Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

CONDANNATO A DUE ANNI DI CARCERE L'ARBITRO CHE FILMAVA LE SUE ALLIEVE

Istruttore, riprendeva con un cellulare nascosto le proprie allieve mentre facevano la doccia negli spogliatoi della scuola arbitri di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli.

Estratto articolo di Dagospia

L'ex arbitro, che si è avvalso del rito abbreviato, era stato denunciato da 5 ragazze che all'epoca dei fatti - il 2018 - erano tutte appena 18enni. Una di loro, come raccontato a LaPresse, si accorse che, negli spogliatoi, era stato nascosto un cellulare in maniera tale che la telecamera le riprendesse mentre erano sotto la doccia. Quando le ragazze formalizzarono la denuncia, l'uomo fu sospeso dall'Associazione italiana arbitri che gli ritirò la tessera, radiandolo successivamente dall'albo.

"Nessuno credeva a quello che le ragazze avevano denunciato, furono diffamate e offese. Le chiamavano 'gallinelle'", dice a LaPresse l'avvocata Libera Cesino.

La ragazza che scoprì il cellulare nascosto fu accusata di farlo come vendetta perché "lo aveva corteggiato ed era stata respinta". Un ambiente nel quale "tutti si erano mostrati a favore del molestatore, tutti a dire che quel 40enne era una brava persona". " […] L'ex arbitro è stato condannato anche al risarcimento delle spese processuale e delle vittime delle molestie.

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 16/09/2023
Tempo esecuzione pagina: 0,05993 secondi