Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

IL SASSO MARCONI VA A VINCERE 2-0 SUL CAMPO DELL' ARCETANA

Eccellenza, l'Arcetana incappa nel secondo stop casalingo di fila: Sasso Marconi corsaro con la doppietta di Galassi. Mister Pivetti: "Per noi è stato il duello di campionato più difficile tra quelli che abbiamo affrontato fin qui. Bolognesi frizzanti soprattutto a livello di palleggio e freschezza fisica, mentre viceversa alcuni dei nostri giocatori non sono ancora al meglio della condizione. Domenica prossima trasferta molto complessa a Colorno: tuttavia, siamo ben lontani dal considerarci sconfitti in partenza"
 

ARCETANA - SASSO MARCONI  0 - 2

RETI: 35'pt e 46'st Galassi.
ARCETANA: Giaroli, Foderaro, Setti, Cavazzoli, Andreoli (dal 1'st Canalini), Bonacini (dal 30'st Mammi), Lusoli, Cristiani (dal 14'st De Martino), Davitti (dal 14'st Travagliati), Bernabei, Zampino. A disp.: Burani, Bocedi, Okoduwa, Monti, Pirruccio. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.
SASSO MARCONI: Celeste, Rossi, Montanaro, Pedrelli, Cinquegrana, Geroni, Michelucci (dal 22'st Caniato), Galassi (dal 48'st Ismajli), Zabre (dal 44'st Hinek), Monti (dal 38'st Turci), Silipo (dal 30'st Dondi). A disp.: Ferrone, Tarozzi, Medici, Colarieti. Allenatore: Fabio Malaguti.
ARBITRO: Melloni di Modena (assistenti Spada di Bologna e Del Prete di Imola).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti mister Pivetti (A), Cinquegrana, Michelucci e mister Malaguti (S).
 
Arceto, 11 settembre 2022 - Un'altra delusione per l'Arcetana: con la sconfitta interna di oggi contro il Sasso Marconi, i biancoverdi hanno rimediato il secondo stop consecutivo casalingo in campionato. Il duello con i bolognesi era valevole per la terza giornata di Eccellenza, e il successo felsineo al "Comunale" di via Caraffa non appare affatto così scandaloso: gli ospiti sono stati capaci di mettere in campo una forte quantità di energie, e parecchie buone idee a livello di gioco. Quanto alla squadra di mister Pivetti, nella ripresa i padroni di casa hanno avuto buone occasioni per pervenire al pari: tuttavia la prova fornita dai biancoverdi si è rivelata troppo discontinua, con buoni spunti soltanto a sprazzi.
 
Parlando nel dettaglio della cronaca, la prima buona occasione da gol arriva già al 1' ed è di marca locale: Zampino conclude da pochi passi su suggerimento di Davitti, ma Celeste capisce tutto e manda in angolo. Al 3' il Sasso Marconi risponde con Monti, che lascia partire una staffilata da fuori area: il pallone termine non di molto a lato, a sinistra di Giaroli. Quando sono passati 17 minuti dal fischio d'inizio, Giaroli chiude bene sul tentativo di Zabre: pochi istanti dopo Zampino avrebbe una pregevole opportunità per colpire da centroarea, ma Pedrelli lo anticipa e spazza via la sfera in corner. Al 24', Bernabei cerca la via del gol da posizione centrale in area: la palla subisce una deviazione, poi Celeste intercetta sulla propria destra. Al 28', sfruttando un rimpallo a centrocampo, Zabre si lancia in contropiede: Giaroli effettua un'uscita nel tentare di contrastarlo, ma il numero 9 gialloblù riesce comunque ad aggirare il portiere per poi andare a segno con un diagonale a porta sguarnita. Il gol viene tuttavia annullato per fuorigioco, dopo lunga consultazione tra arbitro e guardalinee. A stretto giro, e più esattamente al 29', Cavazzoli offre invano un ottimo spunto: la palla sfila a ridosso della linea di porta, ma nessun giocatore biancoverde è pronto per ribadire in rete. Al 35' è invece il Sasso Marconi a sbloccare la situazione: l'autore del momentaneo 0-1 è Galassi, in rete con un indovinato tiro da posizione angolata in area. L'Arcetana non si dà per vinta, e al 39' Setti pesca bene Davitti: quest'ultimo potrebbe siglare il pari da pochi passi, ma il tocco di prima intenzione dell'attaccante biancoverde finisce per mandare il pallone all'indietro. Al 41' è ancora l'attivissimo Davitti a cercare il pareggio: la sua conclusione da posizione angolata, molto ravvicinata, si infrange sull'esterno della rete. Al 44' Michelucci serve con precisione Galassi: il numero 8 bolognese arriva così ad avere una pregevole opportunità in piena area, ma stavolta il suo tiro è troppo su Giaroli.
 
