Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

THE BOSS, PRIMA CATEGORIA A E B, IL COMMENTO DELLA GIORNATA

GIRONE A
 
Girone che parla “piacentino” anche se il Fidenza (nove punti in una settimana comprendendo il recupero di mercoledì) sta tornando a farsi sentire in zona playoff; in coda si spera che le squadre parmensi non vengano coinvolte nei playout ma il rischio purtroppo esiste e per alcune la pausa invernale potrebbe essere utile a ricaricare le pile.
 
CLASSIFICA   Pti G
Bobbiese   32 13
Pontolliese   28 13
Vigolzone   25 13
Sannazzarese   24 12
Rottofreno   21 13
Fidenza   20 13
Soragna   18 13
Spes Borg   17 12
Chero   16 12
Sp Fiorenzuola   16 12
San Leo-CSM   16 13
Aurora   14 13
Fontanellato   10 12
V.S. Lorenzo   9 13
Ziano   7 13
Borgonovese   3 12
Fidenza che batte in quel di Monticelli d’Ongina la Virtus San Lorenzo grazie alla doppietta di Testa, bomber sempre molto incisivo in questa categoria: gara molto concreta quella dei ragazzi di mister Bonazzi che domenica prossima dovranno continuare la striscia positiva per il riaggancio definitivo alle posizioni che contano; in evidenza nelle ultime partite anche il giovane difensore Mitrovic.
 
Vince anche l’Aurora sul campo del fanalino di coda Borgonovese, sfruttando la doppietta di Ventura e il rientro di alcuni uomini di esperienza: bene nella partita di ieri il portiere Melegari, estremo difensore che lascia poco spazio all’estetica ma di sicura concretezza.
 
Si lancia nei piani alti il Vigolzone, squadra molto fisica e ordinata, che supera in trasferta il Soragna per 3 a 2: le partite dei ragazzi di mister Balboni risultano sempre molto avvincenti e piene di segnature, spesso per la caparbietà con cui i neroverdi affrontano ogni partita cercando sempre di non arrendersi; chiaro però che si deve ritrovare un po’ di solidità difensiva perchè i goal subiti cominciano ad essere davvero troppi per provare ad avere una classifica ancora migliore, nonostante il campionato fin qui disputato debba considerarsi positivo.
 
Dolenti note per la San Leo che (al contrario del Fidenza) fa zero punti nelle tre partite settimanali e perde in casa con lo Ziano alla sua prima vittoria stagionale: lieve flessione per i ragazzi di mister Baudo che, passati in vantaggio dopo pochi minuti con Stabile, subiscono la rimonta piacentina; probabilmente il novembre eccezionale dei blucerchiati aveva anche inconsciamente illuso un po’, ma siamo sicuri che il giovane tecnico saprà rimettere la sua squadra in carreggiata.
 
Perde in casa il Fontanellato contro una solida Spes Borgotrebbia: squadra piacentina molto ordinata ed esperta che vince la partita sfruttando con il veloce Bongiorni una grave disattenzione difensiva dei locali dopo appena due minuti di gioco; la squadra giallonera continua a pagare la notevole sterilità del suo attacco (per adesso il peggiore del girone) con un solo goal realizzato nelle ultime sei partite.
 
GIRONE B
 
Come da pronostici di inizio stagione, il girone si conferma molto equilibrato senza una favorita d’obbligo: tutte le squadre della parte sinistra della classifica hanno la possibilità di puntare alla vittoria finale e soprattutto non esistono partite dall’esito scontato perchè non ci sono squadre materasso; si può vincere o perdere con tutti e questo rende molto avvincente l’intero campionato.
 
Il big match fra Boretto e Marzolara si gioca sul campo di Pomponesco e, dopo un primo tempo equilibrato, vede la squadra reggiana prevalere per 3 a 0 con le reti tutte nella ripresa: l’attuale capolista si conferma squadra che fa dell’attacco pieno di individualità la sua arma migliore e che è giusto sfruttare; saper difendere e ripartire con efficacia con veloci verticalizzazioni è un modo di giocare molto redditizio a questi livelli e la concretezza porta più risultati dell’estetica. Quindi complimenti al Boretto ma Marzolara che sicuramente vorrà riprendersi alla svelta per provare fino in fondo a inseguire la promozione alla categoria superiore.
 
