Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Il Pallavicino vince con fatica per 2-1 con la Casalgrandese

Mister Cifarelli: Per quanto riguarda oggi, siamo stati capaci di disputare una grandissima partita: pur avendo giocato in 10 per quasi tutto il secondo tempo, non ci siamo mai fatti intimorire tenendo sempre un atteggiamento tenace e grintoso.

  Scritto da Redazione Emiliagol il 19/11/2017
PALLAVICINO - CASALGRANDESE 2 - 1
 
RETI: 39'pt Rieti (P), 15'st Guicciardi (C), 44'st Rieti (P).
 
PALLAVICINO: Dondi, Zermani, Bertelli (dal 30'pt Lombardi), Nadotti, Rieti, Corbelli (dal 15'pt Mosca), Corbari, Cossetti, Galeotti (dal 45'st Arisi), Tommasini, Decò. A disp.: Boccalini, Berishaku, Leoncelli, Pericotti. Allenatore: Alessandro Piscina.
 
CASALGRANDESE: Lanzotti, Occhi, Ficarelli (dal 35'st Zangone), Bega, Guicciardi (dal 45'st Maimone), Vaccari, Bellei, Quitadamo, Silipo (dal 25'st Bonini), Fabbri, Franco. A disp.: Taglini, Turci, Zagnoli, Vezzosi. Allenatore: Alessandro Melli (Cosimo Cifarelli squalificato).
 
ARBITRO: Manfra di Parma (Panizzi di Parma e Ferrari di Modena).
 
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Corbari (P), Occhi, Ficarelli, Vaccari, Silipo, Fabbri (C). Espulsi al 40'st il direttore sportivo Melli (C) e al 16'st Franco (C), entrambi per proteste.

Un'altra domenica sfortunata per la Casalgrandese: come sempre i biancoblù non hanno la minima intenzione di scoraggiarsi, ma la sconfitta di oggi al "Cavagna" di Busseto è davvero tra quelle più amare. In terra parmense è andato in scena uno scontro di notevole rilievo in ottica salvezza, tra due dirette concorrenti nella lotta per restare in Eccellenza: a spuntarla sono stati i padroni di casa del Pallavicino, ma la Casalgrandese non ha affatto sfigurato e anche oggi avrebbe meritato quantomeno un pari. 
 
Per capire il livello della prova fornita dai nostri beniamini, basta dare uno sguardo alla cronaca del confronto: la Casalgrandese ha fornito una prestazione spavalda e senza timori reverenziali, rivelandosi briosa e con buona grinta anche in chiave offensiva. Nel primo tempo, una maiuscola occasione arriva poco prima della mezz'ora: nella circostanza Franco viene a trovarsi solo davanti alla porta e potrebbe colpire da posizione ravvicinata, ma la conclusione non è affatto tra le più riuscite e si rivela essere un semplice passaggio al portiere. Da segnalare negli stessi minuti il tentativo di Vaccari, che si rende autore di un'autentica sberla da fuori area: l'estremo ducale compie un vero e proprio miracolo calcistico, e impedisce alla Casalgrandese di cogliere quello che sarebbe stato un meritato vantaggio. Al 39' è invece il Pallavicino a passare in vantaggio: Rieti raccoglie il pallone proveniente da calcio di punizione, e si rivela abile nel siglare l'1-0 risolvendo una vivace mischia nell'area ospite. 
Nella ripresa i biancoblù continuano a mantenere un atteggiamento temerario, e al 15' gli sforzi reggiani trovano finalmente coronamento: Franco su punizione spedisce la palla direttamente a centroarea, e lì Guicciardi è il più lesto di tutti nell'impossessarsi del pallone e nel realizzare da pochi passi. Pur rimasta in 10 a causa dell'espulsione di Franco, la Casalgrandese continua a macinare gioco mostrando un ammirevole coraggio contro un Pallavicino comunque agguerrito e tenace. Purtroppo al 44', quando ormai il risultato utile sembra essere all'orizzonte, Rieti sigla il definitivo 2-1 a favore dei verdiani con una rete molto simile a quella che lo stesso difensore parmense aveva realizzato in precedenza.
 
Mister Cosimo Cifarelli era squalificato, ma ovviamente ha seguito da fuori campo tutte le fasi della partita. "Per la terza volta consecutiva, siamo stati capaci di fornire una prova più che mai all'altezza della situazione -evidenzia il trainer della Casalgrandese - Quindi i nostri segnali di miglioramento sono fuori discussione, anche se in questo trittico di sfide sono arrivati soltanto tre punti. Per quanto riguarda oggi, siamo stati capaci di disputare una grandissima partita: pur avendo giocato in 10 per quasi tutto il secondo tempo, non ci siamo mai fatti intimorire tenendo sempre un atteggiamento tenace e grintoso. Sul piano strettamente tecnico -rimarca Cifarelli - la Casalgrandese ha poi saputo fornire una prestazione di buon impatto in ogni reparto: gli ingredienti per portare a casa almeno un punto c'erano quindi tutti, e senza dubbio il pari sarebbe stato molto più veritiero sull'andamento del confronto. Purtroppo siamo stati puniti da un pizzico di sfortuna: basti pensare alla formidabile parata di Dondi sul tiro di Vaccari, che ci avrebbe potuto consegnare il vantaggio. Tutto ciò senza dimenticare qualche provvedimento arbitrale che ritengo quantomeno discutibile: ad esempio, senza nulla togliere ai meriti del Pallavicino, i due gol di Rieti sono nati da punizioni che reputo inesistenti".
Cifarelli torna poi sulle sostituzioni: "I giocatori che abbiamo cambiato hanno chiesto il cambio per motivi di caratteri fisico, ma nulla di grave. Si è trattato di avvicendamenti effettuati soprattutto a scopo precauzionale, per evitare danni ulteriori in vista dell'immediato futuro". E domenica prossima, la Casalgrandese tornerà a Villalunga ospitando il Fiorano: "Non dobbiamo affatto perderci d'animo - sottolinea Cifarelli - perchè la strada che abbiamo preso è comunque quella giusta per cercare di uscire dal vortice della bassa classifica".
 
 
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 19/11/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,96583 secondi