Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

UNA BELLA ARCETANA NE DA 4 AL CAMPAGNOLA

ARCETANA - CAMPAGNOLA  4 - 0

RETI: 25'pt e 41'pt Bernabei, 17'st Davitti, 46'st Francesco Corradini.
ARCETANA: Giaroli, Foderaro (dal 37'st Monti), Setti, Cavazzoli, Canalini, Bonacini (dal 37'st De Martino), Lusoli (dal 26'st Cristiani), Sekyere, Davitti (dal 40'st Corradini F.), Bernabei, Travagliati (dal 26'st Zampino). A disp.: Burani, Casoni, Pirruccio, Strozzi. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.
CAMPAGNOLA: Stefanelli, Callegari, Spagnoli (dal 30'st Bellentani), Catellani (dal 41'st Gigante), Camara, Platani (dal 24'st Ligabue), Pivetti (dal 14'st Esposito), Capone (dal 19'st Michelini), Riccò, Jorge Sgro, Mastaj. A disp.: Ripesi, Gremmo, Barolo, Scarpato. Allenatore: Pietro Ferraboschi.
ARBITRO: Mantelli di Bologna (assistenti Casoni di Reggio Emilia e Fantini di Parma).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Lusoli e Cristiani (A), Callegari, Spagnoli, Riccò e Mastaj (C).
 
Arceto, 27 novembre 2022 - Dopo 5 sconfitte e 2 pareggi, l'Arcetana è finalmente tornata alla vittoria: oggi, al "Comunale" di via Caraffa, i biancoverdi si sono resi protagonisti di un successo netto e altisonante. La formazione allenata da Pierfrancesco Pivetti ha avuto ragione del malcapitato Campagnola, in un confronto valevole per la sedicesima giornata di Eccellenza: il 4-0 finale fotografa al meglio quanto visto sul terreno di gioco. La superiorità dei padroni di casa è parsa netta e inequivocabile fin dalle battute iniziali della sfida: nonostante le pesanti e purtroppo abituali assenze dei lungodegenti Andreoli, Mammi e Simone Corradini, l'Arcetana ha saputo interpretare la sfida al meglio e senza farsi condizionare dall'oggettivo peso della posta in palio. Per contro, i rosanero non sono mai riusciti a sviluppare una trama di gioco convincente: di fatto, i pur volenterosi ospiti non hanno mai creato vere e proprie occasioni da gol. 
 
Per quanto concerne nel dettaglio la cronaca dell'incontro, al 22' i biancoverdi hanno una prima opportunità sugli sviluppi della punizione angolata di Bernabei: il pallone giunge a Setti che lascia partire un fendente in diagonale dal limite dell'area, ma la sfera è troppo sul portiere e così Stefanelli intercetta senza difficoltà. L'1-0 non è tuttavia lontano, e nella circostanza l'Arcetana sfrutta in pieno un evidente svarione da parte della retroguardia rosanero: al 25' Davitti serve col contagiri Bernabei, e quest'ultimo piazza la stoccata vincente a centroarea. La palla va a sbattere contro la traversa, per poi andare a depositarsi in fondo al sacco sancendo così il vantaggio locale. La squadra di Pivetti insiste, e al 32' Bernabei lascia partire una pregevole punizione: Stefanelli si salva in angolo compiendo un tuffo sulla propria destra. Al 34' Lusoli crea scompiglio con un indovinato traversone che manda la sfera nel bel mezzo dell'area avversaria, ma il guardiano ospite capisce tutto e allontana la minaccia. Al 36' il Campagnola si fa vivo con Riccò, che dal limite dell'area effettua un pallonetto in diagonale: nessun problema per Giaroli, che neutralizza il pericolo con un efficace intervento in uscita. Poco prima dell'intervallo, e più precisamente al 41', l'Arcetana raddoppia ancora una volta con Bernabei: il fantasista biancoverde va in gol da posizione ravvicinata, finalizzando con grande prontezza la manovra offensiva innescata da Lusoli.
 
