Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

MA DA BO?IL MONTANARA REPLICA ALLA FIGC E MINACCIA QUERELA A EMILIAGOL

Con un Comunicato, il Montanara racconta la sua storia sulle squalifiche comminate ai suoi vertici dalla FIGC; Emiliagol, tirata impropriamente in ballo anche con un Avvocato, come al solito, azzanna l'osso e fa le pulci giuridiche allo stesso Comunicato della Società parmense - Intervistato Marco Bosi Assessore allo Sport del Comune di Parma che è proprietario del Campo del Montanara Calcio

Vai alla galleria

 

EMILIAGOL HA SCRITTO LA STORIA DELL' ANNO HORRIBILIS 2020ByManso - Incredibile ma vero, il Montanara con i suoi massimi esponenti ci vuol far credere che gli asini volano e che quando atterranno, lo fanno in piena sicurezza come se avessero un buon paracadute. Visto però che gli asini non volano, è anche certo che il paracadute non può esserci se si analizzano le dichiarazioni del loro comunicato.

Una premessa però, come Emiliagol la dobbiamo fare, poiché senza avere il coraggio di nominarci, il Montanara e i dirigenti condannati dalla FIGC, ci tirano in causa con un bel “contrariamente a quanto riportato in modo improprio da alcuni mezzi di stampa”.

E si, ci tirano in ballo poiché siamo stati noi e solo noi, a diffondere il Comunicato della FIGC firmato dal Presidente Gravina che descriveva i fatti per cui il Montanara Società e i suoi massimi dirigenti son stati puniti con le sanzioni che tanto fanno discutere. E senza ombra di dubbio, questa pubblicazione l'abbiamo fatta senza aggiungere nulla di più di quello che riporta il comunicato della FIGC.

Un'operazione questa, che deve aver davvero colpito il Montanara & Company, visto che hanno ingaggiato un avvocato per farci cambiare il titolo (VERTICI MONTANARA SQUALIFICATI, SI SONO ELETTI IN UN CONSIGLIO FALSO);

Sostenere che la colpa è di Emiliagol quando è il Comunicato della FIGC che parla più che chiaro (Marco Menozzi … in qualità di rappresentante legale della stessa società, in occasione alla iscrizione della stessa al campionato per la stagione sportiva 2019/2020, le necessarie comunicazioni al CR Emilia Romagna riguardanti anche cariche sociali conferite con il suindicato falso verbale, quali, oltre alla sua quale Presidente, quelle della Sig.ra Mistrali Chiara quale Segretaria, della Sig.ra Pingiani Jessica quale Vice Presidente, dei Sig.ri Lento Salvatore e Schianchi Ulisse quali Consiglieri), è un'operazione che forse può servire a sviare gli ignoranti, ma non serve certamente per noi, che di questi “svicolamenti”, nella nostra lunga storia, ormai ne abbiam visti davvero tanti e uno anche dallo stesso Montanara (questione stadio Levantini di Lentigione … leggere per credere!).

Logicamente vi alleghiamo sia la lettera dell' Avvocato del Montanara & Company sia la nostra risposta, in modo che possiate farvi un' idea della disperazione in cui il Comunicato della FIGC deve aver gettato i vertici del Montanara, che non han pensato di meglio che cercare di stoppare quella che è una vera e propria sentenza!

Ma questo non basta, poiché anche nel “racconto” del Comunicato apparso ieri sul sito del Montanara Calcio, si cerca di sviare il discorso con una terminologia che lascia alquanto perplessi se si mastica un tantino di Giurisprudenza Sportiva; e siccome noi ne mastichiamo ormai da molti anni di questa Giurisprudenza, vi facciamo un po' di luce su quanto ha dichiarato il Montanara mettendo i puntini sulle i:

  1. L’applicazione dell’art 126 del CGS avviene solo se si risponde nei termini della conclusioni indagini.

  2. La scelta di patteggiare comporta un non volersi difendere dalle accuse rivolte e la sanzione ha valore di sentenza.

  3. Ogni dirigente può autonomamente muoversi come vuole, al di là della scelta della Società che paga una sola volta ed autonomamente.

