Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

IL CLASSE VA A VINCERE A MODENA 1-0, SALTA IL MISTER E TORNA APOLLONI?

A Parma si è sparsa la notizia di un "rientro" di Gigi Apolloni, sulla panchina dei canarini. Saranno solo voci?

MODENA F.C. 2018 0 CLASSE 1

MARCATORI: Venturi (C) al 23’ st.

MODENA F.C. 2018: Piras, Rabiu, Ferrario, Sansovini (dal 16’ st Letizia), Gozzi, Loviso (dal 32’ st Ferretti), Duca, Berni (dal 1’ st Montella), Spaviero, Ndoj (dal 30’ st Bellini), Perna. A disposizione: Dieye, Boscolo Papo, Zanoni, Calamai, Di Giorno. Allenatore: Alberto Bollini.

CLASSE: Giannelli, Ferrari (dal 28’ st Savelli), Valenza (dal 32’ st Ferri), Monaco, Ceroni, Caidi, Venturi, Bisoli (dal 36’ st Sulaj), Arrondini (dal 24’ st Centonze), De Rose, Zeqiri. A disposizione: Palermo, Cavallari, Rustignoli, Felli, Tunde. Allenatore: Andrea Orecchia.

DIRETTORE DI GARA: Sig. Valerio Crezzini di Siena con assistenti il Sig. Najib Lafandi di Locri (RC) e il Sig. Leandro Castioni di Novara.

AMMONITI: Rabiu (M), Ferretti (M), Venturi (C) e Sulaj (C).

ESPULSO: Venturi (C) al 34’ st per doppia ammonizione.

Il Modena F.C. 2018 viene battuto di misura dal Classe allo stadio Braglia al termine di una gara nella quale i gialli non riescono a perforare il muro difensivo eretto dai romagnoli che li puniscono nell’unica occasione da rete creata.

La squadra di mister Bollini scende in campo con il piglio propositivo mostrato nelle ultime gare, ma già dai primi minuti di gioco fatica a trovare precisione e concretezza nei pressi della porta ospite. Dopo una conclusione debole di Valenza del Classe al 3’ pt, il Modena ci prova all’11’ pt con un doppio tentativo prima di Loviso su calcio di punizione e poi di Ferrario di testa sul corner: in entrambi i casi la retroguardia romagnola respinge in calcio d’angolo.

L’occasione migliore per la squadra di casa arriva al 24’ pt quando Spaviero viene imbeccato in area da Ferrario e supera con un tocco di esterno Giannelli in uscita, che però viene salvato da un intervento in scivolata di un difensore nei pressi della propria linea di porta.

Poco dopo ci prova Duca con una conclusione debole dal limite dell’area, mentre al 32’ pt Spaviero si rende ancora insidioso con uno spunto dalla sinistra, al termine del quale conclude a lato di pochissimo. La ripresa comincia ancora con i il Modena in avanti, e al 2’ st Ferrario viene trattenuto da un difensore avversario mentre si accinge a controllare la sfera al limite dell’area per concludere a rete: il Direttore di Gara Crezzini però lascia correre tra le proteste vibranti della Cruva Sud.

Poco dopo ci prova ancora Spaviero con una conclusione debole che viene trattenuta con facilità dall’estremo difensore avversario, mentre all’11’ il portiere del Modena Piras deve compiere uno spettacolare intervento in tuffo per togliere dagli incroci una splendida conclusione di De Rose. Il Modena prova ancora a farsi in avanti con Spaviero in spizzata di testa all’indietro al 15’ st e con uno spunto di Letizia, appena entrato dalla panchina, che al 20’ st si accentra dalla sinistra e conclude a lato di poco.

I canarini tuttavia dimostrano grande fatica a superare la compatta barriera difensiva allestita dal Classe, che invece alla prima sortita in avanti trova subito un vantaggio insperato. Al 27’ st infatti Venturi riceve palla solo in area dopo una manovra offensiva dei romagnoli e batte Piras da distanza ravvicinata.

Se per il Modena ed il pubblico del Braglia si tratta di una mazzata, la squadra ospite invece esplode in un’esultanza travolgente. L’autore della rete Venturi viene espulso al 34’ st per doppia ammonizione dopo un intervento su Perna, ma anche con un uomo in meno la squadra di Orecchia non attenua la propria consistenza nel difendere il risultato. I gialli cercano continuamente di scardinare il fortino dei romagnoli, ma non riescono a gonfiare la rete della porta difesa da Giannelli. Al 44’ st Ferretti viene servito da Ferrario ma fallisce un’occasione d’oro, trovando solo il palo esterno della porta.

Nei minuti di recupero invece il forcing della squadra di casa diventa un assalto alla porta del Classe. Dopo una punizione calciata dal limite dell’area da Ferretti e respinta dai difensori ospiti, Letizia viene atterrato, apparentemente di poco dentro all’area di rigore dei romagnoli. Il fischietto senese però non concede il penalty nemmeno in questa occasione e lo stesso Letizia, dopo le proteste furiose, batte la punizione che viene deviata ancora una volta in calcio d’angolo.

Negli ultimi concitati istanti di gioco dall’ennesimo corner battuto dai gialli scaturisce una mischia infernale davanti alla porta del Classe, dentro alla quale la sfera finisce sulla traversa e sulla riga di porta, ma poi viene allontanata. Per il Modena non c’è niente da fare: dopo una prova opaca ed una giornata sfortunata col triplice fischio arriva una brutta sconfitta in casa contro l’ultima in classifica.

Ufficio Stampa Modena 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 17/03/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,19792 secondi