Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

ORA TOCCA AL PIEMONTE, CON QUESTI PROTOCOLLI IMPOSSIBILE GIOCARE

Ha del Clamoroso il fatto che a scrivere la lettera di "protesta"al Presidente del Comitato Ragionale, siano stati i Delegati Provinciali dello stesso Presidente che evidentemente si non presi a cuore le sorti delle Società: "I piemontesi evidenziano come, dal loro punto di vista, non sia stato chiesto alla Lnd di adeguare il protocollo richiesto dalla Figc alle diverse esigenze e che il vademecum predisposto dal Comitato regionale richieda di accettare il protocollo così com’è" - E in Emilia Romagna tutto tace... anzi... !- In veneto sospesa la Prima di Campionato in programma il 12/13 Settembre

Dalla Stampa - TORINO. Grande è la confusione sotto il sole tra le società di calcio dilettantistico alle prese con le regole imposte dalla gestione della pandemia di Covid-19. Tant’è che i delegati del Comitato regionale piemontese hanno scritto al loro presidente Christian Mossino per avere delucidazioni: «Viviamo certamente un periodo di estrema difficoltà ed incertezza dettato da un’emergenza sanitaria che non ha precedenti – concedono nella lettera al dirigente –, questo è innegabile. Ma proprio per tali ragioni riteniamo che la programmazione, la chiarezza e la condivisione debbano accompagnare coloro i quali devono prendere delle decisioni organizzative come anche il Comitato regionale da te rappresentato».

Per ora, lamentano i delegati, le indicazioni ricevute coprono solo un aspetto del problema, lasciando molti dei presidente delle società piemontesi nell’incertezza: il comitato ha fissato le regole «le regole della prossima stagione sportiva come le quote di iscrizione, i loro termini, la formazione dei gironi, i ripescaggi e la programmazione dei calendari addirittura con largo anticipo rispetto alle presunte e previste date di inizio dei campionati, quest’anno certamente condizionate dall’emergenza sanitaria in corso che mette comunque a rischio ogni programmazione futura, in ogni campo». Adesso la richieste è di sapere come organizzarsi per «poter consentire lo svolgimento di tutte le attività, anche in un’ottica di allineamento con la prossima apertura – ancora incerta possiamo dire – delle scuole».

I piemontesi evidenziano come, dal loro punto di vista, non sia stato chiesto alla Lnd di adeguare il protocollo richiesto dalla Figc alle diverse esigenze e che il vademecum predisposto dal Comitato regionale richieda di accettare il protocollo così com’è: «Mentre noi riteniamo che meriti maggiore approfondimento ed una attenta revisione tenuto conto che alcune previsioni non semplificano ma al contrario possono complicare la gestione dell’attività, come, ad esempio, la previsione che la certificazione del rispetto delle prescrizioni sanitarie relative agli accertamenti Covid-19 da parte delle società venga demandato all’osservatore arbitrale e/o organo tecnico, con il conseguente ulteriore rischio di aumento di sanzioni oltre alle conseguenze legali già gravose esistenti sui presidenti delle società».

L’appello a Mossino è di andare, quindi oltre al protocollo, che «impone alle società dilettantistiche di dotarsi .... continua a leggere

 

-------------------------------------------------------------

Comitato Veneto:  Presa conoscenza del nuovo DPCM oggetto di valutazione da parte della LND, constatato l’evolversi della situazione sanitaria, con casi di positività tra le squadre, in attesa di delucidazioni da parte degli organi sovraordinati in riferimento all’isolamento fiduciario, provvedimento che se rimanesse tale rischia di inficiare il futuro dell’attività, il Consiglio Direttivo del CRV, delibera di sospendere la prima giornata dei Campionati in programma sabato 12 e domenica 13 settembre di:

 
• Promozione
• 1^ Categoria
• 2^ Categoria
• Juniores Elite
• Juniores Regionali
• Allievi e Giovanissimi Elite
• Allievi e Giovanissimi Regionali
• Allievi e Giovanissimi Sperimentali

La data per il recupero sarà resa nota a breve. Rimane in programma come da calendario l’attività relativa alla Coppa Italia di Eccellenza.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 09/09/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,07590 secondi