Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Modena, sembra ormai fatta per la Cordata con Amadei. E il Lentigione?

Doriano Tosi, già in movimento per l'allenatore: Dionisi o Campedelli sono nel mirino?

  Scritto da Mansospia il 15/04/2018

Romano Amadei e Romano Sghedoni entro fine settimana costituiranno la nuova società, che parteciperà al bando del Comune per la rinascita del Modena (TG3 E.R. andato in onda ieri sera)

Romano Amadei, è già stato Presidente del Modena ed ora è anche il patron del Lentigione. Romano Sghedoni è niente di meno che il proprietario della Kerakol. Poi altri due imprenditori completano la cordata che ricorda molto da vicino quanto successo a Parma dopo la retrocessione in Serie D.

Se la cordata l'avrà vinta, tutto sarà affidato a Doriano Tosi, che ricordiamo al Parma, Brescello (D, C1, C2), Modena (C1, B, A), Parma (A), Torino (A), Padova (C1), Sampdoria (A), Chievo come osservatore, al Verona, al Lentigone e per una breve parentesi (giorni) alla Reggiana (lo scorso Campionato).

La Gazzetta di Modena parla già di un interessamento del "nuovo" Modena di Tosi, per un paio di allenatori, tra cui spicca il nome di Dionisi che quest'anno ha fatto così bene al Fiorenzuola e quello di Campedelli che sta facendo altrettanto bene al  Romagna Centro. Due mister Bravi, che conoscono la Categoria e soprattutto il Girone Emiliano.

E il Lentigione? Bhe, non è difficile immaginare che poco o nulla cambierà nella creatura di Amadei. Magari l'impegno per la Serie D potrebbe cambiare e ridimensionarsi, ma comunque il Lentigione da quel che ci risulta, non sparirà, come dicono certi parmigiani e certi reggiani! 

L'esempio che calza a pennello, è quello di Gandolfi (Errea) che non ha lasciato il Colorno nonostante abbia partecipato alla cordata che ha fatto rinascere il Parma Calcio.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Mansospia il 15/04/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,25493 secondi