Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

CARPANETO, MATTEO ROSSINI: CON IL FRANCIACORTA PRIMA VITTORIA IN CASA?

CARPANETO (PIACENZA), 5 DICEMBRE 2019 – Una sconfitta che brucia, non solo per il risultato in sé ma anche per il modo in cui è maturato. La consapevolezza di dover voltare pagina, come ogni domenica, per guardare con fiducia all’orizzonte, a maggior ragione con una nuova sfida casalinga da affrontare e inseguendo la tanto agognata prima vittoria davanti al pubblico del “San Lazzaro”. In casa Vigor Carpaneto è stato archiviato il ko contro di domenica scorsa contro la Sammaurese (0-2) e ci si prepara al match contro i bresciani del Franciacorta Football Club, freschi del cambio in panchina (dimesso Sergio Volpi, ingaggiato l’ex Este e Lentigione Gianluca Zattarin). A fare il punto della situazione in casa biancazzurra è il difensore Matteo Rossini, classe 1998.

Domenica due uscite sbagliate hanno condannato la Vigor al doppio svantaggio dopo dieci minuti: come vedi il doppio episodio?

“Con mister Stefano Rossini abbiamo intrapreso la strada di giocare dal basso. Sono errori che possono capitare impostando da dietro e gli errori dei difensori sono i primi che si pagano rispetto ad altri magari in fase offensiva. In questo periodo capitano anche questi episodi e dovremo essere bravi a essere più concentrati anche nei primi minuti di gara”.

Sotto 2-0 in apertura, il Carpaneto ci ha provato ma non è riuscito a raddrizzare la partita, complice anche l’espulsione di Fittà nella ripresa.

“Da lì in poi non abbiamo smesso di giocare e non era facile farlo dal punto di vista psicologico. Siamo riusciti a reagire, ci abbiamo provato fino all’ultimo e abbiamo dato tutto, ma purtroppo non abbiamo trovato il gol e poi l’uomo in meno non ci ha aiutato pur avendo fatto la partita”.

Una partita del genere conferma la convinzione di un campionato molto equilibrato e dove i dettagli fanno la differenza.

“Ci dispiace perché il risultato non rispecchia il gioco messo in campo e abbiamo provato sulla nostra pelle molte volte come la prestazione non basti per portare a casa i punti. Tutte le squadre sanno sfruttare anche le minime occasioni, far gol ed essere decisivi. Dobbiamo cercare anche noi di essere più cinici, anche se penso sia un lato migliorabile avendo davanti attaccanti molto validi. Sono sicuro che la Vigor riuscirà a sollevarsi, cercando di segnare di più e prendere meno reti”.

Domenica arriva il Franciacorta, fresco del cambio di allenatore. Alla Vigor pesa un po’ la prima vittoria casalinga ancora da centrare?

“ Io di solito guardo poco gli avversari, perché bisogna cercare di vincere contro chiunque. So che il Franciacorta è una bella squadra e punta in alto, pur avendo avuto qualche difficoltà. Non aver ancora vinto in casa dispiace perché la gente del paese viene allo stadio e si percepisce il loro desiderio di festeggiare la vittoria in casa. Noi in generale dobbiamo non guardare troppo questo fattore casalingo e far più punti possibile, sia in casa sia fuori”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 06/12/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,17280 secondi