Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

LA CORREGGESE GIOCA MA NON SEGNA, E IL GIANA ERMINIO LA PUNISCE

ALLA CORREGGESE NON BASTA UN’OTTIMA PRESTAZIONE CONTRO LA GIANA

CORREGGESE – GIANA ERMINIO 0-1

CORREGGESE: Bertozzi, Bassoli M (39’ st Guglielmetti), Davighi (28’ st Diaby), Gigli, Cavallari, Pupeschi (40’ st Pozzebon), Galli, Manuzzi, Rizzi, Simocelli, Iaquinta (33’ st Galletti). A disposizione: Tzafestas, Giorcelli, Carta, Likaxhiu, Montecchi. Allenatore: Antonio Soda.

GIANA ERMINIO: Pirola, Perna (24’ st Fumagalli), Corno, Marotta, Ballabio, Colombara, Fall, Lamesta (40’ st Mandelli), Messaggi (24’ st Previtali), Caferri, Minotti. A disposizione: D’Aniello, Bassani, Pinto, Calmi, Ghilardi, Gorghelli. Allenatore: Andrea Chiappella.

Reti: 25’ pt Fall (G).

Arbitro: Verrocchi di Sulmona (De Palma – Cantatore).

Note: ammoniti: Simoncelli (C), Messaggi, Pirola (G). Angoli: 5 / 4. Recupero: 1’ pt, 4’ st.

CORREGGIO, 8 gennaio 2023. Il 2023 della Correggese inizia con una sconfitta al cospetto della capolista Giana Erminio, ma la formazione del tecnico Antonio Soda ha offerto un’ottima prestazione, mettendo sotto gli avversari per larghi tratti del match e, concedendo di fatto una sola occasione agli avversari che è stata capitalizzata al meglio dalla squadra lombarda. Quella che scende in campo contro la Giana Erminio è una Correggese molto diversa rispetto a quella della partita dell’andata e anche l’atteggiamento sul terreno di gioco è completamente cambiato, tanto che sono i padroni di casa a fare la partita, con i lombardi che faticano a trovare il modo di mettere in difficoltà i biancorossi. E le prime occasioni della partita infatti sono proprio di marca Correggese, con Rizzi Davighi e Iaquinta che in più occasioni si vedono negare la gioia del gol dall’estremo difensore lombardo.

I padroni di casa non permettono alla Giana Erminio di esprimere le proprie consuete trame di gioco, ma al primo errore commesso dalla difesa biancorossa gli ospiti si portano in vantaggio. Ballabio recupera palla sulla corsia di destra con la difesa della Correggese in uscita e serve immediatamente Fall che si trova a tu per tu con Bertozzi e non sbaglia, nonostante il tentativo disperato di recuperare da parte dei biancorossi. Sopra di un gol la Giana Erminio continua a premere sull’acceleratore e nella parte finale del primo tempo prova a sorprendere nuovamente la retroguardia biancorossa attaccando spesso la profondità, ma è bravo Bertozzi a tenere in partita i suoi.

Nella ripresa però la Correggese entra in campo determinata nel provare a riagguantare il risultato e alza subito il proprio baricentro chiudendo la Giana Erminio nella propria metà campo, peccando però di imprecisione nel momento di concludere verso la porta. Sono i biancorossi infatti a mantenere il controllo del gioco, con i lombardi che provano a colpire in contropiede affidandosi alla velocità di Fall, sempre ben controllato dalla difesa della Correggese. E quando i biancorossi non peccano di imprecisione è Pirola che chiude la propria porta, come avvenuto sul colpo di testa di Cavallari indirizzato all’angolino basso, con l’estremo difensore che devia in corner con la punta delle dita. La Correggese continua a premere in avanti alla ricerca del gol del pareggio, con i biancorossi che protestano anche per un contatto sospetto ai danni di Davighi in area di rigore e, dopo un intero secondo tempo giocato nella metà campo avversaria, l’ultimo sussulto è di Pozzebon con un tiro da fuori area che sfiora la traversa finendo sul fondo, lasciando così solamente tanto rammarico ai biancorossi.

LE PAROLE DELL’ALLENATORE

“Sono chiaramente deluso dal risultato perché a nessuno piace perdere – ha sottolineato il tecnico Antonio Soda a fine gara – ma la squadra ha fatto una grandissima prestazione e di questo sono molto contento, anche perché di fronte avevamo la capolista che è una formazione davvero forte”. La Correggese ha comandato la partita per larghi tratti: “Abbiamo chiuso la Giana Erminio nella propria metà campo – ha continuato l’allenatore biancorosso – creando diverse palle gol senza però riuscire a trovare la rete del pari e, anche il loro gol viene da un nostro errore. Chiaramente se sbagli contro le squadre forti poi rischi di essere punito”. La strada intrapresa è quella giusta: “Per una formazione che si deve salvare – ha concluso mister Soda – mettere sotto la capolista dal punto di vista della prestazione deve dare grande consapevolezza, perché il nostro atteggiamento deve sempre essere questo e allora le partite si possono vincere, anche perché non sempre ti ritrovi di fronte la Giana Erminio”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 08/01/2023
Tempo esecuzione pagina: 0,07726 secondi