Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

IL CERVO - SAN LEO, AL TRIPLICE FISCHIO, INIZIA LA MEGA RISSA!!

Al termine della partita di Seconda Categoria Girone C (Parma), è scoppiata una rissa che ha visto coinvolti più giocatori di entrambe le squadre. Sono volati pugni, schiaffi e il risultato, per ora, è stato un occhio nero e un dente rotto.

 

Collecchio Parma - Ci risiamo, ormai non se ne può davvero più! Oggi incidenti tra giocatori alla fine della Gara di Seconda Categoria Girone C (Parma) tra Il Cervo e la San Leo CSM.

Incidenti? E no, una vera e propria scazzottata, che è partita al triplice fischio finale; proprio quel fischio finale che dovrebbe essere una pietra tombale su tutto quello che è successo in campo.

Invece succede anche che sia proprio quel triplice fischio a innescare la disputa che non so nemmeno come chiamare: “terzo pugno fuori tempo”, va bene?

Nemmeno la fantasia mi aiuta (Terzo tempo con delitto?), ma quel che è certo, è che queste, son cose talmente da incivili, che verrebbe voglia di invocare una legge che faccia stracciare tutti i cartellini ai presenti!

Però so che non è così, perchè in campo non ci sono solo due, tre, quattro o cinque matti per parte, in campo ci son anche quelli che non farebbero male ad una mosca e che in casi come questi si estraniano dagli atti, come se la cosa non li riguardasse neanche un po'!

Bene, mi appello proprio a questi qui! Queste persone, tra giocatori e dirigenti, che pensano che non partecipare sia già di per se un'assoluzione di colpa.

E no cari miei, voi siete più colpevoli degli altri, perchè come funzionano le cose all'interno di uno spogliatoio e all'interno di una Società, lo potete nascondere a chi non c'è mai stato, ma non a gente come me, che nel calcio c'è da sempre. Dentro, fuori, sopra,, sotto, di fianco e anche di taglio, so di cosa parlo, come lo sapete anche ben voi!

Da che mondo è mondo, le mele marce van sempre allontanate dalla cassetta, perchè come ben si sa, o come ben si dovrebbe sapere, il marcio è contagioso anche per chi non vorrebbe diventarlo, marcio.

Marcio=Lebra! Se ti tocca, ti prende e ti segna!!

Vorrei continuare ancora con questa filippica, ma so benissimo, che le mie, sarebbero parole al vento, perchè dette e ridette fin dai tempi dei tempi nel mondo del calcio. Tanto che, mi ripeto, le conoscete ben tutti.

Una volta, mi vien da dire, tanto tempo fa, la maglia era tanto mia quanto di quel mio compagno che tirava un pugno ad un avversario o ad un arbitro; ora, per alcuni giocatori, per alcuni Mister e per alcune Società, non è più così, e gli atti che di domenica in domenica si susseguono, sono ben lì a dimostrarlo.

Non val per tutti, per carità, questo è vero, ma come dicevo, sembra che purtroppo valga per molti.

E si, senza star li a far i sunti degli ultimi ma non isolati avvenimenti, non si può però nascondere tutta 'sta maledetta polvere sotto al tappeto; son davvero troppi quelli che han preso uno sport come il calcio, per uno sport che prevede il ring.

Parapiglia? Diatriba? E no cari miei, queste son vere e proprie risse che come tali, andrebbero punite ben più severamente di quello che poi effettivamente vediamo ad ogni mercoledì dal Comunicato.

Pugni, calci, schiaffi, occhi neri, denti rotti con minimo una decina di persone coinvolte, meriterebbero ben di più di 50/100 euro di multa e di un paio di giornate di squalifica. Ma i Giudici mica ne han colpa di questo squallore, è il regolamento che parla così!!

Se i tromboni della FIGC romana, che per farsi belli agli occhi del mondo, han messo 10 giornate per una frase razzista e 1000 euro di multa, mettessero le stesse punizioni per questi atti, forse le cose migliorerebbero. Forse!

