Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

L'ARCETANA SBAGLIA UN RIGORE SULLO 0-0 E POI IL ROLO LA CASTIGA

Eccellenza, Rolo resta stregata per l'Arcetana: i biancoverdi sfiorano lo 0-1 con il rigore sbagliato da Davitti, poi Lotti e Fiocchi sanciscono il successo dei padroni di casa. Pivetti: "Giusto così. Sul piano del gioco è stata una gara equilibrata, ma ancora una volta siamo stati troppo inconcludenti quando si è trattato di concludere a rete. Un problema che suscita parecchie domande, a cui dovremo trovare risposte efficaci e rapide"

ROLO - ARCETANA  2 - 0

RETI: 10'st Lotti, 45'st Fiocchi.
ROLO: Grigoli, Ranieri, Galli, Buffagni (dal 46'st Bagni), Maletti, Budriesi, Fiocchi, Faraci (dal 10'st Binini), Lotti (dal 28'st Annarumma), Lari, Puglisi (dal 31'st Napoli). A disp.: Tosi T., Tirelli, Scacchetti, Cavaliere, Fofana. Allenatore: Simone Mazzocchi (Francesco Cristiani squalificato).
ARCETANA: Giaroli, Bonacini, Setti (dal 30'st Carpio), Cavazzoli, Canalini (dal 35'st Corradini S.), Foderaro (dal 40'st Monti), Sekyere, Cristiani, Davitti (dal 39'st Marino), Bernabei, Travagliati. A disp.: Burani, Andreoli, De Martino, Pacella, Corradini F. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.
ARBITRO: Frigo di Parma (assistenti Latifi di Piacenza e Fantini di Parma).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Buffagni (R), Giaroli, Canalini e Bonacini (A).
 
Rolo, 26 febbraio 2023 - L'Arcetana ha confermato la tradizione sfavorevole che la contraddistingue nelle sfide sul campo del Rolo: i biancoverdi non riescono a espugnare il "Comunale" da ormai due decenni, e il confronto di oggi ha confermato questo storico tabù. La sfida era valevole per il 28° turno di Eccellenza: oltretutto, si è trattato di uno scontro diretto all'interno della lotta salvezza. Per la formazione allenata da Pierfrancesco Pivetti, il duello sembrava aver preso una piega incoraggiante: non a caso, la compagine ospite è arrivata vicinissima a sbloccare il risultato in proprio favore. Tuttavia, si è ripetuto un copione già visto in tante altre occasioni durante questo campionato: l'Arcetana non riesce a finalizzare quanto crea, mentre gli avversari sanno essere molto più concreti soprattutto a livello offensivo.
 
Andando con ordine, al 20' Maletti interviene in piena area su Federico Cristiani: l'arbitro non incontra esitazioni nell'assegnare il rigore a favore dei biancoverdi. E' davvero un'occasione d'oro per siglare lo 0-1: sul dischetto si presenta Davitti, che però si fa neutralizzare la conclusione da un attento Grigoli. Viceversa al 10' della ripresa i padroni di casa non perdonano, finalizzando al meglio una ficcante azione in contropiede: nella fattispecie Puglisi serve col contagiri Lotti, e quest'ultimo realizza da posizione ravvicinata a porta sguarnita dopo aver sfruttato al meglio la vana uscita di Giaroli. Poco più tardi, gli ospiti costruiscono due pregevoli opportunità per pervenire al pari: al 20' l'Arcetana si rende autrice di una tambureggiante incursione in area biancoblù, ma nè Davitti nè Travagliati si fanno trovare pronti nel piazzare lo spunto vincente. Qualche minuto dopo, Bernabei effettua quindi una pregevole conclusione a giro che manca il bersaglio davvero di pochissimo. Tutto ciò fino a giungere ai minuti conclusivi, quando un'Arcetana ripiegata in avanti si fa sorprendere da un nuovo puntuale contropiede rolese: dopo aver ricevuto alla perfezione l'ottimo suggerimento di Napoli, Fiocchi aggira astutamente Giaroli per poi siglare il definitivo 2-0 da pochi passi. 
Adesso il Rolo è undicesimo in graduatoria con 36 punti: gli spareggi salvezza si trovano 4 lunghezze più in basso. Cavazzoli e soci sono invece quintultimi a quota 30, agganciati dalla Modenese.
 
