Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

THE BOSS, PRIMA CATEGORIA A E B, IL COMMENTO DELLA GIORNATA

GIRONE A
 
Continua l’inarrestabile marcia della Bobbiese che seppellisce la malcapitata Borgonovese con sei goal: dopo un primo tempo combattuto, nella ripresa la capolista dilaga e si avvicina a grandi passi alla annunciata promozione con largo anticipo; Borgonovese che invece appare ormai rassegnata alla discesa diretta in seconda categoria visto che anche i playout ormai sembrano irraggiungibili.
 
CLASSIFICA   Pti G
Bobbiese   44 17
Vigolzone   37 17
Sannazzarese   35 17
Pontolliese   31 17
Spes Borg   30 17
Chero   29 17
Fidenza   27 17
Sp Fiorenzuola   23 17
Rottofreno   21 17
Soragna   21 17
Aurora   18 17
San Leo-CSM   17 17
Fontanellato   14 17
V.S. Lorenzo   11 17
Ziano   11 17
Borgonovese   3 17
Al secondo posto si porta il Vigolzone che vince in trasferta contro il Fidenza grazie a un rigore procurato e trasformato da Beghi, confermandosi squadra molto solida (miglior difesa del girone insieme alla Bobbiese); brutta battuta d’arresto per i ragazzi di mister Bonazzi che non hanno iniziato al meglio il girone di ritorno e, per non perdere le velleità di playoff, sono chiamati a un pronto riscatto già da domenica prossima quando ospiteranno l’Aurora.
 
Attenzione però alla squadra rossoblu che continua la serie di risultati positivi e un punto alla volta si è almeno momentaneamente tolta dalla zona playout: il pareggio a reti inviolate fra l’Aurora e il Soragna di mister Balboni (con sei pareggi a testa sono le squadre che comandano questa speciale graduatoria) muove la classifica di entrambe; va comunque detto che, in una partita non bellissima, tutte e due hanno provato a vincere: i locali però non hanno avuto fortuna nell’occasione del palo colpito da Ghiretti e gli ospiti recriminano su un goal annullato a Corsaletti per fuorigioco molto dubbio.
 
Chi invece è inesorabilmente piombato in zona playout è la San Leo di mister Baudo, rivelazione dell’inizio di stagione, che sta proseguendo la serie di risultati negativi: sconfitta per uno a zero contro la Spes Borgotrebbia, nonostante una partita grintosa, decisa da un rigore realizzato da Bongiorni, nella quale i blucerchiati colpiscono anche un legno con Fava, a testimonianza del momento “no” da superare ad ogni costo.
 
Domenica prossima la San Leo ospiterà in uno scontro importantissimo il Fontanellato, reduce da una vittoria (finalmente!) meritata contro il Rottofreno che viene risucchiato nelle zone calde di classifica: i gialloneri sono autori di una prova coriacea e, dopo aver sfiorato il goal in un paio di occasioni, portano a casa i tre punti grazie alla splendida incornata di Dellapina ben imbeccato su punizione da Durante; nel secondo tempo i piacentini provano con poca lucidità a trovare il pareggio e si espongono al contropiede locale con Cocchi che purtroppo spreca una occasione dopo aver saltato anche il portiere al termine di una cavalcata individuale di una cinquantina di metri da applausi.
 
GIRONE B
 
La capolista Boretto allunga sulle dirette inseguitrici liquidando con tre reti il Levante (doppietta del solito Ennamli) e si conferma una delle pretendenti al successo finale, grazie soprattutto al miglior attacco del girone per il momento; Levante che invece si ritrova solitario all’ultimo posto in una stagione che ha preso una brutta piega: nonostante una rosa di discreto livello e il cambio di allenatore (Zaccardi ha rilevato da un paio di mesi Davide Ferrari) non è ancora scattata la scintilla che possa far pensare a una pronta risalita e ormai il tempo stringe.
 