A seguire, tra il 1' e il 20' della ripresa l'Arcetana vive il proprio momento migliore. All' 8' si assiste a una tambureggiante manovra offensiva biancoverde, che termina col gran tiro centrale di Bernabei: Celeste è battuto, ma Cinquegrana si trova nelle immediate vicinanze della linea di porta e riesce ad allontanare la sfera. Al 16' Galassi effettua un tentativo da fuori area, ben arginato da un attento Giaroli. Tre minuti più tardi, Cavazzoli offre un passaggio di platino a Travagliati: il neoentrato attaccante biancoverde è contrastato dalla difesa avversaria, ma nonostante ciò riesce comunque a scoccare un diagonale in area che manda la palla di un niente fuori a sinistra dell'estremo difensore. Al 26' Galassi approfitta quindi di una distrazione biancoverde per arrivare a trovarsi a tu per tu con il guardiano dell'Arcetana: Giaroli chiude bene. Al 35' il protagonista è ancora Travagliati, autore di una nuova conclusione da posizione angolata in area: la sfera dà solamente l'illusione del gol. Al 46' arriva invece il raddoppio del Sasso Marconi: De Martino serve involontariamente Galassi, e quest'ultimo ha buon gioco nel piazzare una stoccata da centroarea che trafigge Giaroli per la seconda volta. Al 47' l'Arcetana tenta quindi di riaprire in extremis la partita, con la conclusione ravvicinata di Zampino innescata dal passaggio di Bernabei: Celeste però non si fa sorprendere, e così i bolognesi mantengono lo 0-2 fino al termine.
 
"Ci siamo confrontati con una squadra senza dubbio forte, capace di esprimere un calcio ben organizzato e strutturato - commenta a fine gara Pierfrancesco Pivetti, trainer dell'Arcetana - Durante la ripresa abbiamo creato alcune buone occasioni per riequilibrare i conti, ma ciò non deve far perdere di vista le indicazioni generali che l'incontro ha fatto emergere: gli avversari ci hanno messi in difficoltà puntando molto sulla freschezza fisica, e sulle consistenti capacità in fase di palleggio. A livello di campionato, noi provenivamo dalla sconfitta casalinga con la Virtus Castelfranco e dal pari di una settimana fa sul campo dell'Anzolavino: ad ogni modo, la gara con il Sasso Marconi ci ha creato grattacapi ben maggiori rispetto alle prime due giornate". Peraltro, stavolta l'Arcetana ha dovuto fronteggiare due assenze: oltre alla prevista defezione di Corradini bloccato da una contrattura, si è aggiunta quella di Sekyere bloccato da impegni personali. "Le defezioni non possono certo costituire un alibi - taglia corto Pivetti - Per fare bene in Eccellenza, così come in tutti gli altri campionati, è necessario valorizzare al meglio le qualità di chi può giocare senza attaccarsi alle assenze. Io continuo a pensare che il nostro lavoro sia comunque di buon valore: del resto, la vittoria di mercoledì scorso a Boretto in Coppa non deriva certo dal caso. Al tempo stesso, dobbiamo ancora fare passi avanti per costruire una precisa ed efficace fisionomia di gioco: inoltre, alcuni dei nostri giocatori sono un po' penalizzati dal fatto di non essere ancora al meglio della condizione".
 
Ora il Sasso Marconi è salito a quota 3 in classifica: l'Arcetana fa invece parte del nutrito gruppo di compagini che occupano l'ultimo posto, con 1 punto raccolto nei primi 3 confronti. Per giunta, il calendario non è granchè amico dei biancoverdi: domenica prossima, 18 settembre, l'agenda prevede la trasferta sul terreno del Colorno capolista a punteggio pieno. "Sarà senza dubbio un impegno complesso, ma nel girone A di Eccellenza che stiamo disputando non esistono affatto gare semplici - rimarca Pivetti - Questa seconda sconfitta casalinga non ci abbatterà dal punto di vista del morale, e credo proprio di poterlo affermare con certezza: siamo soltanto nella primissima fase della stagione, e quindi guai se bastasse così poco per demolirci sul piano del morale. Il Colorno è in arrivo da un gran tris di vittorie, e dunque non mancherà di tenderci parecchie insidie: d'altro canto, saremo pronti ad affrontare i gialloverdi senza alcuna titubanza".
 
"Il successo rispecchia l'andamento del confronto - afferma quindi Fabio Malaguti, tecnico del Sasso Marconi - Noi abbiamo cercato il successo con maggiore efficienza e con più convinzione. Un vero toccasana: dopo le sconfitte con Castelvetro e Cittadella Vis Modena maturate nei primi due turni, finalmente siamo riusciti a esprimere il nostro valore con la concretezza che serve. Per quanto riguarda invece valutazioni più globali, al momento preferisco non sbilanciarmi in merito agli obiettivi: per noi questo gruppo A è del tutto nuovo, e dunque servirà qualche tempo prima di delineare i nostri reali scenari. Al tempo stesso invito anche a non sottovalutare l'Arcetana, che ha comunque dimostrato di avere un buon potenziale: ritengo dunque che la formazione di Pivetti possa arrivare a recitare un ruolo di buon rilievo in questa Eccellenza. Affrontare i biancoverdi sarà un compito molto ostico per chiunque".

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 12/09/2022
Tempo esecuzione pagina: 0,06378 secondi