Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

IL PROGETTO AURORA CEDE QUATTRO RAGAZZINI AL SASSUOLO

Il Progetto Aurora cede quattro giocatori al Sassuolo

Il diesse Alan Baccarini: “La nostra mission è quella di far giocare tutti, ma visti gli ottimi rapporti che abbiamo con la società neroverde, i calciatori migliori possono giocarsi le loro chance di diventare campioni in una società di Serie A"

Anche chi inizia a giocare a calcio al Progetto Aurora si può diventare un campione. E perché no… la società di via Adua, durante questa stagione, malgrado i campionati non stiano ripartendo a causa della pandemia, ha ceduto ben quattro giovani atleti al Sassuolo, regalando loro la possibilità di giocarsi un futuro nel calcio in una realtà professionistica come quella neroverde, alla quale il gruppo sportivo di Santa Croce è legato da diversi anni.

A vivere da pochi mesi questa esperienza in maglia sassolese sono l'attaccante Cristian Geracitano, classe 2012, un biondo peperino di belle speranze e tre ragazzi del 2009: Cristian Celentano, esterno sinistro, tutto mancino; Gideon Owusu, centrocampista di qualità, ben piazzato fisicamente e Darlington Iyamabo, attaccante coi piedi buoni e con uno spiccato senso del gol.

Nella passata stagione, il Sassuolo aveva prelevato dal Progetto Aurora il giocatore forse più forte di quest’ultima nidiata, ossia Yara Moussa, centrocampista, classe 2009, che già quest’anno si sta cimentando coi ragazzi del 2008 nelle file neroverdi, pur avendo un anno in meno degli altri, forte di importanti mezzi tecnici e di ottime doti atletiche.

Il fatto che il Progetto Aurora abbia un rapporto diretto col Sassuolo, non significa che la società di via Adua non ceda giocatori alla Reggiana: due anni fa, infatti il terzino destro Antonio Rota, classe 2002, dopo aver disputato il campionato Allievi provinciali a Santa Croce, approdò alla Beretti granata e ora gioca nella formazione Primavera, allenato dall’ottimo Paolo Beretti.

In passato, dal Progetto Aurora sono usciti altri giocatori con buone prospettive, che ora stanno giocando in particolar modo nelle file del Sassuolo, come Carlo Petrosino, classe 2005, centrocampista di costruzione e Francesco Marazzita, un regista con ottime qualità tecniche, classe 2006; entrambi vestono la casacca neroverde da ben sei stagioni. Nel 2018 è invece andato al Sassuolo il centrocampista Giuliano Muto, classe 2010. Insomma, anche al Progetto Aurora i sogni possono diventare realtà. 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 21/01/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,22983 secondi