CLASSIFICA   Pti G
Boretto   35 17
Casalese   31 17
Il Cervo   31 17
Fornovo Med.   30 17
Marzolara   27 17
Valtarese   26 17
Real V.Baganza   26 17
Povigliese   25 17
Solignano   23 17
Team Travers.   21 17
Castelnovese   20 17
Viadana   19 17
Biancazzurra   17 17
Calestanese   16 17
Ghiare   14 17
Levante   11 17
I sorbolesi sono stati infatti superati in classifica dal Ghiare, corsaro in quel di Castelnovo Sotto: bravissimi i ragazzi del presidente Bedini ad approfittare della giornata molto negativa dei padroni di casa, superati dalle reti di Ughetti (rigore), Savoia e Chatara; i cornigliesi adesso devono continuare a spingere sull’acceleratore, visto che con la vittoria di ieri hanno accorciato ulteriormente la classifica, risucchiando i gialloverdi reggiani nella zona calda, nonostante il discreto avvio di stagione.
 
Muovono la classifica, con un pareggio che accontenta e scontenta tutti allo stesso tempo, Calestanese e Biancazzurra: padroni di casa in vantaggio dopo pochi minuti grazie alla rete del velocissimo Arbasi e pareggio degli ospiti nel finale con Morini bravo a finalizzare l’assist di Merlino; partita piacevole e agonisticamente tirata per due squadre che hanno i mezzi caratteriali (Calestanese) e tecnici (Biancazzurra) per raggiungere la salvezza.
 
Sempre nelle zone calde di classifica, ottimo il punto raccolto dal Viadana in trasferta a Collecchio contro il Cervo, che sperava di riprendere a pieno ritmo la corsa al primo posto: probabilmente i ragazzi di mister Andrea Ferrari (attenzione: non si tratta di Alessandro Ferrari che già due o tre volte è comparso erroneamente in foto sul quotidiano locale) stanno pagando i carichi di lavoro svolti durante la pausa invernale e sembrano aver smarrito un po’ di brillantezza, cosa che ha portato a un solo punto nelle prime due partite del ritorno; vista la completezza della rosa e gli innesti del mercato dicembrino, siamo sicuri che il mister saprà riportare i suoi ragazzi sulla retta via per puntare al risultato finale.
 
Appena sopra in classifica si trovano le due delusioni (stando ai “rumors” estivi) della stagione, Team Traversetolo e Solignano, contrapposte in un match deciso dal rigore di Leckay: sia la squadra di mister Volpi che quella di mister Giordani stentano a trovare quella continuità di risultati che permetterebbe loro di agganciarsi alla zona playoff; adesso per entrambe serve un filotto di risultati che potrebbe portare quell’entusiasmo spesso decisivo nei finali di stagione, visto che non vogliamo nemmeno pensare che una sola delle due possa essere invischiata nella lotta per la salvezza.
 
Entusiasmo che si è un po’ spento a Sala Baganza dove i padroni di casa del Real vengono superati per uno a zero dalla Valtarese di mister Tino Setti grazie alla rete del “pupillo” del Manso, cioè Ivan Martini: non rubano niente i ragazzi della montagna che sono autori di una prova ordinata e combattiva che permette loro di continuare a coltivare ambizioni quantomeno di playoff e che sfruttano gli errori di lucidità e precisione dei “punteros” di mister Zanardi; come già più volte rimarcato, però, i padroni di casa si lasciano ancora andare a un eccessivo nervosismo che provoca la doppia espulsione di Fiordelmondo e Sarr.
 
Splendida e autorevole vittoria del Fornovo che con il suo attacco pieno di estro e fantasia (doppietta di Metitiero e goal di Pompini) riporta la Povigliese a metà classifica e si ricandida ancora come principale antagonista per le prime della classe: la squadra di mister Valenti rimane in assoluto la difesa meno perforata del girone e adesso che anche davanti ha tanti e importanti terminali offensivi può davvero far paura a tutti; il bravo tecnico parmense deve fare in modo che la squadra non perda equilibrio ma sicuramente poter scegliere i giocatori più in forma nel suo parco attaccanti è un notevole punto di forza.
 
Il peggior inizio del ritorno spetta comunque al Marzolara di mister Bianchi che colleziona la seconda sconfitta consecutiva (questa a domicilio ad opera della comunque forte Casalese) e perde un po’ di terreno in classifica: siamo certi che in settimana il tecnico lavorerà sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista caratteriale per ricaricare le pile e svoltare già dalle prossime partite, cosa assolutamente necessaria visto che i mezzi per fare bene ci sono tutti e i dirigenti marzolaresi sono sempre pronti a sostenere il loro gruppo.
Print Friendly and PDF
  Scritto da The Boss il 04/02/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,08924 secondi