Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

L' 1-1 TRA ARCETANA E ROLO E' IL GIUSTO EPILOGO DELLA PARTITA

Eccellenza, via Caraffa resta inviolabile: Rolo in vantaggio con Vezzani, ma poi l'Arcetana pareggia i conti grazie a un'invenzione di Bernabei. Pivetti: "Resta persino un po' di rammarico, perchè sul finale avremmo addirittura potuto conquistare l'intero bottino. Ad ogni modo, il pari rispecchia bene l'andamento della sfida: peraltro si tratta di un punto che vale parecchio, ottenuto contro un'autentica super potenza della categoria"
 

ARCETANA - ROLO  1 - 1

RETI: 15'pt Vezzani (R), 26'st Bernabei (A).
ARCETANA: Giaroli, Barbieri, Andreoli, Cavazzoli, Valmori (dal 1'st Corradini), Tognetti (dall' 8'st Macca), Leoncelli, Agrillo, Greco, Bernabei (dal 48'st Lugli), Davitti (dal 1'st Cavoli). A disp.: Burani, Caminati, Mattioli, Monti, Iossa. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.
ROLO: Neri, Ricaldone, Nocerino, Maletti, Marchesi, Tosi, Bagni (dal 44'st Tirelli), Tamagnini, Porrini, Lari, Vezzani (dal 35'st Scacchetti). A disp.: Grigoli, Ranieri, Saccardi, Bruni, Cremaschi, Fiocchi, Paluan. Allenatore: Maurizio Galantini.
ARBITRO: Fantinati di Ferrara (assistenti Pascale di Bologna e Verdone di Imola).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Andreoli e Cavazzoli (A), Maletti, Tosi e Porrini (R). Espulso al 37'st mister Pivetti (A) per proteste.
 
Arceto, 21 novembre 2021 - L'Arcetana coglie un punto in rimonta, e così salva l'imbattibilità casalinga: oggi al "Comunale" di via Caraffa si è giocato per l'undicesima giornata di Eccellenza, e i biancoverdi sono riusciti a bloccare sul pari una vera e propria super potenza del girone A. Nel primo tempo, è stato sicuramente il Rolo a destare le impressioni migliori: i biancoblù hanno spadroneggiato, e avrebbero meritato di segnare anche più di un gol. D'altro canto, durante la ripresa i padroni di casa sono stati capaci di rialzare la testa con grande maestria: in questo modo la squadra di Pierfrancesco Pivetti ha trovato la via del pari, ed è stata capace di legittimare in pieno il prezioso punto conquistato contro i biancoblù.
 
Per quel che concerne i cenni di cronaca, la nebbia ha contraddistinto l'intero incontro: tuttavia, la visibilità si è sempre mantenuta su livelli accettabili. Il primo sussulto in zona gol è di marca ospite: al 5' Lari offre un ottimo traversone a Nocerino, e quest'ultimo calcia alto da pochi passi. Dieci minuti più tardi, ospiti in vantaggio: nella circostanza Vezzani lascia partire un'autentica fiondata da posizione centrale fuori area, e la palla termina in rete nella parte alta della porta. La sfera si insacca a destra dell'incolpevole Giaroli, sancendo così il momentaneo 0-1. Ancora Rolo al 19', quando Nocerino lascia partire un pregevole diagonale in area: il guardiano biancoverde interviene senza eccessive difficoltà, intercettando il pallone con sicurezza. Al 38' Vezzani conclude dal limite cercando un gol che sarebbe stato simile al precedente, ma questa volta la conclusione si perde sul fondo: al 44' Porrini va poi vicinissimo al raddoppio, con il suo colpo di testa da centroarea che spedisce la sfera a infrangersi sulla traversa.
 
