Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

LND, ECCO LA CIRCOLARE CHE RIGUARDA LA DISPUTA DELLA SERIE D

Si potrà giocare avendo fuori tre contagiati, ma comunque le norme generali pubblicate ieri, parlano di decisione ultima delle AUSL sui contatti stretti e sulle quarantene. In pratica si giocherà un po' si e un po' no? Bho, vedremo!

CIRCOLARE CAMPIONATO DI SERIE D 2020/21

DISPOSIZIONI EMERGENZA COVID-19

Il Dipartimento Interregionale con riferimento alle indicazioni generali di cui al Protocollo Sanitario F.I.G.C. da applicare alle società  dilettantistiche partecipanti al  Campionato di  Serie  D  2020/2021, pubblicato in  dat 10/8/2020, ai chiarimenti pubblicati in data 17/9/2020 ed all'aggiornamento  pubblicato in data 02112/2020, al fine di disciplinare lo svolgimento dell'attività, e nello specifico le gare ufficiali, nell'ipotesi in cui sia accertata la positività al virus SARS-CoV-2 di uno più calciatori tesserati per le squadre patiecipanti al Campionato di Serie D 2020/21

DISPONE quanto segue:

  1. Ogni società deve trasmettere a mezzo PEC (interregionale@pec.it), entro e non oltre il

9/12/2020, l'elenco del gruppo squadra, sottoscritto dal Presidente utilizzando il modulo predisposto dal Dipartimento Interregionale ed allegato alla presente Circolare, con tutte le generalità di ciascun componente specificando se si tratta di calciatore-in questo caso indicando

i portieri e gli under-di componente dello staff tecnico e di dirigente tutti regolarmente tesserati,

che non potrà essere superiore a 40 unità complessive. Tale elenco può essere modificato durante il corso del catnpionato sempre a mezzo PEC.

  1. Nell'eventualità in cui uno o più calciatori della squadra risulti/risultino positivo/i al virus SARS­ CoV-2 a seguito dei test eseguiti entro le 72/48 ore antecedenti la gara, la società ha l'obbligo di pone in quarantena, nel rispetto e secondo le modalità di quanto previsto dall'Aggiornamento del Protocollo del2/12/2020, il/i soggetto/i e lo stesso/i non potranno essere schierati in campo.
  1. In tale  ipotesi  la   società  dovrà  comunicare  al  Dipartimento,  sempre  a  mezzo  mail m.deangelis@figc.it, il/i soggetto/i risultato/i positivo/i (calciatori, staff, dirigenti) che dovranno essere posti in isolamento/quarantena, come previsto dal Protocollo.
  1. La gara sarà regolarmente disputata con tutti i calciatori risultati negativi al test effettuato, salvo che il numero di quelli risultati positivi al test, sia superiore a 3 (tre).
  1. Nell'ipotesi in cui, invece, su n. 3 calciatori risultati positivi ci siano più di n. l portiere o siano tutti e 3 "under" e cioè calciatori nati negli anni 1999, 2000, 2001, 2002 e successivi, la società dovrà comunicare tale circostanza al Dipartimento, sempre a mezzo mail m.deangelis@figc.it entro e non oltre le 24 ore precedenti, che espletate le oppmiune verifiche provvederà al rinvio della gara.
  1. Qualora a seguito del ripetersi di positività, dopo due sessioni di test consecutive ed il relativo periodo di quarantena previsto per i calciatori interessati, il numero degli stessi contenuto

nell'elenco depositato superi il numero di 5 (cinque), la società potrà procedere alla richiesta di rinvio della gara immediatamente successiva. Non saranno considerati nel computo del numero di calciatori superiori a n. 3, ai fini della richiesta di rinvio, i casi positivi che riguardano quelli inseriti nell'elenco comunicato al Dipartimento da meno di 10 giorni.

  1. Prima di ogni gara, il responsabile sanitario/medico sociale/dirigente accompagnatore di ogni squadra dovrà consegnare all'omologo della squadra avversaria l'attestazione, redatta secondo il modulo allegato del rispetto da parte di tutto il proprio "gruppo squadra"  delle prescrizioni sanitarie relative agli accertamenti Codiv-19 previsti dai protocolli e successivi aggiornamenti otre che dalle norme di legge in vigore.
  1. Per tutti gli adempimenti e disposizioni da osservare, si rimanda al testo dell'aggiornamento del Protocollo pubblicato dalla F.I.G.C. in data 02/12/2020 che le società dovranno rispettare, salvo ulteriori e diversi provvedimenti che dovessero rendersi necessari.

 

Precisazioni su aggiornamento del protocollo sanitario per i campionati nazionali della LND

Contatti stretti asintomatici I contatti stretti di casi con infezione da SARS-CoV-2 confermati e identificati dalle autorità sanitarie, devono osservare: un periodo di quarantena di 14 giorni dall’ultima esposizione al caso; oppure un periodo di quarantena di 10 giorni dall’ultima esposizione con un test antigenico o molecolare negativo effettuato il decimo giorno. Nella circolare si raccomanda altresì di:

 eseguire il test molecolare a fine quarantena a tutte le persone che vivono o entrano in contatto regolarmente con soggetti fragili e/o a rischio di complicanze;

 prevedere accessi al test differenziati per i bambini;

 non prevedere quarantena nél’esecuzione ditest diagnosticinei contatti stretti di contatti stretti di caso (ovvero non vi sia stato nessun contatto diretto con il caso confermato), a meno che il contatto stretto del caso non risulti successivamente positivo ad eventuali test diagnostici o nel caso in cui, in base al giudizio delle autorità sanitarie, si renda opportuno uno screening di comunità;

 promuovere l’uso della App Immuni per supportare le attività di contact tracing. La circolare ridefinisce i criteri per porre fine all'isolamento/quarantena ed è applicabile dal momento in cui è stata pubblicata. Pertanto, tali criteri potranno essere applicati anche a chi era già in isolamento/quarantena al momento della loro emanazione.

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 04/12/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,08085 secondi