CLASSIFICA   Pti G
Boretto   25 12
Il Cervo   24 13
Marzolara   23 13
Povigliese   23 13
Casalese   22 13
Valtarese   21 13
Fornovo Med.   20 13
Real V.Baganza   20 13
Solignano   17 12
Castelnovese   15 13
Team Travers.   15 13
Calestanese   14 12
Biancazzurra   12 13
Viadana   11 12
Levante   9 13
Ghiare   9 13
Avvincente duello fra Valtarese e Il Cervo concluso 3 a 2 per i borgotaresi: nonostante l’immediato vantaggio dei collecchiesi con Battista, i ragazzi ben allenati da mister Tino Setti mostrano grinta ed entusiasmo, oltre a buone doti tecniche e segnano tre goal nella prima frazione; la squadra di mister Ferrari torna in campo decisa a provare la rimonta che però è solo parziale e porta alla segnatura di Giordani su rigore. In questa partita viene realizzato uno dei goal che rimarranno fra i più belli dell’anno: il pareggio della Valtarese è infatti opera di Ivan Martini che realizza con una spettacolare rovesciata: bravissimo!
 
Rallenta il Fornovo bloccato sul pari a Lentigione dalla Biancazzurra: la squadra di mister Valenti va in vantaggio con un goal del neoacquisto Bufo ma subisce il pareggio su rigore dei sorbolesi; pareggio che lascia l’amaro in bocca e occasione non sfruttata dai fornovesi ma risultato sostanzialmente giusto per quanto visto al Levantini.
 
Scialbo pareggio tra Viadana e Ghiare in una partita che termina a reti inviolate: i cornigliesi non si rendono mai troppo pericolosi nonostante l’innesto del neoarrivato Montali ma con grinta e un po’ di fortuna (che compensa le partite nelle quali la buona sorte aveva inciso al contrario) si rimettono in corsa per una salvezza alla portata dei ragazzi del presidente Bedini. I sogni del Viadana invece si infrangono sugli errori sotto porta dei propri attaccanti e sul palo colpito da Varotti ma ciò che può preoccupare, aldilà di questa partita, è la situazione di caos generale che si respira nell’ambiente e che ha portato a numerose partenze eccellenti.
 
Quaterna della Povigliese ai danni del Team Traversetolo: giallorossi reggiani che, anche grazie ai nuovi innesti, riprendono la loro marcia anche se la partita è stata condizionata dall’inferiorità numerica in cui si è trovata la compagine di mister Volpi; detto questo, bisogna comunque sottolineare come la striscia di mancate vittorie si stia allungando troppo per una squadra dai valori sicuramente buoni e che potrebbe comunque ritornare in zone di classifica consone ai giocatori presenti in rosa.
 
Torna alla vittoria il Solignano che sul sintetico di Collecchio liquida con il classico 2 a 0 la Calestanese di mister Corso: un goal per tempo e pratica chiusa grazie alle reti di Lekcaj e di Palumbo, vera spina nel fianco delle difese avversarie quando è in giornata; partita storta e poco fortunata per Ribaudo e compagni che però non molleranno di un centimetro pur di arrivare alla salvezza.
 
Fiordelmondo (doppietta) e Sarr confezionano i tre goal con i quali il Real Val Baganza espugna il campo del Levante che si ferma ai due goal siglati dalla “vipera” Montali: partita rocambolesca e tirata fino ai minuti di recupero con episodio dubbio in area ospite che scatena le proteste dei locali. Tre punti importantissimi per la squadra del presidente Guareschi che accorciano notevolmente in classifica su chi sta davanti e permettono di continuare la corsa; sconfitta che invece fa piombare la squadra di mister Zaccardi (purtroppo per lui zero punti in due partite, comunque non facili, e “scossa” non arrivata) all’ultimo posto in classifica in compagnia del Ghiare e situazione che il tecnico parmense dovrà provare a raddrizzare velocemente anche perchè i mezzi ci sono tutti.
Print Friendly and PDF
  Scritto da The Boss il 10/12/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,08677 secondi