Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

IN TRIBUNA A SALSO, LORENZO FAVA (SPORTPARMA) HA AGGREDITO IL MANSO

Mercoledì 5 Maggio, Salso - Piccardo, prima dell'inizio della Partita l'inviato di SportParma (così si era accreditato) da uno spintone al sottoscritto e lo fa ruzzolare a terra davanti ad una cinquantna di testimoni....

ByManso: Sono passati ormai una decina di giorni, da quel mercoledì del Campionato di Eccellenza in cui si giocava, tra le altre partite Salsomaggiore – Piccardo Traversetolo che ha visto nel pre gara, Lorenzo Fava di SportParma (così si era accreditato) aggredire fisicamente il sottoscritto davanti ad una quarantina di testimoni.

Tutto è iniziato tre minuti prima del calcio d'inizio, quando ho raggiunto la mia postazione che avevo preparato prima di andare a bere un caffè con gli amici della Piccardo e del Salso.

Bevuto il caffè, arrivo quindi in tribuna e con mio sommo stupore, vedo il mio cavalletto, la mia telecamera e la mia borsa degli attrezzi (in tutto più di 4.000 euro di valore), buttati in un anfratto delle tribuna tra polvere e ragnatele e scusate se è poco, vedo che un cameraman con la sua telecamerina e il suo cavalletto si era messo al mio posto (centro della tribuna).

Bhe, una regola non scritta ma che tutti gli addetti ai lavori rispettano è che non si tocca per nulla al mondo l' attrezzatura di altri. E un'altra regola non scritta, è che ci si mette sempre d'accordo sul come posizionarsi per fare ognuno il proprio lavoro.

L' AD del Parma Luca Carra a Calcioducale TV - CalcioDucaleRegole che evidentemente gli inviati di SportParma non hanno mai letto, come non devono aver per nulla letto le regole anti Covid che sono state diramate con i protocolli specifici dalla Federazione.

Logicamente ho chiesto al cameraman in questione cosa stava succedendo e in quel frangente è comparso Lorenzo Fava che mi fa:

“Noi siamo qui per lavorare per Telereggioe abbiamo diritto a stare in mezzo alla tribuna perché tu sei qui per i cazzi tuoi e non sei nessuno (eufemismo)”.

Bhe, offesa per offesa non mi son tirato indietro e con il mio “importante” vocione gli ho detto tutto quello che gli andava, perché una cosa è certa, questo individuo è recidivo in quanto ad arroganza e comportamenti non consoni al nostro mondo (sotto leggerete cosa aveva combinato al Torneo Emiliagol in qualità di Mister in seconda di una importante società di Parma).

Sempre logicamente, non ho mollato la presa e dopo aver tolto dalle ragnatele il mio cavalletto e la mia Canon, visto che il cameraman non si spostava, scendendo di un paio di gradini, mi ci sono piazzato davanti.

A quel punto, la rivelazione dell'operatore (di cui ho la registrazione), che rivolto al Fava Lorenzo gli fa: “ te lo avevo detto che si sarebbe incazzato”.

Ahahahahha... l'operatore sapeva di che morte doveva morire la disputa, perché allora lui conosceva le regole non scritte che dominano nel mondo delle riprese.

E si il cameraman lo sapeva che non sarebbe finita a tarullucci e vino!

Uisp 6°turno calcio a7: Emiliagol vince agevolmente 9 a 4Ma questo significa solo che il Fava Lorenzo ha voluto fare una prepotenza illegale e anche pericolosa per “punire” un Blog come Emiliagol, che negli anni gli ha dato solo lezioni comportamentali e anche professionali. Doveva vendicarsi il ragazzo? E lo fa così?

Contento lui contenti tutti si direbbe, ma se poi dai una spinta ad un vecchietto infartuato di 65 anni e lo fai cadere sui gradini di una tribuna rompendogli gli occhiali e il cellulare, allora la sua contentezza deve sicuramente pagare dazio.

E se avessi reagito? Un omone di 1,80 per 90 kili contro un ragazzino alto 1,60 che ne peserà al massimo 55? Con una sola spinta lo avrebbe cacciato direttamente in campo senza fargli toccare terra nei 50 metri che dividono tribuna e campo stesso. Ma io son io, e so come gira il mondo e soprattutto so come ci si deve comportare, mentre lui è quel Fava Lorenzo che a Parma ormai tutti conosciamo!

