Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

EMILIAGOL AVEVA RAGIONE: PAOLO BRAIATI TRADITO DA EMORE MANFREDI & C.

Da stamane Emore Manfredi, Delegato del Comitato d Reggio Emilia, è il 3° candidato alla Presidenza del CRER e quindi l'articolo di Emiliagol che era pronto al tradimento si è rivelato esatto. Rimane però, la smentita di Emore Manfredi a quell'articolo, che la dice lunga su come si possa impunemente dire tutto e il contrario di tutto. Ora con questa machiavvelica mossa dell'ultimo momento, Paolo Braiati è in chiara difficoltà per la raccolta delle firme che occorrono per presentarsi quale candidato alle elezioni. A lui, l'uomo Paolo Braiati, va tutta la nostra solidarietà!

 

ByManso - Dopo l'avvocato Simone Alberici che ha annunciato lunedì la sua candidatura, oggi si viene a sapere che Emore Manfredi delegato del Comitato di Reggio si candiderà alla presidenza del CRER, proprio come aveva anticipato ben più di un mese fa (11 novmbre) Emiliagol (articolo a fondo pagina) e che poi lo stesso Manfredi aveva smentito sia a noi che al suo presidente Paolo Braiati!

In squadra con lui, tra gli altri non ben identificati spalleggiatori, ci sono anche quei due nominati da Emiliagol, il Delegato di Parma Romano Martini /altro che aveva smentito) e il Delegato di Modena Credi, che almeno aveva avuto il buon senso e l'onestà intellettuale di non smentire l' articolo in cui Emiliagol diceva che Manfredi, Martini e Credi stavano ammutinandosi al Presidente del CRER Paolo Braiati e per quello, erano andati ad offrire a Nicola Rossi (ex Sindaco di un paesone del Ferrarese) la poltrona di Vice Presidente del CRER.

Così scriveva sempre agli inizi di novembre Emiliagol su queste smentite: Nella smentita, Martini ci dice che lui non ha mai tramato contro nessuno, e questo forse è anche vero, ma potrebbe essere anche non vero per qualcuno, visto che le testimonianze di alcuni Presidenti di Società di Parma ci hanno raccontato di telefonate in cui lui (Martini) si stava adoperando per far dimettere il Presidente del CRER Paolo Braiati. Basta questo? No non basta perché agli stessi presidenti ha anche fatto il nome di Emore Manfredi dicendo che avrebbe ricoperto la carica di Presidente del CRER; e che dire del trio Manfredi (Delegato di Reggio e Candidato Presidente del CRER in pectore), Credi (Delegato di Modena) e Martini (Delegato di Parma), che son andati ad offrire a qualcuno la poltrona di Vice Presidente del Crer? Di quale CRER è facile immaginarlo (il loro).

Inutile dire che quel qualcuno di cui non abbiamo fatto il nome nell'articolo, è quello di Nicola Rossi, che guarda caso sarà il vice Presidente nella squadra di Emore Manfredi.

Insomma, l'idea che qualcuno possa cambiare idea è nel bagaglio di ogni persona intelligente, ma se è vero questo, è altrettanto vero che se prendi in giro la gente una volta, vuol dire che nel tuo bagaglio, la presa in giro è sempre ben presente e sempre pronta per essere usata.

E questo lo sa bene il Presidente del CRER Paolo Braiati che solo ieri alla riunione del suo comitato elettorale, ha saputo dallo stesso Emore Manfredi, che Emiliagol nel suo scoop aveva raccontato fatti e non fandonie.

Stando agli amici degli amici, Paolo Braiati avrebbe detto: “una pugnalata alle spalle che non mi sarei mai aspettato da Emore, che non più di tre giorni fa, mi ha detto.... ti voglio bene e siamo come fratelli”.

Non avendole sentite con le nostre orecchie, non sappiamo se queste parole di Braiati nei fattisono state dette proprio così, ma comunque, esprimiamo tutta la nostra solidarietà a al Presidente del CRER, perché un conto è la contesa elettorale fatta a viso aperto, un conto è il tradimento all'ultimo momento.

Un tradimento dell'ultimo momento, quello elettorale della squadra di Emore Manfredi, che ora come ora può mettere in seria difficoltà proprio Paolo Braiati che deve raccogliere le firme per candidarsi senza l'aiuto di alcuni Delegati Provinciali.