Dopo l'intervallo, al 5' Neri esce per allontanare il pallone proveniente dall'angolo di Bernabei: segue una serie di rimpalli all'interno dell'area biancoblù, che però non determinano esiti di rilievo in chiave offensiva. Al 19', Cavoli calcia una punizione centrale che costringe Neri a intervenire sulla propria sinistra. L'1-1 arriva al 26', quando Bernabei coglie di sorpresa l'intera retroguardia rolese: il fantasista biancoverde si rende autore di una rasoiata da fuori area, un indovinato tiro centrale che non concede scampo all'estremo biancoblù. Nota statistica: il gol del centrocampista classe 2002 ha messo fine alla lunga inviolabilità della porta rolese, che in campionato durava da circa 550 minuti. A quel punto l'Arcetana insiste sempre di più nel cercare la vittoria: viceversa, gli ospiti danno l'impressione di avere smarrito la consistente vivacità che li aveva contraddistinti durante la prima frazione di gioco. Al 40' Agrillo potrebbe concludere da posizione ravvicinata, sfruttando il buon suggerimento di Cavoli: tuttavia, il numero 8 biancoverde manca il bersaglio. Pochi istanti dopo, Lari sferra un diagonale all'interno dell'area biancoverde: il tentativo non ha grosse pretese, e Giaroli interviene con prontezza. Al 46' è quindi Bernabei a cercare la via del gol da buona posizione angolata, ma Neri abbassa la saracinesca in bello stile. L'Arcetana sale così a 14 punti, e ha tre lunghezze di vantaggio sulla zona play out: il Rolo è invece secondo a quota 20.
 
"Il primo tempo è stato contraddistinto da un visibile predominio del Rolo - commenta Pierfrancesco Pivetti, trainer dell'Arcetana - In compenso nella ripresa abbiamo fornito una prova molto più concreta, pareggiando i conti con pieno merito. Dal nostro punto di vista, resta addirittura una piccola punta di rammarico: nelle battute conclusive, sembravano persino esserci le condizioni per fare bottino pieno. Ad ogni modo, lagnarsi sarebbe del tutto fuori luogo: il pari rispecchia bene l'andamento della partita. Poi si tratta di un punto che reputo di elevato valore, ottenuto contro una tra le principali potenze della categoria. Quanto all'espulsione, trovo che sia un provvedimento incomprensibile - rimarca il timoniere biancoverde - Infatti, in quella circostanza io non ho detto proprio nulla: comunque pazienza, non è certo il mio cartellino rosso a inficiare il buon risultato che siamo stati capaci di ottenere". 
Pivetti si sofferma quindi sulla situazione dell'infermeria: "Oggi eravamo privi di Zito, alle prese con i suoi inghippi di carattere muscolare - evidenzia l'allenatore - Tognetti ha lasciato la sfida anzitempo, proprio per lo stesso motivo: inoltre Davitti non è al meglio, e oggi ha potuto giocare soltanto i primi 45'. Tutto ciò senza dimenticare Greco e Andreoli, che hanno stretto i denti fino in fondo pur non essendo certo al meglio della forma. Restano dunque molte situazioni da valutare in vista di sabato prossimo, quando giocheremo in anticipo a Salsomaggiore: sarà un'altra battaglia, come ce ne sono tutte le settimane in questo girone A. La sconfitta che i termali hanno rimediato oggi a Traversetolo non deve affatto trarre in inganno: i nostri prossimi avversari possono contare su potenzialità tecnico-agonistiche davvero rilevanti".
 
"Purtroppo siamo stati sciuponi - afferma invece Maurizio Galantini, tecnico del Rolo - Senza dubbio, avremmo potuto chiudere il 1° tempo con un vantaggio ben superiore rispetto allo 0-1: nei primi 45' siamo stati in grado di sviluppare un'ottima prova, contro un'Arcetana comunque tenace e ben organizzata in campo. Nella ripresa abbiamo poi subìto una flessione, e una nostra leggerezza ha agevolato i biancoverdi nell'andare a realizzare l'1-1. Un punto qui in via Caraffa è un risultato di spessore: d'altro canto, analizzando il film della partita, credo proprio che noi avremmo meritato l'intera posta in palio". Nel finale, si è resa necessaria la sostituzione di Bagni: "Oggi lui ha finalmente giocato dall'inizio, e nelle fasi conclusive ha accusato crampi - spiega Galantini - Ad ogni modo, la prova che lui ha fornito è sicuramente confortante". Ora la capolista Cittadella Vis Modena ha 6 punti di margine sul Rolo, ma il trainer biancoblù non se ne preoccupa più di tanto: "Fin qui stiamo portando avanti un cammino davvero notevole, e non a caso siamo ancora imbattuti. Al tempo stesso, per noi la salvezza resta sempre il traguardo primario: una meta che continueremo ad inseguire anche domenica prossima, nel derby casalingo contro il Campagnola".
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 21/11/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,07443 secondi