Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

CARPANETO, COME VOLEVASI DIMOSTRARE, IL MISTER E' ADAILTON

Proprio ieri il Presidente Giuseppe Rossetti ci aveva avvertiti che sarebbe arrivato un Mister conosciuto in tutto il mondo, e detto fatto ecco Martin Adailton, per noi parmigiani "il figlio di Sensini". Davvero un brivido nella schiena per tutti noi tifosi parmigiani

L’ex attaccante brasiliano riceve il testimone da Marco Veronese, che – dopo l’ufficializzazione di fine maggio – ha manifestato l’intenzione di rispondere a una chiamata da categorie superiori. Il presidente Rossetti: “Nessun problema, ci eravamo accordati se fosse successo un caso del genere. Non ci siamo fatti trovare impreparati e siamo contenti di avere uno come Adailton nella nostra realtà”

CARPANETO (PIACENZA), 11 GIUGNO 2019 –  Cambio al timone tecnico della Vigor Carpaneto, che oggi ufficializza l’avvicendamento in panchina della prima squadra biancazzurra  militante per il terzo anno consecutivo in serie D. La società del presidente Giuseppe Rossettidà il benvenuto al tecnico Martins Adailton, brasiliano con una gloriosa carriera in serie A e internazionale da attaccante, mentre da allenatore è reduce dall’esperienza come vice alla Virtus Verona, prima vincendo la serie D (2017-2018) e poi affrontando la Lega Pro nella stagione appena conclusa.

Adaliton riceve il testimone da Marco Veronese, tecnico milanese che aveva concluso positivamente la scorsa annata calcistica subentrando a sua volta  a marzo a Stefano Rossini. Lo scorso 28 maggio Veronese (già vice di Gianni de Biasi sulla panchina della nazionale maggiore dell’Albania) era stato ufficialmente confermato sulla panchina della Vigor, ma nelle scorse ore avrebbe ricevuto una proposta dalla serie B come allenatore in seconda. Così, il presidente Rossetti ha deciso di percorrere altre strade, cogliendo al volo l’occasione della pista tecnica che portava ad Adaliton.

“Non è stato proprio un fulmine a ciel sereno – spiega il presidente Rossetti -  sapevamo che Veronese avrebbe potuto ricevere da un momento all’altro una proposta allettante da categorie superiori; in tal caso, eravamo d’accordo che entro una certa data avrei potuto scegliere io sul futuro in biancazzurro. Non siamo stati colti impreparati, ho avuto modo di conoscere Adailton e ora siamo molto contenti di averlo con noi. Prima, però, non posso che ringraziare Veronese per il lavoro fatto a Carpaneto, due mesi dove si è fatto conoscere e apprezzare al punto, non a caso, di essere stato confermato per la prossima stagione prima di questo epilogo. A lui va il grazie e l’in bocca al lupo per la nuova, stimolante avventura e abbiamo anche un pizzico d’orgoglio nel vedere come anche la nostra piccola realtà possa essere sotto gli occhi di tutti e contribuire a essere un trampolino di lancio per la carriera”.

Quindi aggiunge. “Ora inizia un nuovo ciclo, la carriera da calciatore di Adailton parla da sola e non voglio entrare sui suoi meriti sportivi evidenti. Ha calcato palcoscenici importanti, ha un’esperienza invidiabile e ci potrà essere tantissimo di aiuto. Riempie d’orgoglio e fa quasi emozionare pensare di avere un nome così altisonante a Carpaneto dove soltanto nel 2012 partivamo dalla Seconda categoria”.

LE DICHIARAZIONI DI ADAILTON – “La trattativa è maturata tramite Julien Rantier, mio ex compagno di squadra a Verona e che ora ritrovo alla Vigor. Ha fatto il mio nome al presidente, avevamo svolto insieme il corso federale a Coverciano, poi mi ha parlato benissimo della società, del presidente e di tutto l’ambiente di Carpaneto. Questa proposta mi ha entusiasmato, sapevo come potesse essere una chance importante in una società che vuole far bene. La serie D è un campionato importante, sono contento di aver raggiunto un accordo e penso che occorra fare sempre meglio: la Vigor ha già fatto bene, ha una base da cui partire, il presidente ha lavorato per mantenere uno zoccolo duro della squadra e questo è fondamentale. Cercheremo di fare meglio, crescere, migliorare”. Quindi aggiunge. “La mia primissima impressione è positiva, ho conosciuto un presidente serio, che ha voglia di far bene e che lascia la libertà di lavoro tecnico al suo allenatore; anche come persona ho avuto un’ottima impressione e i rapporti sono importanti: nell’ambiente bisogna avere un’unica intesa”. Infine alcune anticipazioni del suo “credo” calcistico. “Come allenatore non aspetto che succedano le cose: dobbiamo essere una squadra che gioca sempre per vincere, con voglia di aggredire e rubare il pallone e avere qualità nel gioco”.

LA CARRIERA DI ADAILTON – Adailton Martins Bolzan, più conosciuto come Adailton, è nato a Santiago (Brasile) il 24 gennaio 1977 e da attaccante ha avuto una brillante carriera a livello internazionale. Nell’estate del 1997 si è messo in luce nel Mondiale Under 20 con la maglia del Brasile, risultando il capocannoniere con dieci reti. Lo sbarco nel campionato italiano è avvenuto con la maglia del Parma (stagione 1997-1998, 13 presenze e 2 gol), prima di approdare al Paris Saint Germain nell’annata successiva (19 presenze, 2 reti). Lunghissimo, invece, il ciclo a Verona, con 50 gol in 175 partite tra serie A e serie B. Nel 2006-2007 è approdato al Genoa conquistando la promozione dalla B alla A anche con l’aiuto dei suoi gol (11).  Poi il triennio a Bologna (86 presenze, 22 reti), prima di chiudere la carriera con le esperienze al Vaslui (Romania) e Juventude, squadra brasiliana che lo ha visto crescere.

IL PUNTO SULLA NUOVA VIGOR – Il tecnico Martins Adailton è il primo volto nuovo della Vigor nella stagione 2019-2020 in serie D, visto che fin qui sono state ufficializzate solo conferme: in campo, sono cinque (i difensori Matteo RossiniDavide ZuccoliniSamuele Barba, il centrocampista Dario Mastrototaro e l’attaccante Julien Rantier), mentre nello staff tecnico e medico sono stati confermati il preparatore fisico Pablo Lischetti, il preparatore dei portieri Francesco Cavi e il fisioterapista Matteo Burgazzi.

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 11/06/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,19883 secondi