Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

FABIO FECCI, UNO CHE DI CALCIO SE NE INTENDE, ALTRO CHE BONACCINI

Il Sindaco di Noceto, chiude gli impianti sportivi e non lascia la responsabilità alle Società come ha fatto la Regione e come han fatto tanti altri Sindaci del parmense e dell' Emilia Romagna - Per Emiliagol, d'ora innanzi, Fabio Fecci E' IL SINDACO DEL CALCIO D' ITALIA!

Vai alla galleria


ByManso - Quando un Sindaco sa cos'è un impianto sportivo, uno spogliatoio e un settore giovanile, è un sindaco che ha una marcia in più, rispetto alle ordinanze Regionali fatte da persone che non sanno di cosa parlano e che nemmeno contattano la FIGC per avere un parere.

Purtroppo l' Emilia Romagna in questi giorni ha avuto un comportamento inspiegabile su quanto riguarda il Coronavirus applicato al calcio: dapprima, ha ignorato il Prefetto di Piacenza che il 22/2 (Sabato) aveva chiuso tutti i centri sportivi del suo territorio, poi domenica sera (23/2) dopo che si era giocato, e non domenica mattina quando ancora si doveva giocare, aveva deciso di sospendere i campionati dei dilettanti fino al 1° Marzo chiudendo anche gli allenamenti per tutti (Professionisti, dilettanti e giovanili)

L'italiano non è sindacabile e non le è per nessuno, ma nella circolare attuativa diramata poi nella serata di ieri (lunedì 24) la Regione ha stravolto le indicazioni del giorno prima, permettendo le partite a porte chiuse e gli allenamenti per tutti (Professionisti, dilettanti e giovanili).

Questo però lo faceva con una subdola clausola, che la racconta tutta, su quanto sia importante per le autorità, lavarsene le mani alla Ponzio Pilato per non avere poi problemi giuridici per le decisioni che dovrebbero spettarle, se vuole aiutare con chiarezza i cittadini amministrati.

"In via generale non sono invece ricomprese in tali attività quelle che attengono all’ordinario svolgimento della pratica corsistica e amatoriale (corsi di varia natura e allenamenti sportivi). Si precisa che potranno dunque rimanere aperti i luoghi di svolgimento dell’attività corsistica ordinaria di vario tipo (es. centri linguistici, doposcuola, centri musicali e scuola guida), gli impianti sportivi (centri sportivi, palestre pubbliche e private, piscine pubbliche e private, campi da gioco, ecc.), e in generale tutte le strutture quando le attività non prevedano aggregazione di pubblico o significative concentrazioni di persone."

In rosso, è descritto il burocratese che molti, tra sindaci e società, non hanno ben compreso e che di fatto ha un solo significato: ogni eventuale responsabilità, è da ricercare in chi non rispetta le “significative concentrazioni di persone”... che come sa, chi capisce l'italiano, vuol dire tutto e niente, MA CHE OTTIENE DI DERESPONSABILIZZARE LA REGIONE E I SINDACI E DI COLPEVOLIZZARE CHI HA IN CARICO I CENTRI SPORTIVI, CHE NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI SON LE SOCIETA'.

I Centri sportivi, vedono concentrarsi in alcuni giorni, tra genitori e ragazzini centinaia di persone e quindi, chi crede di essere a posto perchè il suo Sindaco gli ha dato il permesso, proprio non ha idea di quali possano essere le sue colpe in caso di “incidente Coronavirus”; questo però, non è il caso di Fabio Fecci Sindaco di Noceto e d'ora in poi, per quanto riguarda questo misero sito, sarà per noi, IL SINDACO DEL CALCIO D' ITALIA!

Bravo Fabio! E bravo anche per aver spiegato ai tuoi concittadini il perchè e il percome; e bravo soprattutto come papà, perchè, è chiaro che se vietano a tuo figlio di andare a scuola fino al 1° di marzo, per paura del contagio, è davvero strano che tuo figlio poi possa andare al centro sportivo del Noce, dove invece che un paio di decine di compagni di classe, si trova in mezzo a un paio di centinaia di persone che provengono da tutta la provincia.

E sugli spogliatoi, come la mettiamo? Meglio lasciar perdere, perchè ora c'è solo da porsi una domanda: ma questo Coronavirus è davvero pericoloso come ci dicono o è una cagata pazzesca?

Purtroppo se si “leggono” i provvedimenti Regionali, che si contraddicono ogni tre per due, si va in confusione e quindi stare attenti e fidarsi è doveroso, ma è davvero difficile!

La Regione non ce ne esce bene, questo è certo, ma anche i Sindaci che non han capito (???) che stanno scaricando sulle Società tutte le responsabilità, non ce ne escono altrettanto bene.

Chi ne esce bene, oltre al Sindaco di Noceto e agli altri sindaci che hanno agito come lui (e si qualcuno c'è, vedi Montecchio), son quelle Società che hanno comunque sospeso tutti gli allenamenti delle loro giovanili, Parma Calcio su tutti!

