Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

ECCELLENZA, DI TUTTO DI PIU' E TANTO DI MENO (50%) - ANCORA CHIAREZZA!

Il punto della situazione sull' Eccellenza - Mentre Gravina e Sibilia si rimbalzano, la situazione pandemica peggiora in tutta Italia e quindi potrebbe intervenire il Governo a mettere fine ai rimbalzi tra FIGC e LND - Meno del 50% le società pronte alla ripresa - LND, richiesta la chiusura dei dilettanti dalla Promozione in giù (quote cancellate?) - Per l' SGS decide la FIGC

 

ByManso - Fare il punto della situazione è cosa semplice ma anche no, visto che nonostante i ripetuti “riassunti” fatti da questo sito, sembra che ci sia qualcuno che ancora non abbia capito com'è la procedura per rendere il campionato di Eccellenza di Interesse Nazionale.

Ieri si è riunito il Consiglio Direttivo della LND e come avevamo anticipato, ha formalizzato quanto aveva richiesto il Presidente della FIGC Gravina (Format e numero delle società).

Però, qualche qui pro quo c'è comunque stato e quindi le cose non è che siano filate del tutto lisce.

Sono due le condizioni di cui le società non erano state messe al corrente nei giorni scorsi quando sono state interpellate dai Comitati regionali.

La prima riguarda le quote che vanno pagate anche da chi decide di non riprendere a giocare e la seconda è quella norma che prevede che per due anni chi non riprende, non possa usufruire di eventuali ripescaggi.

Se la prima è più che chiara, la seconda la spieghiamo meglio, poiché se è vero che è semplice capire la parte che prevede i due anni di “punizione” sui ripescaggi in Eccellenza, è più che sensato pensare che il “blocco” possa avvenire anche per quelle società che retrocedono in Promozione.

Non è poi detto che sia proprio così, visto che non c'è specifica dalla LND, ma non è nemmeno escluso e quindi, per spiegarvi meglio, ecco come potrebbe andare: se una Società nel campionato 2021/22 retrocede dall' Eccellenza in Promozione e nel Campionato 2022/23 vince la Coppa di Promozione (prima delle ripescate) o si qualifica per i Play Off, non potrà essere ripescata come da regolamento e secondo noi, non potrà nemmeno parteciparvi a quei play off!

Però queste norme dell'ultimo momento (pagamento quote per tutti e due anni fuori dai ripescaggi) oltre ad essre ben specificate ora debbono passare al vaglio della FIGC e in particolar modo di Gravina che ha la delega per la decisione finale. Gravina potrebbe approvarle, cancellarle o farne passare anche solo una; quindi c'è solo da aspettare la sua decisione, che potrebbe/dovrebbe arrivare oggi o domani.

La FIGC però, in caso di accettazione delle “condizioni” della LND, dovrà poi sbrigare la pratica CONI (è solo una presa d'atto) che riguarda appunto l' interesse nazionale e quindi è prevedibile che prima di lunedì o martedì, non si possa avere il permesso di allenarsi con l'uso degli spogliatoi e con il contatto come è previsto appunto dall' interesse nazionale.

Da notare e va davvero notato, che il Comitato Emilia Romagna ha votato contro ad entrambe le norme aggiunte all'ultimo momento da Sibilia e per questo nel pomeriggio di ieri ha avvertito tutte le società dei cambiamenti e ha nuovamente richiesto l'adesione alla ripartenza.

Detto della LND, a questo punto però, c'è anche un altro perché, visto che da quel che si è saputo, meno del 50% delle Società di Eccellenza hanno deciso di giocare e se questo rappresenta un non gran bel vedere per gli osservatori, c'è da chiedersi come la prenderà il Presidente della FIGC Gravina che si vedrà recapitare ufficialmente dalla LND, la volontà di non giocare dalla maggioranza delle Società di Eccellenza.

Specialmente di questi tempi (in molte zone è arrivata la terza ondata), e secondo noi, quella di Sibilia e della LND è una figuraccia, poiché la forzatura di voler giocare il campionato di Eccellenza (interesse nazionale deciso solo a marzo), non è un gran bel vedere, non è un gran bel sentire e soprattutto la si può considerare una vergogna nazionale, visto quello che stanno subendo quasi tutti i comparti economici del paese con le relative chiusure; diciamo questo senza dover avvertire che ormai anche gli ospedali sono allo stremo in molte province italiane.

Un solo contagio in più, è un contagio che non ha di che esistere, se lo leghiamo al piacere di fare sport.

Se poi invece, dietro al piacere di fare sport c'è dell'altro, bhe, si risolve l'altro, non ci si comporta da possibili untori come stanno facendo tutti coloro che con quella dicitura di “Interesse nazionale”, fanno forzature indicibili; ogni riferimento anche e soprattutto agli enti (fanno giocare amatori e bambini), non è puramente casuale, ma bensì assolutamente voluto!

La speranza che entro domani sera il Governo ponga rimedio al danno fatto dall' Interesse nazionale del DPCM del fu Conte è tanta, e sarà davvero un gran bel banco di prova per i nuovi responsabili della salute pubblica, poiché se non ricordiamo male, furono i furbetti del “aggiriamo il problema”, che nello scorso anno fecero bloccare tutta l'attività fino al due di settembre. Si ripeterà la storia?

Gravina ora ha in mano meno di mezzo pallino (le società che vogliono giocare) e da come si comporterà, sapremo di che lana va vestito.

Magari una chiamata al CTS o magari una chiamata al Governo potrebbe evitargli la stessa lana con cui abbiamo visto che si veste Sibilia?

Poche ore e sapremo!

Gli altri Campionati LND

Dal Consiglio della LND tenutosi a Roma ieri, sono uscite anche altre novità importanti che riguardano i Dilettanti. Una è la sospensione ufficiale della Juniores nazionale per motivi di esami (articolo Emiliagol) e l' altra novità è che la LND ha chiesto ufficialmente alla FIGC di poter chiudere tutti i campionati di sua competenza dei Dilettanti. Parliamo cioè di Campionati che vanno dalla Promozione alla Terza Categoria, Juniores comprese.

Le indiscrezioni ci raccontano anche della proposta di annullare le altre tre quote dovute dalle Società di questi campionati, quindi ci andremmo piano a pagare la rata che era in scadenza ieri (10 marzo). Certamente questa è solo una voce, quindi prendetela con il benificio dell' inventario e regolatevi come volete e come credete.

Campionati SGS - Per quanto riguarda il settore giovanile, la competenza è della stessa FIGC con il suo SGS (settore Giovanile Scolastico) e quindi toccherà alla stessa FIGC provvedere alla chiusura.

ULTIMA ORA - IL COMUNICATO DEL CRER

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 11/03/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,07137 secondi