Da ciò se ne deduce che:

  1. non corrisponde al vero che il Montanara non ha potuto difendersi (Covid), poiché a fine indagini lo stesso Montanara ha chiesto insieme ai suoi dirigenti (nonostante la pandemia sono stati tutti interrogati) il patteggiamento e di fatto ha così bloccato la fase processuale (quella in cui ci si difende);

  2. non corrisponde al vero che quanto patteggiato dal Montanara e dai suoi dirigenti non sia una sentenza.

  3. Non corrisponde al vero affermare che si è scelto tutti insieme di non gravare sulle casse della Società; Società che se proprio voleva, poteva tranquillamente accettare la sanzione e lasciare che i dirigenti, ognuno per conto proprio, dimostrassero la loro innocenza.

Se andate a leggere la sentenza della FIGC, in fondo c'è scritto: “Le ammende di cui al presente Comunicato Ufficiale dovranno essere versate alla Federazione Italiana Giuoco Calcio a mezzo bonifico bancario nel termine perentorio di 30 giorni successivi alla data di pubblicazione, pena la risoluzione dell’accordo e la prosecuzione del procedimento ai sensi dell’art. 126 del Codice di Giustizia Sportiva per i soggetti inadempienti”.

Bene cari miei, per dimostrare la vostra innocenza c'è tutto il tempo che volete, basta non pagare e tutto continua come se nulla fosse stato patteggiato. Eccovi quindi da Emiliagol la soluzione per dimostrare la vostra innocenza; così poi siam tutti e felici e contenti!

Ma c'è ancora dell'altro, perché non si può tacere che tutto l'arcano del deferimento è partito da una “lettera/denuncia” di alcuni consiglieri che si son rivolti alla Giustizia Sportiva e non solo.

Noi che notoriamente siamo ignoranti e non sappiamo ne leggere ne scrivere, ci siam rivolti all' Assessore dello Sport Marco Bosi chiedendogli se è al corrente della situazione Montanara e lui, al solito con molta gentilezza ci ha risposto così:

Caro Manso, innanzitutto ci tengo a dirti che al di là di questa vicenda, voglio che il quartiere Montanara abbia la possibilità di fare calcio; per la questione Montanara Calcio, abbiamo fatto partite le verifiche del caso, anche se come sempre, ci atterremo a quanto decideranno gli organi preposti”

A parte la sacrosanta parte politica rivolta al quartiere Montanara, l' Assessore del Comune di Parma ci ha detto che son partite le verifiche, poiché, aggiungiamo noi, il Montanara Calcio è, avendo vinto il bando, assegnatario del Campo su cui gioca, che è di proprietà comunale. Assegnazione quella di cui usufruisce ora il Montanara Calcio, che scade alla fine di questa stagione calcistica (fine Giugno).

Finita qui?

Bhe a sentire le voci che circolano, non sembra proprio, e la conferma, se vogliamo, ci arriva anche dall' Assessore dello Sport Marco Bosi che con quel “ci atterremo a quanto decideranno gli organi preposti”, non fa altro che confermare che la cosa non è assolutamente finita qui.

Emiliagol come al solito, seguirà gli sviluppi della vicenda e vi terrà informati sugli eventuali sviluppi, poiché dopo la lettera dell' Avvocato del Montanara & Company vogliamo vederci davvero chiaro che più chiaro non si può.

L'osso con la lettera dell'avvocato, ce lo han tirato e adesso a riprenderselo faranno davvero tanta fatica, perché una cosa ormai dovrebbe essere ben chiara a chi ci segue, l'osso è diventato nostro e non lo molliamo ne con le minacce, ne con le storture di chi vuol mettere a tacere la corretta informazione.

Han provato per credere?

Bene, noi crediamo ma non proviamo; noi sappiamo!

Ps: leggetevi per bene le differenze giuridiche del Comunicato del Montanara e quelle nella lettera del suo Avvocato recapitata a Emiliagol, magari riuscite anche a leggere qualche piccola contraddizione... ecco, piccola piccola!

Ps2: mi scuso per la formattazione in una parte dell'articolo, ma abbiamo un problema con la piattaforma. 

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 26/01/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,07698 secondi