Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

COPPA ECCELLENZA, NULLA DA FARE PER LA FOLGORE RUBIERA CON IL GROSSETO

IL CAMMINO DELLA FOLGORE SI FERMA CON UN PO’ DI AMAREZZA E TANTI APPLAUSI. IL GROSSETO PASSA ANCHE A SAN MARTINO IN RIO: 1-2, GRECO SU RIGORE REALIZZA IL PUNTO RUBIERESE. MISTER VACONDIO: “​I TOSCANI HANNO ​PIENAMENTE LEGITTIMATO LA QUALIFICAZIONE

  Scritto da Redazione Emiliagol il 08/03/2018

COPPA ITALIA DI ECCELLENZA, IL CAMMINO DELLA FOLGORE SI FERMA CON UN PO’ DI AMAREZZA E TANTI APPLAUSI. IL GROSSETO PASSA ANCHE A SAN MARTINO IN RIO: 1-2, GRECO SU RIGORE REALIZZA IL PUNTO RUBIERESE. MISTER VACONDIO: “​I TOSCANI HANNO ​PIENAMENTE LEGITTIMATO LA QUALIFICAZIONE, MA OGGI LA SCONFITTA CI PUNISCE IN MODO ECCESSIVO. AVREMMO MERITATO IL PARI, PECCATO PER IL NOSTRO ATTEGGIAMENTO TROPPO TIMOROSO DURANTE I 30 MINUTI INIZIALI”​. DOMENICA TORNA IL CAMPIONATO, CON LA TRASFERTA DI VILLALUNGA

 

FOLGORE RUBIERA – GROSSETO 1 – 2​

RETI: 22’pt Berretti (G), 10’st Cosimi (G), 13’st rig. Greco (F).

FOLGORE RUBIERA: Burani, Rota, Blotta (dal 34’st Kouadio), Orlandini (dal 34’st Dallari), Addona (dal 48’st Piacentini), Fornaciari, Lusoli, Agrillo, Greco, Barozzi, Hoxha (dal 9’st Koridze). A disp.: Rizzo, Tognetti, Tavaglione. Allenatore: Ivano Vacondio.

GROSSETO: Nunziatini, Borselli, Zoppi, Berretti, Ciolli, Gorelli, Cosimi (dal 40’st Tuoni), Raito, Vegnaduzzo (dall’ 11’st Vento), Boccardi (dal 48’st Mesinovic), Nigiotti (dal 18’st Faenzi). A disp.: Cipolloni, Lazzerini, Polidori. Allenatore: Andrea Danesi.

ARBITRO: Giacometti di Gubbio (assistenti Cordella e Battista di Pesaro, quarto uomo Sing Dalsit di Macerata).

NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Orlandini (F) e Raito (G).

​Il cammino della Folgore Rubiera nella Coppa Italia di Eccellenza termina qui, con un tocco di inevitabile amarezza ma anche con tanti applausi. Stasera, sul sintetico di San Martino in Rio, i nostri beniamini hanno pagato dazio anche nel confronto di ritorno: il Grosseto si era imposto all’andata con il punteggio di 1-0, e oggi ha piazzato il blitz andando a vincere 2-1. I toscani accedono dunque ai quarti di finale, mentre ora la squadra di Vacondio dovrà concentrarsi soltanto sul campionato: a partire da domenica prossima, quando Greco e soci saranno di scena a Villalunga nel derby del Secchia contro la Casalgrandese.

​Per quanto riguarda i cenni di cronaca, la Folgore si rende protagonista di un avvio di gara piuttosto timoroso: una partenza che agevola lo 0-1 del Grosseto, ottenuto tuttavia in circostanze piuttosto fortuite. In seguito i rubieresi crescono alla distanza e dimostrano di poter meritare quantomeno il pari: tuttavia i maremmani si difendono con ordine, e pensano più che altro ad amministrare il largo margine di vantaggio acquisito.