"Noi non abbiamo affatto sfigurato, ma il Rolo ha legittimato in pieno la vittoria grazie alla sua maggiore concretezza - commenta Pierfrancesco Pivetti, trainer dell'Arcetana - Per quanto ci riguarda, siamo ancora troppo evanescenti quando si tratta di concludere a rete: un problema su cui dovremo farci parecchie domande, trovando risposte esaurienti e quanto mai rapide. Sul piano del gioco, si è trattato di una sfida sostanzialmente equilibrata: gli avversari hanno prevalso sfruttando al meglio i singoli episodi, ma ciò non toglie nulla a quello che i biancoblù hanno saputo fare. Inoltre, a mio parere ci è stato negato un ulteriore rigore a nostro favore: d'altro canto, il punto non è questo. Ancora una volta, siamo incappati nello stesso problema già emerso nel corso di parecchie altre partite: sul piano della costruzione della manovra sappiamo farci davvero rispettare, ma poi incappiamo in indecisioni e imprecisioni quando si tratta di trovare la via del gol. A livello di potenzialità, qui a Rolo avremmo benissimo potuto ottenere un risultato utile: un pari, o addirittura una vittoria contro avversari che sanno esprimere un calcio davvero di buona caratura sotto ogni punto di vista. Tuttavia, questa leggerezza che ci affligge a livello realizzativo sta costando davvero cara - rimarca Pivetti - Nessun verdetto è stato emesso, e noi rimaniamo ampiamente in corsa per ottenere la salvezza diretta: d'altro canto, l'intera squadra deve lavorare con ancora più lena per arrivare a una pronta soluzione dei difetti che ci riguardano".
 
Il calendario non sembra essere particolarmente amico dell'Arcetana: domenica prossima 5 marzo in via Caraffa la sfida casalinga contro il Borgo San Donnino, che fin qui ha vinto ben 21 incontri su 28. "Sono e siamo ben consapevoli delle cifre che caratterizzano i prossimi rivali - osserva il timoniere biancoverde - D'altronde, noi non siamo affatto nella condizione di poter nutrire timori reverenziali: mai come adesso bisogna provare a fare punti contro qualsiasi squadra del girone, comprese quelle che viaggiano nell'altissima classifica. Siamo attesi da un impegno in decisa salita, ma l'Arcetana non può e non deve affatto considerarsi sconfitta ancor prima di giocare: peraltro, questo tabellone A ci sta abituando a numerose e spesso roboanti sorprese".
 
"Raggiungere questi 3 punti non è stato affatto semplice - afferma quindi Francesco Cristiani, allenatore del Rolo - L'Arcetana è infatti una realtà che ha tutti i numeri necessari per salvarsi, magari anche senza playout: una squadra con energie e personalità, che sa esprimersi con efficacia sia nei palloni alti sia nei frangenti di gioco con palla a terra. Noi comunque abbiamo affrontato la gara con lucidità e senza patemi: l'episodio del rigore concesso ai biancoverdi avrebbe potuto destabilizzarci, e invece i nostri ragazzi hanno avuto la freddezza necessaria per evitare di lasciarsi trasportare da inutili paure. Osservando l'andamento generale della contesa, credo proprio che il risultato finale ci stia tutto: siamo stati abili nell'arginare le varie proiezioni offensive dell'Arcetana, e inoltre abbiamo saputo colpire con grande precisione in contropiede quando se ne è presentata la possibilità. In buona sostanza questo Rolo ha saputo interpretare il confronto in maniera puntuale ed efficiente, centrando una vittoria che ci dà nuovo slancio in classifica e una fibra motivazionale ancora più spiccata". Domenica prossima, biancoblù ospiti della Pieve Nonantola.
 
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 26/02/2023
Tempo esecuzione pagina: 0,08070 secondi