Diremmo che quello di Emore Manfredi è un piano ben orchestrato di machiavellica memoria, poiché è facile intuire che se avverti il tuo avversario all'ultimissimo momento che non gli raccoglierai le firme (mancano solo 20 giorni alla presentazione) , questi, potrebbe non fare in tempo a parare il colpo e quindi potrebbe rimanere tagliato fuori dalla corsa alla presidenza.

Se Emiliagol ne esce con la consapevolezza che questo dei dilettanti è davvero un “brutto” mondo, Paolo Braiati ne esce sconfitto prima di tutto sul piano morale e scusate se non è poco, a noi questo, lo ripetiamo, ci dispiace molto!

E si, ogni Cesare ha il suo Bruto!

 

SMENTITA DI EMORE MANFREDI ALLA SUA CANDIDATURA

AMMUTINATI CRER, EMORE MANFREDI SMENTISCE LA SUA CANDIDATURA

Mansospia ne prende atto e dichiara che più di smentita, si deve parlare di ritiro della candidatura, poiché lui stesso aveva speso il suo nome con più di una persona!

ByManso: è arrivata la telefonata di Emore Manfredi, Delegato di Reggio Emilia, che smentisce quanto dichiarato da Mansospia nell'articolo in cui si diceva che fosse a capo degli ammutinati.

Emore Manfredi, ci ha dichiarato che ha firmato da poco un contratto lavorativo molto importante per i suoi futuri quattro anni e quindi non ha proprio l'intenzione di candidarsi alla presidenza del CRER poiché non ne avrebbe il tempo.

Detto questo però, ci teniamo a sottolineare che non ha smentito il succo dell'articolo e le manovre degli ammutinati nei confronti del Presidente Paolo Braiati; oltre alla dichiarazione sui suoi impegni di lavoro, ci ha  pregato di togliere la foto in cui compare con la Segretaria Sara Bottarelli (era di repertorio e rappresentava il futuro CRER), e che per dovere di cronaca, pubblichiamo qui.

Noi, lo ribadiamo, abbiamo testimonianze che Emore Manfredi si è speso con alcune persone in qualità di candidato di Presidente in pectore; e però, può essere che il nostro articolo scoperchiando il vaso di pandora della faida interna al CRER, gli abbia scompigliato i piani, mettendolo in difficoltà con qualcuno.

Noi però, confermiamo in toto quello che abbiamo scritto e comunque, prendiamo atto che da questo momento Emore Manfredi non è il più il candidato presidente degli ammutinati.

Il perchè e il per come abbiamo scompigliato i piani lo possono sapere solo gli ammutinati e solo loro, ma per quello che riguarda Emiliagol/Mansospia, diffidiamo fin da ora chi vorrà mettere in dubbio le nostre parole, poiché questa volta non la perdoneremo davvero a nessuno!

Quindi, pia' in tel curvi e attenti alle diffamazioni. Grazie!

 

SMENTITA DI ROMANO MARTINI

AMMUTINATI: MARTINI SMENTISCE E EMILIAGOL RINCARA LA DOSE

Tutto per voi il terzo capitolo della saga degli “ammutinati del CRER” che in questa puntata vede il Delegato di Parma smentire quanto riportato da Emiliagol nel primo capitolo della saga. Però Mansospia non ci sta e sfidando Romano Martini rincara la dose con altre importantissime rivelazione che vi faranno rimanere di stucco!

Riceviamo e volentierissimo pubblichiamo - Ai sensi della legge sull’editoria prego di pubblicare quanto di seguito con lo stesso risalto dato all’articolo “ammutinamento al crer”.
Il sottoscritto Romano Martini smentisce quanto scritto in detto articolo affermando invece:
1) ho senza reticenza alcuna informato sulla situazione del territorio in cui insistono le società della Delegazione di Parma affidatami dal Consiglio Direttivo del crer al Presidente Paolo Braiati;
2) ho con forza ribadito, in ogni colloquio richiestomi, che nulla è nessuno mi avrebbe coinvolto in trame, cospirazioni, o favori personali in cambio di voti;
3) ho sostenuto anche posizioni non sempre allineate ma con disciplina mi sono sempre uniformato al comune superiore interesse del calcio dilettantistico della nostra regione;
Chi oggi a noi rappresentanti della LND fa presente errori commessi in una stagione tanto sconvolgente sia sotto l’aspetto tecnico, organizzativo nonché umano deve anche comprendere che prima d’ora quanto capitato e tutt’ora in corso mai si era verifIcato. Chi chiamato a decidere può commettere sbagli perché quando manca una casistica di riferimento che ne regga l’operato in seguito può rivelarsi errato, a posteriori mi sembra troppo facile fare addebiti. !
Concludendo ringrazio anticipatamente la redazione di Emiliagoal per la pubblicazione della presente smentita sulla “ congiura al crer” che chiamerei invece estrema sincerità fra relazionale fra il Presidente Braiati ed un suo Delegato Provinciale.
Martini Romano