Fava Lorenzo, deve pagare dazio per l'azione violenta commessa davanti ad una marea di testimoni e deve pagare dazio anche perché il Protocollo/Covid (la Federazione era presente ed ha visto tutto) lo impone e lo impone anche la deontologia professionale dei giornalisti, che son giornalisti dentro e fuori dal campo, sempre e comunque, proprio perché lo richiede l' Ordine degli stessi giornalisti con un regolamento che il suddetto Fava Lorenzo, al contrario mio, mai deve aver letto in vita sua. Dico così, perchè se lo ha letto, allora non deve averlo proprio capto!

CALCIODUCALE - CalcioDucaleE si, io non sono giornalista, non sono pubblicista, sono un semplice blogger per scelta, perché per chi non lo sapesse diventare Pubblicisti è una cagata immonda (due anni di articoli e di fatturazione di qualcuno che ha comprato i tuoi articoli), ma comporta degli oneri e dei doveri importanti ,che fanno a botte con le piccole realtà come può essere Emiliagol (ad esempio, un giornalsta/Pubblicista non può raccogliere pubblicità).

Sapete perché parlo di Giornalisti e di Pubblicisti, perché se dici ad uno “Tu non sei un cazzo e io son qui per lavorare” si presume che tu sia almeno un pubblicista.

Invece, udite udite, il Fava Lorenzo, non è un cazzo proprio come non sono un cazzo io! E però, almeno son titolare di me stesso da quasi venti anni, lui è un semplice apprendista che non perde occasione per rimarcare che gli altri non son un cazzo! Difficile saltarci fuori tra quel che dice e quel che vuol far intendere, anche se a Parma questa cosa che non è ne giornalista ne pubblicista un po' sorprenderà..immaginare il perché credo sia facile facile, ve!

E però, il Fava Lorenzo, ha fatto domanda all' Ordine di Bologna per diventare Pubblicista una ventina di giorni fa; si una ventina di giorni fa! Che fosse così carico per quella domanda? Si sentiva già PUBBLICISTA?

Parma Calcio - Intervista al manso di Tuttomercatoweb e ParmaliveMe lo hanno confermato telefonicamente all' Albo dei Giornalisti di Bologna che dopo una mia chiamata informale per informarli dell'accaduto (pure io, come tanti altri, credevo che fosse iscritto all'albo), hanno fatto le loro dovute ricerche.

E visto che il Fava Lorenzo, pur non essendo iscritto, ha fatto domanda per entrare nell'albo, lo hanno anche chiamato per sapere come sono andate le cose in tribuna a Salso; e qui c'è tutto da ridere, perché la sua versione dei fatti è fantozziana che più fantozziana non si può.

Fantozziana forse è un termine sbagliato, perché l'unico modo che c'è per descriverla alla perfezione è MENZONIERA!

Sentite cosa avrebbe (il condizionale è d'obbligo, anche se mi fido più dell'Ordine che del Fava Lorenzo)) riferito all' Ordine dei Giornalisti: “ Ero nel campo ed ho visto il Cameraman che stava lavorando con me, litigare con Mansanti e quindi mi sono precipitato in tribuna per dividerli, non ho detto e fatto nulla se non dividerli”.

Non sono le esatte parole perché son riportate, quindi il virgolettato non ci starebbe, ma comunque me lo auto concedo, perché queste parole sono il succo di menzogne belle e buone.

Come se nessuno avesse visto e sentito niente.

GOAL TIME: Ospiti Mister Vitale del Brescello e Orlandini CarpinetiCome se a Bologna quelli dell' ordine fossero tutti degli allocchi seduti sotto ad una poltrona da Dirigente e non fossero in grado di fare le proprie indagini (anche presso la Federazione)

Come se addossare la colpa completa al proprio Cameraman fosse azione intelligente che non sarà “richiamata” dai miei avvocati e magari anche dall'avvocato dello stesso Cameraman, che volente o nolente, viste queste dichiarazioni del Fava Lorenzo, il sottoscritto dovrà tirare in ballo

Come se spacciarsi per inviati di una emittente televisiva che non c'entra niente, fosse un'azione normale e non passibile di millantato credito; l' emittente tirata in ballo, sarà contenta di aver sentito che quelli erano i suoi inviati? Non avrà nulla da ridire nei loro confronti?

