Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

LOMBARDIA COMMISSARIATA E IN EMILIA ROMAGNA CHE SUCCEDERA'?

Tutto quello che c'è da sapere sulla mossa di Sibilia raccontata dalla stampa nazionale (Sprint & Sport e il Giornale) - Sibilia in guerra contro tutto e contro tutti e sibiliani invisi a tutto il movimento. Braiati, da sibiliano di ferro, che dice? Martedì il D-Day per il CRER? E' proprio vero che gli ammunitati han abbassato la testa e son tornati da mamma Braiati? Il Codacons fa un esposto per le assunzioni in LND senza concorso.

SRINT E SPORT Con un colpo di mano avvenuto nella notte 7 consiglieri, su 13, del comitato regionale Lombardia si sono dimessi facendo quindi decadere tutto il consiglio direttivo. Ecco chi sono: Arioli, Silini, Teti, Bignotti, Loschi, Maino e Santagostino. Sono loro gli eroi di giornata, sono loro che in questo modo tolgono la regione dalla contesa elettorale e la consegnano al presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia che adesso nominerà un commissario.

Le società della Lombardia, quelle che hanno pagato un prezzo enorme, che non ha ricevuto ristorni, che hanno tenuto a galla il calcio dei dilettanti versando le loro quote fino all’ultimo euro, consentendo ad altre regioni di continuare a fare le cicale, saranno le uniche che non potranno andare a votare. Saranno le uniche che non potranno far sentire la loro voce, saranno le uniche a rimanere in balia delle istituzioni romane. Guarda caso proprio quelle che i candidati che si stavano profilando all’orizzonte, seppur con i loro distinguo, si preparavano a dare battaglia. E sarebbe stata una battaglia dura perché lo stesso Alberto Pasquali non ne aveva fatto mistero nelle sue call.

Dimessi. Vergogna. Perché fatto contro la Lombardia, contro quelle società che vi hanno sostenuto in tutti questi anni anche quando svendevate la regione per conservare la vostra sedia. Vi siete dimessi perché eravate arrivati al capolinea, in quanto nessuna delle due liste voleva prendere in considerazione la vostra figura. Avevate già fatto abbastanza danni e allora ecco arrivare l’ultimo sfregio: le dimissioni. Avreste dovuto darle prime, le dimissioni, non ora, quando non vi siete opposti alla riduzione dei due delegati assembleari, quando non vi siete opposti all’abolizione del vincolo, quando non vi siete opposti al fatto che adesso le società dovranno assumere i loro collaboratori con modalità tutte da accertare...... CONTINUA

-----------------------

ByManso - Incredibile ma vero, per impedire le elezioni nella regione più importante della LND, 7 consiglieri regionali su 13 si sono dimessi e quindi è arrivato il commissariamento. Che questo sia stato un modo per fermare Tavecchio, è più di un pensiero comune per chi non ha le fette di prosciutto sugli occhi.

Sibilia Presidente della LND e i suoi fidi scudieri son in guerra ormai con tutti e con questa mossa han dimostrato che non fanno prigionieri.

Sibilia è in guerra con il Presidente della FIGC a cui vuole soffiare la poltrona, è in guerra con più di una cinquantina di società della Serie D capitanate da Erba presidente del Seregno, a cui lo stesso Sibilia ha anche negato udienza (Erba si è rivolto quindi a Gravina), e dulcis infundo, è in guerra anche con tutto il mondo dei dilettanti per la riforma Spadafora a cui sempre Sibilia (parola di Gravina) non ha opposto resistenza per ovvi motivi (è stato tolto l'articolo uno che impediva allo stesso Sibilia di partecipare alle elezioni federali).

E qui viene il bello, poiché son proprio i Comitati Regionali che se ancora rappresentanti delle Società che li eleggono, dovrebbero essere contro proprio allo stesso Sibilia che non ha mosso paglia contro la legge Spadafora, se non a babbo morto.

Le parole di Gravina non son parole leggere se le leggiamo tra le righe: “le rimostranze sulla gestione dilettanti vanno fatte a chi le gestisce, ed è indubbio ci devono mettere la faccia senza pensare al clima elettorale”.

Dopo la Lombardia, anche l' Emilia Romagna corre il pericolo di un commissariamento? Bhe, forse no, visto che Braiati è un Sibiliano di ferro; ma siamo sicuri che Sibilia sia sicuro che Braiati sia eletto? La fronda dei Delegati dei Comitati provinciali è rientrata o a questi frondalieri si son uniti per caso anche dei Consiglieri Regionali? Secondo le informazioni di mansospia tutto è rientrato e coloro che abbiamo definito gli ammutinati del CRER sembra abbiano abbassato la testa. Ma sarà veramente così?

Intanto stando ai si dice, martedì Braiati ha intenzione di riunire tutti i suoi (delegati provinciali e consiglieri regionali) in una località intermedia (Castenaso?).

Nelle sue intenzioni sarà una riunione per stabilire una comune linea elettiva, e soprattutto per dare le indicazioni sulla raccolta firme (120); firme che sono indispensabili per presentarsi alle elezioni. Ma andrà proprio come intende Braiati o avremo nuove sorprese dagli ammutinati del CRER?

Tutto è molto riservato e stando alle voci, non possiamo che andare in confusione anche noi.

In pratica non ci si capisce un emerito ….. ! Anche perchè le conferme e le smentite informali si annullano a vicenda; quel che è certo che da più parti arrivano notizie che ci siano parti in fibrillazione. E se fibrilla una parte, alla fine fibrilla tutto!

Staremo a vedere!

E si, staremo a vedere, perché, mai dire mai quando il mai è vita mia o morte tua!

Intanto anche la stampa nazionale si prende carico della guerra in atto che vede impegnato Sibilia e sibiliani contro tutto e contro tutti.

Ecco come titola il Giornale.it: Serie D, Ancora questioni spinose per la Lega Nazionale Dilettanti: il Comitato Regionale Lombardia sarà commissariato dopo le dimissioni a sorpresa di sette consigliere su quattordici. Una mossa politica che agevola il presidente Sibilia. Nel mentre nuovo esposto del Codacons all'Anac per indagare sulle assunzioni dei "figli di" in Lnd”

Un articolo tanto duro quanto chiaro, che mette a nudo il re e che ci dice che sarà dura per i sibiliani alla Braiati far si che le società restino ancora imbrigliate nella rete creata ad arte per essere il non essere …. rappresentate nei loro interessi (Spadafora docet)

Poi la parte dei posti senza concorso per le assunzioni in LND è una parte importante e tutta da gustare, che potrebbe riguardare anche certe altre assunzioni, visto che si parla appunto di concorsi per essere assunti. una questione che riguarda solo Roma, non credo che ci siano state assunzioni senza concorsi al CRER.

Una cosa è pare più che chiara, per ora siamo alle scaramucce iniziali e se tanto mi da tanto, commissariamento della Lombardia, immaginiamo quando si arriverà alle battaglia decisiva!

Una guerra quella aperta da Sibilia & Company, che volendo o non volendo, avrà il risultato di ammazzare le società!

Società vittime sacrificali per le poltrone di alcuni?

Bhe, anche no!

PS:Come poi faccia Braiati a fare riunioni in questo momento non si sa, visto che c'è il divieto di assembramento (magari pagherà un pranzo con tavolini da 4, ma anche queto, la legge non lo permette).

 Ultima ora Sprint & Sport

Colpo di scena in Lombardia, nominato un reggente non ci sarà il commissariamento. Resta lo schiaffo alla regione più importante d’Italia

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 10/12/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,07522 secondi