Il tris giunge quindi al 17' della ripresa, in seguito a un'azione manovrata con grande efficacia da parte dell'attacco biancoverde: Davitti calcia a botta sicura da posizione angolata in area, e la palla termina nel sette dopo aver ricevuto l'ininfluente deviazione di Camara. Da lì in avanti, i padroni di casa controllano la partita con vivacità e senza affanni: viceversa, il Campagnola si tiene sempre lontano dalle idee che servirebbero per provare quantomeno ad accorciare le distanze. Al 32', Giaroli chiude in due tempi sul pallone proveniente dall'angolo di Jorge Sgro: appena un minuto più tardi, il protagonista è ancora Bernabei che conclude alto dal limite. Durante il recupero, c'è gloria pure per il giovane Francesco Corradini: l'attaccante classe 2005 realizza da pochi passi, chiudendo al meglio una triangolazione di attacco orchestrata anche da Cavazzoli e Zampino.
Adesso l'Arcetana è dodicesima nel girone A a quota 18 punti, mentre il Campagnola resta a 10 e scende all'ultimo posto in classifica.
 
"Il valore di ciò che abbiamo saputo fare stavolta è davvero evidente - commenta a fine gara il tecnico biancoverde Pierfrancesco Pivetti - Provenivamo da 7 partite piuttosto amare per noi: pur avendo fornito prove all'altezza del compito in quasi tutte le sfide, sono arrivati soltanto 2 punti. Ora, possiamo finalmente festeggiare un traguardo a cui ambivamo da parecchio tempo: nella fattispecie, siamo riusciti a centrare i 3 punti grazie a un gioco concreto ed efficace. In buona sostanza, abbiamo ottenuto una vittoria davvero preziosa esprimendo un calcio di pregevole qualità. Peraltro, stiamo parlando di un successo che non era affatto scontato - rimarca il trainer dell'Arcetana - In primo luogo, ci siamo visti nuovamente costretti a fronteggiare pesanti defezioni: poi il Campagnola è una squadra con molti effettivi di qualità, che dunque non va mai presa sottogamba anche se adesso i numeri la stanno sfavorendo. Più in generale, questo era uno scontro diretto di basilare importanza per gli equilibri della lotta salvezza: la vittoria ci fa bene in termini numerici, ma porta pure benefici tutt'altro che trascurabili sul piano del morale. Nei giorni che hanno preceduto la partita, ho maturato ottimi motivi per credere con fermezza in una prestazione di spessore da parte dei nostri ragazzi: le mie impressioni sono state puntualmente confermate, con un 4-0 che ci sta proprio tutto".
 
Domenica prossima, 4 dicembre, i biancoverdi faranno visita a un Real Formigine in arrivo dalla vittoria nel derby modenese sul campo del Castelvetro. "Ovviamente, l'affermazione sul Campagnola non ci dà alcun motivo per dormire sugli allori - rimarca Pivetti - Il cammino ancora da svolgere resta molto impegnativo, e il duello che ci attende rappresenta un passaggio ricco di ostacoli: il Real Formigine è una realtà da sempre ben strutturata, e peraltro l'organico verdeblù può contare su efficaci qualità nell'ambito della corsa. Purtroppo, non credo proprio che i lungodegenti rientreranno in tempo per domenica prossima: in compenso oggi si è rivisto in campo Zampino, e il suo ritorno costituisce senza dubbio un'ottima notizia per noi".
 
"Che cosa non ha funzionato qui ad Arceto? Praticamente tutto - afferma quindi il timoniere rosanero Pietro Ferraboschi - Di questa prova non salvo proprio nulla: le assenze di Dall'Asta e Kebbeh non possono certo essere prese come pezze giustificative. L'Arcetana ha giocato come sa conquistando una vittoria che non fa una grinza, mentre noi siamo stati irriconoscibili rispetto alla prova precedente. Domenica 20 novembre abbiamo riportato una sconfitta casalinga di misura, 0-1 per opera della Piccardo Traversetolo: tuttavia in quell'occasione si è visto un Campagnola tenace e sempre propositivo, capace di lottare con convinzione ed efficienza su ogni pallone. Niente a che vedere con questa partita contro i biancoverdi: non si tratta di uno, ma di ben 10 passi indietro. Il severo ko non scalfisce certo la mia ragionevole fiducia: nonostante questo giusto e pesante 4-0, io continuo a credere con forza nelle nostre prospettive di salvezza. Al tempo stesso, non si tratta di un ottimismo a buon mercato - aggiunge Ferraboschi - Dopo la severa lezione rimediata contro i biancoverdi, servirà un momento di seria riflessione insieme a squadra e società: il tutto per chiarirci le idee e ripartire con nuovo slancio, verso la cruciale sfida di domenica prossima sul terreno della Vignolese".

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 27/11/2022
Tempo esecuzione pagina: 0,06744 secondi