Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

CAMPIONATO ECCELLENZA: RITORNA IL RACCONTO/COMMENTO DI RASPUTIN

Intervento a gamba tesa ByManso sulle favorite di Rasputin!

ByRasputin - Dopo tanti mesi di inattività, riprende un campionato monco e amputato del 75% delle partecipanti, al via solo 11 formazione che in questa prima giornata vedono riposare il Borgo San Donnino del Presidente Luca Magni.

Il Formigine di mister Ferraboschi, favorita insieme al Cittadella secondo i media e gli addetti ai lavori più informati, sfida in casa il Del Duca Grama, in una contesa inedita per il calcio a queste latitudini, ne nasce una partita equilibrata dove il fattore campo non conta e la corsa dei Ravennati mette in difficoltà i ceramici verde-blu; dopo un primo tempo combattuto nel centro del campo, Caidi trova il Jolly e porta in vantaggio gli ospiti al 20st; non c’è tempo di gioire, che il neo-entrato Ranieri insacca il definitivo 1-1 dieci minuti più tardi.

Questo risultato è senz’altro la dimostrazione che battezzare delle favorite non è facile, perchè almeno all'inizio non ci saranno vittime sacrificali.

Un Castenaso sprecone e in calo di benzina nel secondo tempo si fa rimontare negli ultimi 10 minuti da una Savignanese mai doma e soprattutto con una condizione fisica apprezzabile.

Nel primo tempo bomber Tiago Tonelli inizia fin da subito a fare quello che è solito fare, dei goal, infatti prima ribatte in rete un perfetto assist e poi sigla con prepotenza il raddoppio, tutto nel giro di cinque giri d’orologio; intorno alla mezzora del primo tempo, sembra tutto finito, invece il calcio di questi tempi regala nel secondo tempo, cambi, crampi ed emozioni.

Una Savignanese giovane, pimpante e mai doma, trova il goal del 2-1 con Zabre; l’ex-Forli segna al debutto, poi , dopo il primo minuto di recupero arriva la rete del pari di Osayande, e al 91° il 2-2 è cosa fatta per un risultato che dopo il primo tempo era inaspettato e insperato anche dagli ospiti.

Il Cittadella , Re del mercato estivo e Principe del mercato primaverile, fatica le sette camice e forse anche un maglione per superare la “cenerentola” del girone; il Salsomaggiore mette in difficoltà più volte la squadra di Modena, stando compatto e ripartendo in velocità, c’è una differenza di “gamba” e nel primo tempo, si vede il Salso che spinge ma non punge e il Cittadella che controlla e incassa i colpi senza barcollare. Le situazioni più pericolose sono di marca Parmense ma non ci sono parate importanti di Neri.

Come cala il ritmo nel secondo tempo sale il cattedra il professor Boilini che da una giocata delle sue provoca il rigore che il neo acquisto, bomber Verratti trasforma per il definitivo 1-0, che ai più è parso sicuramente immeritato per i giovani ducali che avrebbero guadagnato almeno un punto per quanto fatto vedere sul campo.

Piccardo in campo a Traversetolo contro l’Alfonsine, compagine ravennate bianco-azzurra dal trascorso nobile. Locali che menano la danza nel primo tempo, con Trombetta a fare il funambolo fino ai 15metri, per poi perdersi inspiegabilmente vicino alla porta avversaria. Tutta la Piccardo nel primo tempo gioca con voglia ma entrata in area avversaria perde lucidità per piazzare il colpo che poteva essere risolutivo.

Alfonsine ben messo in campo che riparte con forza e velocità battagliando colpo su colpo, con cuore e anche un po' di fortuna ,che come sappiamo, non guasta mai.

Nel secondo tempo calano i ritmi e aumentano i crampi, episodio chiave il rigore concesso per fallo di Caselli ,  Filippi ex-Cesena si incarica ma calcia male e Agazzi para in presa a terra.

Sarebbe stata una beffa troppo grossa per i Traversetolesi che per tutta la gara hanno diretto le operazioni e con il duo Trombetta-Ridolfi hanno creato più di un grattacapo agli ospiti.

Finale di 0-0 che lascia l’amaro in bocca in casa giallo-nera e che invece rincuora e motiva i ravennati di essere pronte a fronteggiare le Big del girone.

Castelfranco e Colorno è la partitissima della giornata, una partita tirata e giocata a centrocampo sul sintetico modenese con i locali forse più in palla e i parmensi attenti e concentrati a non concedere pericoli nella propria area; la supremazia territoriale serve a poco e il punteggio rimane inchiodato allo 0-0 fino al 90°, quando una punizione abbastanza lontana di Corbelli è deviata in area da un difensore e si insacca alle spalle del portiere locale; una beffa forse troppo severa per un Castelfranco. che avrebbe meritato di più, ma la “zona Colorno”, ovvero gli ultimi 5minuti più recupero è stata famosa anche nello scorso campionato, dimostrazione che gli uomini di Bernardi non mollano fino all’ultimo secondo.

Questa prima giornata è stata caratterizzata da primi tempi con tanta corsa e voglia e secondi tempi con crollo fisico, crampi e tanti cambi per tenere alta l’intensità che manca a tutti.

Arrivederci a domenica prossima … Rasputin

ByManso: intervengo a gamba tesa sul discorso di Rasputin e però giuro che non lo farò mai più, ma credo che tra le pretendenti al salto di Categoria debbano essere inserite, oltre al Formigine e al Cittadella anche le tre parmigiane Piccardo, Colorno e Borgo San Donnino. E si, e forse nemmeno è finita qui!

 

 

RISULTATI E CLASSIFICA

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Rasputin il 19/04/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,06528 secondi