Al 1′ Boccardi cerca il gol da ottima posizione all’interno dell’area: palla di poco a lato. Al 3′ Vegnaduzzo ​sferra un pericoloso ​pallonetto da fuori area, ​con sfera che termina non di molto alta: al 14′ il cross di Cosimi costringe Burani a uscire con i pugni, e sulla respinta nessun giocatore avversario è pronto nel ribadire in rete. Al 17′ Raito calcia alto dal limite: un minuto dopo c’è poi da registrare l’analoga conclusione di Nigiotti, su cui il guardiano rubierese abbassa la saracinesca. ​Al 22′, Berretti ​si inventa un tiro ​​​​​​​​da metà campo che sulle prime sembra inoffensivo:​ tuttavia la traiettoria si rivela beffarda​ per Burani, e la palla finisce in rete sancendo il vantaggio del Grosseto tra lo stupore generale. ​Folgore ferita, ma non doma; già al ​23′ c’è da registrare il buon cross di Rota, e purtroppo nessun rubierese riesce ad approfittarne.

Si passa così alla ripresa, e al 3′ Greco prova dalla distanza a impensierire la difesa grossetana: ​Nunziatini si oppone senza troppi affanni. ​Al 10′ arriva quindi lo 0-2​: ​Cosimi va in gol da posizione ravvicinata, approfittando di uno dei rari svarioni della difesa rubierese​. Al 13′, tuttavia, la squadra di Vacondio​ riesce a siglare il punto della bandiera​: Gorelli ​interviene su ​Barozzi in piena area, e ​l’arbitro non incontra esitazioni nell’assegnare il rigore che viene trasformato con freddezza da Sasà Greco​.

​U​n minuto più tard​i, ​la conclusione angolata di Barozzi è facile preda di Nunziatini: al 24′ ​poi ​Rota ​pesca​ di nuovo Barozzi, e ​quest’ultimo colpisce di testa da pochi passi spedendo il pallone appena a lato​. Al 28′ Boccardi alto dal limite, mentre ​al 31′ la Folgore protesta per un ​vistoso ​mani in area commesso da Borselli: l’arbitro non ​tuttavia​ però dello stesso avviso, e lascia proseguire. Al 49′, Greco sferra poi un pregevole diagonale che per poco non inquadra lo specchio della porta.

“​La qualificazione è andata alla squadra che si è dimostrata più forte​​ – ha commentato a fine gara Ivano Vacondio, ​allenatore ​della Folgore Rubiera – I​l Grosseto avanza in Coppa con pieno merito, ma oggi noi non ci siamo affatto rivelati così inferiori rispetto ai toscani.​ ​

Di occasioni da gol ne abbiamo avute, e il pareggio ci stava: ​purtroppo, ​però, ​nella prima mezz’ora di gioco siamo scesi in campo con troppa paura​. Noi in fin dei conti non avevamo nulla da perdere, e dunque mi sarei aspettato di vedere un avvio di gara più concreto e spavaldo da parte nostra. L’arbitro?

Non è causa della sconfitta: credo anzi che sia stato bravo, pur con qualche errore”​. In vista del derby di campionato contro la Casalgrandese, l’infermeria non desta preoccupazioni: “​Al momento non abbiamo problemi – ha sottolineato il mister – A disposizione anche Tognetti, che stasera è stato tenuto a riposo precauzionale”​.​


“​Con il gol del vantaggio siglato da Berretti, siamo riusciti a prendere la via della qualificazione già nel primo tempo – ha invece affermato Matteo Faenzi, team manager del Grosseto – Lo 0-1 è stato davvero salutare, per indirizzare la partita a nostro deciso favore già nella frazione iniziale di gioco.

Cosimi ha poi definitivamente chiuso i conti, in una gara che comunque non era per niente scontata: sono certo che questa Folgore Rubiera sarebbe protagonista di alta classifica anche nell’Eccellenza della nostra Regione”​.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 08/03/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,36558 secondi