Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

CLAMOROSO: CARPANETO, UN ERRORE DELLA FIGC SVINCOLA TUTTI I GIOCATORI

ByMansospia - A parte il comunicato del Carpaneto, noi abbiamo saputo che il problema è nato tutto da Bologna che non avrebbe mandato a Roma l'iscrizione in sovrannumero del Carpaneto all' Eccellenza. A questo punto gli scenari che si aprono sono interessanti, perchè Bologna deve poter riparare all'errore, ma non è detto che ci riesca. Vedremo come butta!

Calcio Eccellenza, sulla questione-svincoli d’autorità la Vigor Carpaneto è al lavoro per far valere i propri diritti

Dopo la delibera di ieri della LND la società del presidente Giuseppe Rossetti ha affidato l’incarico al legale Francesco Macrì. Il numero uno biancazzurro: “Sempre agito con massima trasparenza e regolarità; intoppo di natura burocratica federale”

 

CARPANETO (PIACENZA), 12 AGOSTO 2020 –  Nella giornata dell’11 agosto, il Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti – attraverso il proprio comunicato ufficiale numero 10 – ha deliberato lo svincolo d’autorità dei calciatori tesserati (in base all’articolo 110 comma 1) anche per la società U.s.d. Vigor Carpaneto 1922, in seguito alla non ammissione al campionato di serie D 2020/2021.  Com’è noto, la società piacentina ha rinunciato alla quarta serie e si è iscritta in Eccellenza emiliana-romagnola, non cessando l’attività ma continuandola con la stessa matricola (numero 630400). Per questo, l’U.s.d. Vigor Carpaneto 1922 ha affidato l’incarico al legale Francesco Macrì per difendere la propria immagine e la propria posizione in merito. “Siamo al lavoro – afferma il presidente Giuseppe Rossetti – per far valere i nostri diritti e risolvere la situazione nel minor tempo possibile. C’è stato un intoppo di natura burocratica a livello federale; noi abbiamo sempre agito con la massima trasparenza e regolarità in ogni passaggio”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Mansospia il 12/08/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,44950 secondi