Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

MARCIA SEMI INDIETRO DEL CRER, NON IL 29/11,RIPARTENZA A GENNAIO,MA...

le molte proteste delle società hanno convinto il CRER ha mettere da parte l'insulsa ipotesi del 29 Novembre, ma se il campionato regolarmente è previsto per gennaio, i tantissimi recuperi saranno in programma da metà dicembre

ByManso - Marcia indietro del CRER a fronte delle pressioni delle società, ha rinunciato alla preventivata riapertura del 29 Novembre e ha ormai deciso di far svolgere i recuperi nella seconda metà di dicembre con l'inizio del campionato ai primi di gennaio.

In pratica, il CRER non recepirà in toto le richieste delle Società che volevano il modello Lombardia (recuperi a Gennaio e campionato a Febbraio). Ma almeno ha cancellato l'insulso 29 di novembre.

Certo è, che comunque, anche questo prospetto ha dell'assurdo, visto che molte squadre dovranno riprendere la preparazione dal 25 novmbre, per farsi trovare pronte a dicembre e altre dovranno programmare feste natalizie con allenamenti come companatico per la ripartenza ai primi di gennaio o forse appena dopo la prima decade, in modo da avere lo spazio per poter far disputare gli eventuali recuperi dei recuperi.

Non c'è dubbio alcuno che queste programmazioni improprie e assurde non arrivano da persone che sanno che fuori dal loro bunker c'è un mondo che sta lottando contro il Covid; la lezione ricevute sulle sospensioni determinate dai contagi di squadra con le relative quarantene, questo fa un baffo al CRER e anche i titoli di giornali su quanto sta succedendo fan coppia con l'altro baffo.

Un bel paio di baffi, che dimostrano quanto questo dirigenti abbiano a cuore le sorti delle loro società; per uomini di campo è davvero impossibile stare dietro ai ragionamenti insensati di chi il campo non lo ha mai visto nemmeno in una fotografia in bianco e nero!

Detto delle ultime news dal bunker, possiamo però dire che a parare le natiche a questi burocrati, ci penserà il governo, poiché solo al CRER possono pensare che finirà tutto il 24 novembre. Già dalla prossima settimana, secondo le previsioni, ci sarà un'ulteriore stretta e quindi è auspicabile che qualche notizia di quanto sta succedendo in Italia arrivi anche dentro al bunker.

Noi però dubitiamo che questi burocrati del calendario possano tenere in conto che se va benissimo il calcio riprenderà forse in primavera e la nostra paura, come quella delle società è che rinviino di mese in mese la partenza, senza dare quel respiro che ad esempio ha dato la Lombardia alle sue società decidendo di stare a guardare cosa succede fino a febbraio.

Insomma, le news dal bunker continueranno e saranno come sempre improntate al Covid non esiste.

Ma dentro al bunker, hanno anche il giardino?

E dai, allora mandiamoli ai.... giardinetti! Rido.

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 28/10/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,07590 secondi