Come se tirare in ballo la Federazione, con nomi e cognomi urlati in tribuna dicendo che son miei amici e che mi difendono, o “ordinare” ai Dirigenti del Salso di allontanarmi perché non sono nessuno e son lì a fare un cazzo, fossero azioni che gli son permesse e gli son dovute! Io son Fava Lorenzo e voi non siete un cazzo; dove per voi, a parte Emiliagol, si intende anche Il CRER, Il Salso e tutto il mondo che da le regole?

CALCIO GOL - Domenica sera CANALE 210Potrei continuare per altre mille righe, per descrivere come e perché queste persone alla Fava Lorenzo vanno tenute lontane dai campi di gara, dal nostro mondo e anche dai ragazzi che allena, ma non toccherà me farlo, son sicuro che toccherà ad altri difenderci da chi crede di farsi strada usando la violenza sulle tribune e dentro ai campi di gioco. Il Daspo è nato proprio per questo, o no?

La deontologia professionale se non fa parte del tuo bagaglio tecnico, nessun Ordine te la può imporre, ma questo ordine per regole che deve far rispettare, ti può e ti deve cancellare! E comunque, Ordine o non ordine la Deontologia deve essere ben presente nella testa di chi fa informazione e di chi deve dare l'esempio.

Altro che trovare chi ti lascia allenare/insegnare anche ai ragazzi l'educazione che in una società come si deve, deve arrivare prima del gioco!!

Commento e pagelle di Parma - Inter 1-2 - CalcioDucaleLa cosa come avrete ben capito, non finisce con questo articolo, perché oltre ad avvertire l'Ordine dei Giornalisti di quanto successo sulla tribuna di Salso, ho dato mandato ai miei legali di farsi valere nelle sedi che ritengono più opportune perché sia ristabilita la verità dei fatti (altro che dividere me e il Cameraman) e per avere quella giustizia che mi merito, sia come persona che come Blogger!

Intanto voglio ringraziare il Salso per l'assistenza e la protezione che mi ha offerto in quel brutto frangente e anche l' Ordine dei Giornalisti, che son sicuro, non potrà di fronte ad una denuncia di questo tipo, far finta che niente sia successo e tanto meno, potrà bersi le fandonie del Fava Lorenzo, che se tanto mi da tanto, qualche problemino lo avrà anche e soprattutto quando sarà chiamato a giudizio.

E si 40/50 testimoni tutti registrati all'entrata come da protocollo della FIGC , non sono propriamente un “sentito dire”.

Delle minacce personali e fisiche che ho ricevuto sottovoce dal Fava Lorenzo, logicamente ne parleranno gli avvocati e i giudici, perché sarebbe sicuramente la sua parola contro la mia, se non fosse che il sottoscritto è una vecchia volpe del mestiere.

E si, se parlo, come ben sapete voi che mi seguite da anni e anni, non parlo mai a vanvera, ho sempre le prove di ciò che affermo.... chi vuol intendere ha inteso..rido

Il Manso al Real Val Baganza: Ci sarebbe da piangere per quello che è successo, ma scusatemi.. mi a rid ch'me un mat da dez dì! (traduco per i tanti non parmigiani: rido come un matto da dieci giorni).

Eventuali sviluppi ve li riferiremo come facciamo sempre in questi casi... sarà sicuramente lunga sotto certi aspetti, ma sarà sicuramente corta, se non cortissima sotto altri!

Promesso!

Ps: ho atteso una decina di giorni prima di divulgare la notizia che in quel di Parma ormai in tanti conoscevano, poiché ho voluto aspettare le eventuali scuse del Lorenzo Fava, ma non essendo arrivate nemmeno per via traverse, ho deciso, dopo aver ascoltato la versione di Fava data all' Ordine dei Giornalisti, di dare il via ll' "Operazione Verità". E sinceramente, un po'  mi dispiace, ma quando ci vuole ci vuole, se pensiamo che il Calcio va difeso sempre e comunque.

 DASPO A VITA PER LORENZO FAVA AL TORNEO EMILIAGOL

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 14/05/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,06955 secondi