Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

LND: SIBILIA CRITICA LA LEGGE SULLO SPORT; CHE STRANO PERO'

Con un comunicato sul sito della LND il Presidente Sibilia critica aspramente il governo per l'ok alla legge Spadafora, ma come ben sappiamo non aveva mosso paglia mentre la stavano approntando (ci han messo più di un anno). Che c'entri il fatto che su sei punti ne son stati presentati poi solo cinque e che quello sparito lo riguardava da vicino? No dai, non può essere così!? Andreotti però, vuol sempre dire la sua!!

Riforma dello sport, Sibilia: “Approvazione decreti é duro colpo per il calcio di base”

Roma, 26 febbraio 2021 - “Oggi il calcio di base ha ricevuto un altro duro colpo, come se non bastassero già gli effetti terribili della pandemia - il commento del presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia - Con l’approvazione dei decreti di riforma dello sport, concepiti dal precedente esecutivo, vengono ancora una volta penalizzate le società dilettantistiche, a cominciare dall’abolizione del vincolo. Vorrei anche ricordare a chi gioisce per questa presunta rivoluzione che senza le ASD non esisterebbero neanche i lavoratori sportivi. E tutto ciò arriva mentre stiamo faticosamente creando le condizioni per far ripartire alcune delle nostre attività”.

--------------------------------------------

Bymanso - Sorvolando sul fatto che mentre tutta l'Italia si sta preparando per la terza ondata della pandemia, Sibilia dichiari che sta creando le condizioni per ripartire con alcune delle sue attività (Eccellenza), dobbiamo dire che abbiamo già affrontato l'argomento Riforma Spadafora e questa nuova uscita a giochi fatti del Presidente Sibilia non è che ci vada giù, proprio come non ci era andata giù quando si era saputo che dei sei punti della legge ne erano passati poi solo cinque e quello che riguardava sia il divieto dei tre mandati (Malagò/Braiati) e che impediva anche a chi ricopriva cariche pubbliche elettive di partecipare alle elezioni Federali (Sibilai è Deputato) era stato cancellato.

Braiati si era unito al coro della protesta del suo capo Sibilia, ma anche lui "ci aveva il suo interesse" a far baccano quando nulla o quasi si poteva più fare.  E si, Braiati era al terzo mandato, e quindi quell'articolo cancellato lo avrebbe fatto fuori ancor prima di prendere quella sonora sberla elettrale da Simone Alberici che per quanto era sonora, l'han sentita in tutta Italia!

Non sappiamo cosa si poteva fare, ma quello che sappiamo è che se almeno lo svincolo è slittato di cinque anni dando tempo alle Società di ammortizzare gli investimenti, il merito va almeno per una buona parte a Rossi, Deputato del PD eletto a Reggio Emilia.

Per il resto, scusate se dal PD passo alla DC, ma non si possono ignorare le parole di Andreotti: "A pensar male si fa peccato, ma tante volte ci si azzecca"

Solo tante volte?

ECCO COME AVEVAMO TRATTATO L'ARGOMENTO

IL CRER SI OPPONE A SPADAFORA; MA DAVVERO NON NE SAPEVANO NULLA?

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 26/02/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,09514 secondi