Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Braiati, qui si rischia sulla pelle dei bambini! Non posso permetterlo

La Piccardo ritira la Partecipazione, le parole di Franco Scrinzi - Così parla il Presidente del CRER del Torneo di Carignano: "Inviate le carte alla Procura Federale; si specula sulla pelle dei bambini,

Il Presidente del Comitato Regionale FIGC Emilia Romagna Paolo Braiati conferma quanto comunicato a Parma l'altra settimana sul fatto che al Torneo di Carignano partecipano 1500 bambini senza nessuna assicurazione. Il Presidente si assume tutte le responsabilità di quanto afferma, ma conoscendolo, pensiamo che abbia fatto tutti i passi per sapere come funziona il Torneo giovanile più importante della provincia di Parma.

Qualcuno parla di una (fantomatica?) assicurazione che coprirebbe l'attività agonistica (così è per la legge un torneo quando ci sono classifiche, passaggi dei turni e premi), ma sappiamo ben tutti che per gli infortuni derivanti da attività agonistica ci vogliono nomi e cognomi, proprio come succede quando si fanno i cartellini!

La Piccardo Traversetolo, a quanto ci risulta, è l'unica Società partecipante che dopo aver imparato che il Torneo scarica, o cerca di scaricare le responsabilità sulle società di appartenenza dell'eventuale ragazzo vittima di infortunio, ha deciso di ritirare le sue squadre.

Il Presidente Franco Scrinzi così ha parlato al cellulare di Emiliagol “ Caro manso, appena abbiamo capito l'errore commesso, ho deciso di ritirare la Piccardo Traversetolo, prima di tutto per tutelare i nostri ragazzi e poi per tutelare anche me stesso, poiché è noto, che sono i Presidenti a rispondere in solido, tra le altre cose, anche di eventuali irregolarità assicurative."

Diremmo una piccola grande lezione di “presidenza” questa di Franco Scrinzi, che molti faranno fatica a comprendere, poiché l' ignoranza è sovrana anche in molti Presidenti di Società che di fatto sono solo dei buoni prestanome.

Quello che rischiano questi Presidenti lo sappiamo in tanti e lo sa anche benissimo un imprenditore di fama come il Presidente della Piccardo, ma sicuramente per i molti dirigenti che comandano veramente e che usano prestanome, è meglio che non si sappia che questi ultimi rischiano tutto del loro!

I Presidenti che invece conoscono il problema e che decidono comunque di partecipare a Tornei senza assicurazioni, lo fanno “ sulla pelle dei bambini” (Pres. Braiati). E aggiungiamo noi, sulla pelle delle famiglie. I genitori sanno che i loro bambini giocano senza assicurazione perchè così si risparmiano i soldi dell'affiliazione (25 euro di media per squadra) e dei cartellini (costano a seconda dell'ente da 2,5 a 4 euro cadauno)?

Le dichiarazioni di Paolo Braiati non sono di poco conto, e per chi non ha voglia di ascoltarle dalla sua voce, facciamo un piccolo ma significativo riassunto:

Spero che le Società abbiano capito perchè ho fatto questa denuncia;

Se fossi un presidente di Società prenderei il telefono e chiamerei per ringraziare Paolo Braiati!

Qui si rischia, si rischia tanto sulla pelle dei bambini e questo non posso permetterlo!

Ho telefonato al Presidente dell' UISP e l'ho informato di quanto sta succedendo a Parma!

Le Società quando si iscrivono ad un Torneo farebbero bene a richiedere il regolamento ed a leggere cosa c'è scritto, perchè se poi succede qualcosa, non si può nascondere la testa sotto la sabbia!

Molte volte i Presidenti sono all'oscuro di queste “pratiche”.

Anni fa ho interrotto per lo stesso motivo un Torneo tra professionisti, qui ho solo trasmesso le carte alla Procura Federale, poi ci penserà appunto la Procura a fare le indagini del caso!

Io voglio essere a posto con la mia coscienza!

I Tornei servono per sovvenzionare l'attività, ma comunque va sempre tutelata la salute dei bambini!

Io ho veramente a cuore la sorte di questi ragazzi!"

Anche noi Presidente abbiamo a cuore la sorte di tutti queste famiglie che si avvicinano al calcio e per questo lotteremo per far si che questo fenomeno che da quel che sappiamo si stava diffondendo a macchia d'olio, finisca al più presto.

E per questo chiediamo ai genitori: “ mandate i vostri figli in macchina con uno che non è assicurato?” Se li mandate, tutto ok sarà un problema di coscienza, ma se, come penso, non li mandate, allora perchè li fate giocare senza assicurazione?

Perchè ci sono meno incidenti in un campo sportivo che sulle strade?

A bhe, bel modo di ragionare, fareste dei vostri figli una statistica!

Qualcuno ha spiegato a questi genitori che i soldi per i cartellini e le affiliazioni non ci sono perchè servono per pagare il bomber (e tutti gli altri) della Prima Squadra? Ecco se nessuno ve lo aveva mai detto, adesso quel qualcuno c'è! E' Emiliagol!

Per non farci mancare nulla, e poiché cominciamo ad essere stufi di sentire che la colpa è tutta nostra, abbiamo deciso che in prossimo futuro, andremo ad indagare su cosa pensano gli sponsor del Torneo di questa situazione.

Una situazione che è più che sputtanate per tutto il calcio parmense e da ora non solo parmense!

Chissa che figura farebbero questi sponsor se ci fosse un incidente! Li mica si gioca, li le teste saltano davvero ve!

E i media? Bhe, per quelli l'occhio di emiliagol è sempre più che vigile, e vedremo se racconteranno palle o se gireranno le telecamere da un'altra parte! 

Però che schifo; più scrivo più scriverei e più mi schiferei, ma purtroppo per ora mi debbo fermare. Prometto però che vi farò vedere come funzionano i tornei che funzionano!

Come funziona nelle Società di calcio? Domani maderemo l'intervista alla Segretaria dell' Anzolavino che dovrebbe far aprire gli occhi a tutto questo mondo di piccoli capitani della Filibusta!

Ci chiediamo, ma mai che vada a fondo la Filibusta e tutti i suoi filibustieri? No, questa è terra di "galleggianti" , specialmente quando si parla di calcio!

Video intervista a Paolo Braiati Presidente del CRER 

PS: Emiliagol è davvero dispiaciuta per quanto sta succedendo, perchè se si ama il calcio, si sta male quando si vedono queste cose; ma fosse solo questo! Purtroppo la rabbia è ancora più forte, perchè per noi, il Carignano, è stato sempre un esempio da portare come un fiore all'occhiello della provincia di Parma. Scusateci, non lo faremo più!

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 15/05/2017
Tempo esecuzione pagina: 1,58540 secondi