Questi tromboni, non se ne stanno accorgendo di quanto sta succedendo su tutti i campi d' Italia? Eccome se se ne accorgono, loro hanno tutti i dati sottomano, settimana per settimana!!

E perchè allora non intervengono, mica ci vuol poi moltol Gli occhi chiusi non li hanno, lo so per certo, e quindi il motivo deve sicuramente essere un altro.

Quale? Magari chiediamolo all'associazione Giocatori (AIC), magari loro potrebbero saperne un cicinino più di noi!!

Stanno ammazzando il Calcio, e la cosa grave è che lo sanno proprio tutti!

Invece di esportare nella testa dei ragazzi che diventeranno poi giocatori, l'educazione e gli insegnamenti che da in special modo lo sport di squadra e di gruppo, ora si sta “insegnando” la violenza!

La pura e unica violenza di una Società, la nostra, che sta chiudendo tutte quelle porte figurate, che da sempre son stati importanti soglie di passaggio per la vita.

Lo Sport educa al rispetto degli altri, al vincere e al perdere, e nella vita arriva prima di ogni altra esperienza!

Detto e "filippato" di questa non unica infelice giornata di “Non Calcio”, siam davvero tanto, ma tanto curiosi di sapere cosa ha visto l'arbitro, perchè se non è cambiato il regolamento da stasera, la prima cosa che si insegna ai direttori di gara, è che dopo il triplice fischio, egli si deve mettere in condizione di assistere all'entrata dei giocatori nei loro spogliatoi. L'arbitro è l'ultimo ad aver il diritto di far la doccia. Punto!!

Non vorremmo mai, che con una rissa a fine gara, che han visto proprio tutti, tribuna compresa, l'unico che non fosse a conoscenza di pugni, schiaffi, occhi neri e denti rotti, sia proprio il direttore di gara.

Mi auguro vivamente che il Signor Giuseppe Gianfrante (mi informano che non era lui, ma il Signor Lucisano) sia stato non assente e alquanto attento a quel che è successo a fine gara, perchè ultimamente ci siam resi conto che quando ci sono aggressioni del genere, alcuni arbitri soffrono di improvviso annebbiamento della vista.

Un annebbiamento tanto improvviso, quello della loro vista, che mi vien fin voglia di pensare male!

E si, niente è scritto, niente è successo!

Dai su, non ci credo che sia così, a “saris dabo al masim”*!!

Appuntamento, senza se e senza ma ("anca a basta"*, con il rinviare le decisioni), al comunicato di mercoledì!

 

* “sarebbe davvero il massimo

* " è ora di finirla"

 

10/03 1 - 2

 

  Squadra Pt G V N P GF GS DR VC NC PC VF NF PF MI
1 42 20 13 3 4 45 23 22 7 0 3 6 3 1 2
2 38 20 11 5 4 39 20 19 5 4 1 6 1 3 -2
3 37 20 11 4 5 30 14 16 6 2 2 5 2 3 -3
4 36 20 11 3 6 29 21 8 8 1 2 3 2 4 -6
5 32 20 9 5 6 26 26 0 5 2 2 4 3 4 -6
6 30 20 9 3 8 34 31 3 6 2 2 3 1 6 -10
7 30 20 8 6 6 24 23 1 5 2 2 3 4 4 -8
8 28 20 7 7 6 25 22 3 5 3 2 2 4 4 -12
9 28 20 9 1 10 31 32 -1 4 1 5 5 0 5 -12
10 25 20 7 4 9 27 29 -2 3 1 6 4 3 3 -15
11 25 20 6 7 7 20 25 -5 2 4 3 4 3 4 -13
12 23 20 7 2 11 22 30 -8 3 1 7 4 1 4 -19
13 9 20 1 6 13 13 38 -25 1 3 6 0 3 7 -31
14 7 20 1 4 15 11 42 -31 0 4 7 1 0 8 -35

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 11/03/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,07372 secondi