Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

ORA E' UFFICIALE, SI SPOSANO CARPANETO E CHERO

Come anticipato da Emiliagol la scorsa settimana, le due società si sono fuse nel ASD CHERO CARPANETO (Promozione?). Le parole dei due Presidenti.

Calcio, Vigor Carpaneto e Chero uniscono le forze: nasce l’Asd Chero Carpaneto 1922, si valuta l’iscrizione in Promozione

Per la prima squadra verrà mantenuta la matricola del sodalizio biancazzurro nell’anno del centenario, mentre per motivi burocratici il settore giovanile resta per ora targato Asd Chero. L’attività si svolgerà nel centro sportivo San Lazzaro di Carpaneto. Le parole di Giuseppe Rossetti e Pietro Filippi

CARPANETO (PIACENZA), 14 GIUGNO 2021 – Non una formale fusione, ma un progetto che prosegue mantenendo alcuni capisaldi di continuità, territoriali e di strutture. L’Usd Vigor Carpaneto 1922 e l’Asd Chero uniscono le forze per una nuova avventura calcistica, con capoluogo e frazione del comune piacentino pronte a una suggestiva sfida. Dal primo luglio nascerà formalmente l’Asd Chero Carpaneto 1922, denominazione che da un lato mantiene la storia della Vigor nell’anno del centenario e dall’altro evidenzia il nuovo corso rappresentato dal Chero.

Come era stato annunciato ufficialmente nelle scorse settimane, in seno alla Vigor Carpaneto si erano registrate le dimissioni del presidente Giuseppe Rossetti, al timone dall’estate 2012 e artefice della vertiginosa crescita dl sodalizio piacentino, arrivato  a disputare per tre stagioni la serie D oltre a far diventare il centro “San Lazzaro” una struttura all’avanguardia nel panorama dilettantistico. Proprio il “San Lazzaro” continuerà a essere l’epicentro dell’attività di prima squadra e giovanile del “nuovo corso”.

“Sto seguendo personalmente – spiega Rossetti – questo passaggio per salvaguardare il patrimonio societario e affidare questa realtà a persone che la possono portare avanti. Sono molto contento siano subentrate persone vogliose e mi auguro portino avanti ciò che stavo facendo a livello di strutture: solo con queste ultime si può far calcio i modo sempre più ambizioso, non solo come prima squadra, ma anche come settore giovanile. La società manterrà la matricola della Vigor, anche perché farla sparire nell’anno del Centenario sarebbe stato assurdo; in mano c’è il titolo di Eccellenza, il Chero pensava inizialmente di proseguire la sua avventura in Prima categoria, ma si sta lavorando sodo per essere al via della Promozione, salvaguardando così i tesserati della società Vigor”. Quindi aggiunge. “Lascio una società sportiva dove ho dato tanto ma anche ricevuto tanto; sono contentissimo di ciò che ho fatto nel corso degli anni e lo rifarei sicuramente. Per quanto mi riguarda, non vorrei che fosse un addio verso questo sport che è una grandissima passione. Ai miei successori intanto lascio una società solida e strutture di qualità, ossia le basi per ottenere ottimi risultati al di là della categoria della prima squadra”.

“La nuova società Asd Chero Carpaneto 1922 – spiega Pietro Filippi, fin qui presidente dell’Asd Chero -  svilupperà l’attività della prima squadra con la matricola della Vigor; quella dell’Asd Chero non sparirà, ma verrà mantenuta per il settore giovanile, visto che per quest’anno sembra non ci sia la possibilità di modificare il nome per motivi burocratici. Questo progetto è nato nel corso del tempo: già nella scorsa stagione avevo manifestato l’interesse a giocare sui campi del centro sportivo San Lazzaro, poi avevo scelto di disputare la Prima categoria a Cortemaggiore, riproponendomi però di riparlarne con Rossetti per la nuova stagione. Da lì è nata la possibilità di imbastire un progetto più ampio e a Giuseppe va un ringraziamento per tutto il lavoro svolto non solo come risultati ma anche come strutture: ci troviamo in un impianto di prim’ordine. Ora siamo al lavoro per concludere gli ultimi passaggi burocratici in vista del formale avvio della nuova stagione calcistica”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 14/06/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,08497 secondi