----------------------------------------------

ByManso – Romano Martini Delegato di Parma smentisce di aver tramato contro il Presidente Braiati affermando però, che gli ha riferito (a Braiati) che le cose in provincia non vanno assolutamente bene (società inviperite con il CRER e con lo stesso Martini); ma to!.

Alla fine della filippica mail, tanto per dare un colpo al cerchio e uno alla botte, per giustificare  l'operato del CRER, parla anche del fatto che questa situazione creata da Covid non ha soluzione di sorta e che la soluzione non è scritta nei manuali (è proprio un arbitro).

Bene, a parte che è sicuro che non è scritta nei manuali, c'è da dire che il CRER e specialmente Romano Martini non hanno mai operato, da febbraio ad adesso nell'interesse delle società che amministrano; ed è tanto vero questo che le società di Parma di Prima, Seconda e Terza, si son dovute “scontrare” sia con Braiati che con lo stesso Martini, che adesso a mo' di giustificazione ci racconta anche, che è facile parlare a posteriori.

E no, Caro Romano Martini, le società di Parma non hanno parlato a posteriori, le lettere di come sarebbe andata a finire te le hanno inviate un bel mese fa e tu e Braiati avete risposto che non era possibile spostare la partenza di qualche settimana perchè altrimenti non si sarebbero terminati i campionati!

Inutile dire che le Società avevano ragione e che voi avevate torto o quello che sta succedendo in Italia lo volete negare? Bene fatelo pure, tanto il metodo che avete adottato alle riunioni lo han capito proprio tutti in tutta la regione!

E si, negare e poi negare e ancora negare!

Nella smentita, Martini ci dice che lui non ha mai tramato contro nessuno, e questo forse è anche vero, ma potrebbe essere anche non vero per qualcuno, visto che le testimonianze di alcuni Presidenti di Società di Parma ci hanno raccontato di telefonate in cui lui (Martini) si stava adoperando per far dimettere il Presidente del CRER Paolo Braiati. Basta questo? No non basta perché agli stessi presidenti ha anche fatto il nome di Emore Manfredi dicendo che avrebbe ricoperto la carica di Presidente del CRER; e che dire del trio Manfredi (Delegato di Reggio e Candidato Presidente del CRER in pectore), Credi (Delegato di Modena) e Martini (Delegato di Parma), che son andati ad offrire a qualcuno la poltrona di Vice Presidente del Crer? Di quale CRER è facile immaginarlo (il loro).

Ma a che titolo lo han fatto?

Chi gli ha dato mandato di fare simili proposte? Dai, non sicuramente Braiati!

Bhe, magari queste non sono manovre che tramano contro qualcuno o magari le sono? Emiliagol lo sa, ma non lo dice!!! Rido!

Comunque ad Emiliagol non interessa davvero il tramare o il non tramare; sono poi affari del CRER e degli ammutinati e per ora di nessun altro, anche se per il movimento non è poi il massimo venire a conoscenza di questi fatti, come non è il massimo pensare che costoro han in mano di fatto il movimento stesso!

E si, questi son fatti e pensavamo che nessuno con un po' di buon senso potesse smentirli, ma visto che Martini ha dimostrato di essere un gran bel temerario, ci attendiamo e un po' lo speriamo anche, che ci porti davanti ad un giudice, così il divertimento che abbiamo avuto nello scrivere queste poche righe continuerà nelle sedi opportune.

Per farla breve, la morale è ben chiara: fare e dire e poi smentire di aver fatto e detto, porta sempre la zappa colpire dove non si vorrebbe!

E si, Romano Martini con questa smentita si è dato la zappa sui piedi e da quel che avete letto è chiaro che mentre la roteava ha anche colpito i suoi compagni di viaggio, che purtroppo per loro, ne son usciti alquanto malconci: zappata sul cranio!!!.

E' proprio vero, mai fidarsi dell'ammutinato sbagliato!

 

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Mansospia il 16/12/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,07227 secondi