Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

IL TRENTINO GIOCA, A LORO FA UN BAFFO LA LEGGE ITALIANA!

La FIGC del Trentino interpreta a suo modo il Decreto Ministeriale e dicendo che ha preso informazioni con chi di dovere(????) ha messo in programma tutta l' attività esclusa quella delle giovanili.

 

COMUNICATO DELLA FIGC DEL TRENTINO ALTO ADIGE

COMUNICAZIONE URGENTE LINEE GUIDA DELLA P.A.T. – DPCM DD 04/03/2020

Dopo il Comunicato Ufficiale di oggi pomeriggio, emesso al fine di gestire l’emergenza creata dal Decreto del

Presidente del Consiglio dei Ministri di ieri sera, pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale, in particolare dall’art. 1 comma

1 lettera c) nella parte in cui impone alle associazioni ed alle Società sportive di effettuare, prima delle gare e degli allenamenti, tramite “proprio personale medico”, “controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19” -, anche a seguito di detto Comunicato e della precedente richiesta di chiarimenti inoltrata dal Consiglio Direttivo del C.P.A. di Trento, il Presidente Maurizio FUGATTI della P.A.T. ha interagito con lo Stato e ha definito delle linee guida che rimuovono alcuni dubbi in merito all’applicazione del DPCM dd 04/03/2020. Le citate linee guida vengono riportate in allegato al presente Comunicato Ufficiale.

Nella  sostanza, a chiarimento  del  comma  1  l ettera  c)  dell’a rt .  1  del  sopra  citato  Decreto,  è  stato  specificato che l’obbligo dei controlli tramite il personale medico vale solamente  per le Società che federalmente hanno l’obbligo del medico.

Per le altre Società è necessario e sufficiente fare applicare scrupolosamente le prescrizioni “misure igienico sanitarie” contenute nell’allegato del più volte citato decreto; in primis accertarsi che tutte le persone coinvolte non presentino alcun sintomo di malattia, in particolare, febbre, tosse o congiuntivite.

Per quanto precede il Consiglio Direttivo del C.P.A. di Trento revoca in parte con il presente Comunicato quanto disposto con il Comunicato Ufficiale n. 73 di data odierna ripristinando il programma delle gare in calendario, a porte chiuse, senza la presenza di pubblico, dei campionati di Eccellenza, Promozione, Prima Categoria, Seconda Categoria e Calcio a 5 Femminile.

 

ByManso - Il Trentino è passato in Austria senza che l' Austria ancora lo sappia, poiché è chiaro che se quella regione non rispetta le ordinanze del Governo Italiano, vuol dire appunto, che l' Italia e il suo Governo per i trentini non esistono.

Il Presidente Fugatti ha interagito con non si sa bene chi, ma ha deciso, nonostante nulla di scritto, di far giocare il Trentino Alto Adige, quando tutta l'Italia dei Dilettanti è ferma.

Magari il Presidente è più bravo e ha conoscenze più importanti di Sibilia (sospesa la Serie D) e del Presidente del CONI Malagò (ieri sera in TV ha spiegato il decreto, proprio come lo ha inteso tutta Italia), ma quel che è certo, è che alla fine dell' opera rischiano atitolo personale le Società e tutti coloro che scenderanno in campo senza controllo medico; perchè altra cosa certa è che se violi una legge non puoi dire … ma scusi signor Giudice, me lo ha detto lui di farlo.

Tanto perchè tutti capiscano, vi calzo un esempio: Se vai ai duecento all'ora in autostrada e ti fermano per farti la multa, tu che fai, dici alla Polizia che di infrangere il limite te lo ha detto tua moglie che è l'intestataria dell'auto? Prova e vediamo se non ti fanno la multa; e se uccidi qualcuno, cosa pensi, che si fermino alla multa?

E qui entriamo in quello che in tanti nei Dilettanti (addetti ai lavori e Mister) non han proprio capito; la responsabilità è penale e personale!

Tutti coloro che violano la legge dello stato, lo fanno a loro discapito e se non vogliono aver problemi si debbono rifiutare di infrangerla 'sta legge. Punto!

Lombardia, Veneto e Emilia, tanto per citare le più importanti delegazioni regionali della FIGC, han sospeso tutta l'attività riservandosi di ascoltare il parere del Governo sull'attuazione della parte che riguarda la presenza del medico in campo sia nelle partite che negli allenamenti. Parere che da promessa dello stesso Governo, arriverà Lunedì 9 Aprile.

Morale della fola, mentre tutta Italia, di ora in ora, si preoccupa sempre di più di limitare in tutti i campi la diffusione del Coronavirus, in Trentino Alto Adige se ne fregano alla grande e interpretano a loro piacere una legge dello stato.

Poi magari hanno ragione quelli del piccolo Trentino (sono poco più di una piccola provincia), e però, se fosse così, come ne escono da questo i Presidenti di tutte le più importanti Federazione Regionali che volevano giocare a tutti i costi e che però han dovuto sospendere il giorno dopo l'uscita del decreto?

Bhe, ne uscirebbero distrutti e ci sarebbe da ridere (ancora) alla grande della figuraccia (L'Emilia ha dovuto rimangiarsi il programma del 8 Marzo, mentre molto più intelligentemente, Lombardia e Veneto hanno rinviato di un giorno l'uscita dei loro comunicati).

I dirigenti delle FIGC Regionali, hanno in testa solo di finire i campionati, sembra che le loro menti siano rivolte solo a questo compito, e di come butta in Italia per l'emergenza Coronavirus, non gliene frega un emerito cazzo.

Loro, i dirigenti, son così e nulla si può fare per cambiarli, ma per fortuna, il mondo del calcio è fatto anche da tanti addetti ai lavori, che hanno un alto senso civico, e che pensano come Sibilia, che la salute è più importante del calcio.

Il Governo ha chiuso le scuole in tutta Italia perchè considerano appunto la scuola un fenomenale veicolo di contagio, e questi soloni del calendario vogliono tenere in piedi il secondo veicolo di trasmissione del contagio, che è il calcio. Bho, spero ardentemente che ci riescano, ma non per il calendario, ma perchè vorrebbe dire che tutti si son sbagliati sul Coronavirus e sulla sua durata.

Le parole del Presidente della Repubblica, la parola degli scienziati, gli atti straordinari del Governo, a questi fanno un baffo, perchè evidentemente costoro hanno un Calendario al posto della coscienza.

Li fermeranno in tempo questi del Trentino, o li lascieranno "andare" .... in Austria!

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 06/03/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,07984 secondi