Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

IL CRER (SIMONE ALBERICI) HA PRESENZIATO AL PROGETTO AUDACE/ZEBRE

Sabato scorso si è tenuta la "prima" del progetto di collaborazione nato tra l' Audace e le Zebre Rugby Club di Parma.

Vai alla galleria

IL PRESIDENTE ALBERICI ALLA "PRIMA" DEL PROGETTO DI COLLABORAZIONE TRA U.S. AUDACE E ZEBRE RUGBY CLUB

Nel tardo pomeriggio di sabato scorso, presso la Cittadella del Rugby di Parma, il Presidente Regionale Simone Alberici ha presenziato alla "prima" del progetto di collaborazione tra U.S. Audace, storica società di calcio parmense, e Zebre Rugby Club, franchigia della Federazione Italiana Rugby. La partnership, presentata lo scorso 20 ottobre 2021 con l'obiettivo di trasmettere alle nuove generazioni i più profondi valori etici e sociali dello sport in modo trasversale, è stata suggellata dal sostegno degli "Audacini" accorsi a sostenere e Zebre nel match dello United Rugby Championship contro l'Edinbugh, dopo il quale è andato in scena il terzo tempo, con attività multidisciplinari a tema rugby e calcio e con la presentazione delle squadre dell'U.S. Audace per la stagione sportiva 2021/22, delle attività e delle iniziative comuni tra i sodalizi coinvolti.

Nell'occasione il Presidente Alberici ha potuto constatare la bontà del progetto e delle sue linee guida. "Siamo di fronte ad unna sinergia fondamentale e importante. L'aspetto etico e quello sportivo sono due binari che devono correre in modo parallelo nella formazione dei giovani atleti, che prima che bravi calciatori sono chiamati a diventare uomini. Il calcio, per la sua diffusione e per la capacità attrattiva che esercita nei confronti di migliaia di tifosi, rappresenta un veicolo fondamentale da utilizzare, mentre il rugby ha scritto nel proprio DNA un codice etico preso ad esempio da molte altre discipline. Mi auguro che il progetto pilota di Parma tra Audace e Zebre possa essere riproposto in tutta la nostra regione. La collaborazione e la multidisciplinarietà tra gli sport è fondamentale per poter unire e integrare i nostri principi e valori e far crescere nel modo migliore gli atleti dei nostri settori giovanili".

Soddisfatto Luigi Mavilla, Presidente dell'U.S. Audace. "La scelta di creare questa partnership sportiva e sociale con Zebre Rugby Club, nasce dall’aver trovato ideali comuni di promozione di fair play e rispetto dentro e fuori dal campo. I valori che l’Audace promuove da sempre attraverso il suo Codice Etico e comunica attraverso la figura dell’Audacino sono disciplina, divertimento, impegno, rispetto, inclusione e passione. Il nostro obiettivo è amplificare questo messaggio educativo e sociale attraverso una collaborazione concreta, realizzando insieme iniziative sportive come il Camp BiancoAzzurro e il progetto di comunità che abbiamo chiamato We Camp”.

"Questa giornata – ha dichiarato Michele Dalai, Presidente di Zebre Rugby Club - è la rappresentazione di qualcosa di bello e importante. Vedere la gioia che hanno portato i ragazzi dell’Audace in una partita difficile come quella contro l’Edinburgh è di grande soddisfazione. Noi Zebre, che facciamo sport professionistico, con Audace abbiamo la possibilità di veicolare i valori etici e di fairplay e renderli alla portata dei giovani. Questa sinergia rappresenta la possibilità di formare ragazzi e ragazze attraverso due sport che, anche se diversi, stanno costruendo un percorso innovativo di formazione comune”.

Oltre al Presidente del CRER FIGC LND Simone Alberici, presenti anche Stefano Manuto, Delegato allo Sport del Comune di Parma, e Stefano Raffin, Responsabile Tecnico Comitato del Regionale Emilia-Romagna della Federazione Italiana Rugby.

“Quello di oggi è un esempio innovativo che ha alla base valori condivisi di fair play e rispetto. La partnership tra Audace e Zebre è un progetto di avanguardia che può far da apripista per altre società e realtà del nostro territorio”, ha dichiarato Manuto.

“Credo che questo sia un bellissimo momento di rinascita e ripartenza. Questi progetti di sinergia sono fondamentali per la rinascita dell'attività sportiva a livello regionale e nazionale, e la giornata di oggi ne è la prova”, ha aggiunto Raffin.

Gradite la visita di Giulia Ghiretti, nuotatrice paralimpica parmense e medaglia d’argento alle Olimpiadi di Tokyo 2020 che dopo avere tifato per le Zebre si è unita al terzo tempo zebrato tinto di biancoazzurro, e di Silvia Cerocchi, Direttrice Provinciale di Special Olympics, che ha introdotto la premiazione degli atleti di Special Olympics e dell’Audace che hanno partecipato insieme agli Smart Games 2.1 dello scorso luglio. “La nostra attività non è finalizzata solo allo sport, ma anche ad una crescita personale e di gruppo attraverso valori come fair play, il rispetto per l’avversario e l’unione. Una collaborazione come quella tra Audace e Zebre è significativa sia per i nostri atleti, sia per quelli della società sportive".

Damiano Montanari
Ufficio Stampa e Comunicazione CRER FIGC LND

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 26/10/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,09503 secondi