E per fortuna a Parma son davvero tante queste Società!

 

ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE

I L  S I N D A C O

Richiamata l’ordinanza contingibile ed urgente n. 1 del 23/02/2020, adottata dal Ministro della Salute d’intesa con il Presidente della Regione Emilia Romagna, con cui vengono adottate specifiche misure nella Regione Emilia-Romagna per contrastare la diffusione del Coronavirus, valide fino al prossimo 1 marzo compreso.

Atteso che i contenuti di tale ordinanza sono stati ripresi dallo scrivente nell’ordinanza n. 58 del 23/02/2020, al fine di rafforzarne l’applicazione nel territorio del Comune di Noceto:

  1. “Sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato, anche di natura culturale, ludico, sportiva ecc, svolti sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico”.
  1. “Chiusura dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per anziani ad esclusione dei medici in formazione specialistica e tirocinanti delle professioni sanitarie, salvo le attività formative svolte a distanza”;
  1. “Sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’articolo 101 dei codici dei beni culturali e del paesaggio di cui al D.L. 42/2004, nonché dell’efficacia delle disposizioni regolamentari sull’accesso libero o gratuito a tali istituti o luoghi”.

Vista la Circolare della Regione Emilia Romagna, recante “Chiarimenti applicativi in merito all’Ordinanza contingibile e urgente n. 1 del Ministero della Salute, d’intesa con il presidente della Regione Emilia Romagna, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid- 2019”;

Ritenuto sulla scorta dei poteri attribuiti al Sindaco dal D.Lgs. n. 267/2000 e segnatamente per ragioni di tutela della salute pubblica della popolazione locale, di confermare il contenuto della propria ordinanza n.

58/2020, con le specifiche esposte nel dispositivo del presente provvedimento;

Visti gli artt. 50 e 54 del D.Lgs 267/2000 relativi ai poteri del Sindaco;

Valutato che non risulta possibile garantire il controllo sulla provenienza degli utenti e degli addetti in riferimento alle relative attività, allo scopo precipuo di garantire per quanto di competenza la tutela della salute pubblica della popolazione locale anche al fine di non rendere vane le misure adottate quali la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado;

Nel confermare le misure per contrastare la diffusione del Coronavirus contenute nella propria ordinanza n.

58 del 23/02/2020 adottata sulla scorta dell’ordinanza contingibile ed urgente n. 1 del 23/02/2020 dal Ministro della Salute d’intesa con il Presidente della Regione Emilia Romagna;

ORDINA

fino al prossimo 1 marzo 2020 compreso, salvi eventuali ulteriori provvedimenti regionali in materia:

  1. la chiusura di tutti gli impianti sportivi pubblici comunali, siti nel territorio del Comune di Noceto.
  2. la sospensione dei mercati settimanali.
  3. la sospensione di tutte le attività svolte in locali di proprietà del Comune di Noceto, in concessione di comodato d’uso a terzi, con esclusione delle attività di preminente carattere sociale (es: servizi semiresidenziali, centri diurni…)

INVITA

I titolari delle attività il cui svolgimento è consentito, all'adozione di tutte le misure cautelari, di prevenzione e di sanificazione necessarie ad assicurarne lo svolgimento in sicurezza rispetto all'emergenza coronavirus, sottolineando la loro esclusiva responsabilità nei confronti degli utenti, del personale addetto e della popolazione locale.

Si ricorda inoltre che rimangono vietate le attività che comportano significative concentrazioni di persone, secondo le specifiche dettate dalla Regione.

Da lunedì 2 marzo 2020 potrà riprendere ogni attività ordinaria svolta sul territorio comunale, anche per quanto riguarda gli impianti sportivi ed i mercati ordinari, fatta salva l’eventuale approvazione di diversa disposizione da parte delle competenti Autorità Pubbliche, nonché della scrivente Autorità.

La presente ordinanza potrà essere rivista in relazione alle eventuali ulteriori misure che dovessero essere adottate dalle Regione Emilia Romagna e/o dalle Autorità Pubbliche competenti in materia.

La presente ordinanza, immediatamente esecutiva, è pubblicata all’Albo Pretorio Comunale fino al 1° marzo

2020 compreso, sul sito istituzionale dell'Ente e viene trasmessa:

- Al Sig. Prefetto di Parma;

- Al Sig. Questore di Parma

- Al Comando dei Carabinieri di Noceto;

- Al Comando di Polizia Municipale;

-  A  tutti  i  soggetti  operanti  nel  territorio  comunale  interessati  dal  presente  provvedimento,  tramite pubblicazione all’Albo Pretorio Telematico.

Agli Agenti della Forza Pubblica ed alla Polizia Municipale, è fatto obbligo di far osservare e rispettare la presente ordinanza.

Noceto, 25/02/2020

IL SINDACO Dott. FABIO FECCI Firmato digitalmente

 

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 25/02/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,07545 secondi