Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

UN OTTIMO BORGO SAN DONNINO PAREGGIA 2-2 A MEZZOLARA - VIDEO

MEZZOLARA – BORGO: 2-2

Reti: 3′ Bongiorni (rig) (B), 15′ Carollo (B), 19′ Fini (M), 85′ Cavazza (M)

MEZZOLARA: Malagoli, Fini (31’st Andolina), Chelli (7’st Vinci), De Meio, Cestaro (19’st Landi), Dominici (9’st Vecchio), Alessandrini, Cavazza, Tzvetkov, Muro (24’st Benedettini), Bovo. A disp: Bisazza, D’Elia, Pellie, Corsi,. All. Romulo Togni

BORGO SAN DONNINO: Piga, Bertipagani (28’st Valcavi), Vecchi, Tarantino, Varoli, Abelli, Carollo, Djuric, Calmi (12’st Davighi), Bongiorni, Kashari. A disp: Frattini, De Luca, Caniparoli, Koni, Ferretti, Galafassi, Rossi. All. Walter Vangioni

ARBITRO: Alessandro Dallagà (sez. Rovigo)

Ammoniti: Cestaro, Cavazza, Tzvetkov, Muro (M) – Vecchi, Calmi, Kashari (B)

Espulso: 8’st Taranatino (B)

Sembrava la domenica giusta per centrare la prima vittoria esterna per il Borgo San Donnino, ma alla fine la sfida con il Mezzolara finisce con il risultato di 2 a 2, che lascia l’amaro in bocca per i borghigiani visto il doppio vantaggio maturato nei primi 15 minuti della prima frazione di gioco grazie al rigore trasformato da Bongiorni e dal tiro dal limite di Carollo. La classifica rimane altamente pericolosa ma sembra un Borgo decisamente cambiato rispetto a quello brutto e vulnerabilissimo visto nel mese di dicembre.

Mister Vangioni deve fare a meno all’ultimo minuto di Som e ritorna capitan Abelli in mediana, per il resto confermati i restanti dieci elementi che avevano iniziato la partita nel turno precedente contro la Sammaurese invece il Mezzolara si schiera con il canonico 3-5-2 con Alessandrini e Tzvetkov terminali offensivi.

L’inizio di gara è veemente per la squadra di Fidenza e dopo appena 120 secondi, un lancio lungo di Tarantino coglie la difesa del Mezzolara impreparata e Bongiorni è bravo ad incunearsi e presentarsi solo davanti a Malagoli e, al momento del calcio in porta, viene trattenuto vistosamente da Dominici e l’arbitro non può far altro che assegnare la massima punizione ma è clamorosa la mancata espulsione del difensore locali.

Si incarica Bongiorni della trasformazione e con un tiro forte rasoterra supera l’estremo difensore bolognese. Sulle ali dell’entusiasmo il Borgo continua ad attaccare e al 7’ un tiro di Djuric esce di un soffio a lato ma al 15’ arriva il meritato raddoppio grazie ad un tiro preciso rasoterra dal limite di Carollo su sponda di Bongiorni.

Sembra quasi non esserci partita ma basta un episodio per riaprire la contesa e arriva al 18’ con una punizione che trova De Meio libero sul secondo palo, sponda di testa per l’accorrente Fini che, anche grazie ad un rimpallo, si trova la porta spalancata ed insacca per il provvisorio 1-2.

La seconda parte della prima frazione resta in equilibrio con il Borgo che si fa preferire in fase di palleggio ma latitano le occasioni da gol fino al 44’ quando una punizione calciata da Abelli trova il colpo di testa di Varoli che non riesce ad insaccare da posizione un po’ defilata. Da segnalare altri due interventi da tergo di Dominici su due ripartenze di Calmi e Bongiorni viene nuovamente graziato dal direttore di gara come in occasione del rigore dove era stato ammonito nonostante fosse meritevole del cartellino rosso diretto.
Ad inizio ripresa il Mezzolara passa con il 4-3-3 ma non cambia l’inerzia della partita con i borghigiani in pieno controllo ma al 54’ l’episodio che sposta gli equilibri in quanto viene espulso il difensore Tarantino, reo di aver commesso un fallo violento sulla trequarti. Mister Vangioni inserisce Davighi al posto di Calmi per ricomporre la linea con 4 difensori ed il Borgo è bravo a gestire la partita senza concedere occasioni agli avversari e cerca di far male in contropiede.

La partita scivola senza grandi emozioni, anche grazie all’esperienza dei borghigiani bravi ad “addormentare” la gara fino ai minuti finali, per la precisione fino al 85’ quando il centrocampista Cavazza trova il “jolly della domenica” (o della stagione) con un tiro da 35 metri che si insacca proprio sotto l’incrocio della porta difesa dall’incolpevole Piga per il definitivo 2-2 ma le emozioni non sono finite e negli ultimi minuti sono i bolognesi ad avere le occasioni per vincere la partita (che sarebbe stata ampiamente immeritata), precisamente al 91’ quando un cross di Bovo trova l’incornata di Alessandrini a botta sicura ma è miracoloso l’intervento di Piga e al 93’ viene annullata una rete ai locali, tiro di Vinci che si insacca sul secondo palo ma è evidente la posizione “attiva” di fuorigioco di Tzvetkov ed è bravo in questa circostanza il direttore di gara ben assistito dal guardalinee.

Dopo 4’ di recupero arriva il triplice fischio del sig. Dallagà di Rovigo, ampiamente insufficiente la sua direzione, che lascia i borghigiani scontenti per la ghiotta occasione buttata al vento ed una posizione di classifica tutt’altro che tranquilla (unica nota positiva è data dal fatto che in caso di arrivo a pari punti con il Mezzolara, il Borgo San Donnino sarebbe avanti in virtù degli scontri diretti).

Domenica prossima appuntamento al Ballotta di Fidenza contro il Forlì.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 29/01/2024
Tempo esecuzione pagina: 0,08542 secondi