Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Debacle di Juniores, Allievi e Giovanissi al Torneo delle Regioni

Non sarà uno scandalo,ma certamente non portare a casa nemmeno una qualificazione al secondo turno non è un gran bel vedere per il calcio Emiliano Romagnolo. Oggi abbiamo avvertito molte lamentele, ma questo sicuramente fa parte del gioco, anche se i risultati hanno la loro importanza. E questi risultati negativi parlano di sconfitta di massa che più importante non si può. Ma il CRER è contento ed esulta per il passaggio del turno nel Calcio a 5 (maschile e Femminile e nel calcio Femminile a 11. Siamo contenti per le formazioni e per i ragazzi che hanno ottenuto questi risultati,ma la debacle nel calcio che conta e per giunta con l'aggravante del secondo anno consecutivo, rimane una delusione grandissima per tutti gli appassionati.

 

 








JUNIORES 

Giornata di verdetti anche per la categoria top del Torneo delle Regioni. Si qualificano ai quarti Sicilia, Lazio, Lombardia, Abruzzo e Marche come prime classificate nei rispettivi gironi. A completare la griglia Toscana, Sardegna e Veneto come migliori seconde tra tutti e cinque i raggruppamenti. Nel girone A la Sicilia guadagna il pass vincendo la scontro diretto con la Campania (1-0). Vittoria per l'onore per la Puglia, che supera l'Umbria per 2-0 (che saluta la competizione senza aver raccolto un punto). Nel B il Lazio conquista la prima piazza grazie alla migliore vena realizzativa: il 3-1 inflitto alla Basilicata premette ai ragazzi di Rossi di chiudere il girone con gli stessi punti della Toscana (che batte 2-0 il Piemonte Valle d'Aosta e che passa tra le migliori seconde) ma con un gol in più realizzato (4-3). Nel girone C anche Lombardia e Sardegna, entrambe a 7 punti, accedono ai quarti: la Lombardia come prima in virtù della migliore differenza reti. Successo per la gloria per il Molise che nell'ultima gara batte la Calabria 1-0. Nel D si qualifica l'Abruzzo, a quota 6 punti, imponendosi sull'Emilia Romagna per 2-0. Occasione sciupata per il Friuli Venezia Giulia che pareggia 1-1 con la Liguria, ultima in classifica. Nel gruppo E accedono ai quarti Marche (4-1 su Trento), come prime per la miglior differenza reti, ed il Veneto (2-0 su Bolzano).

Juniores Girone D

Liguria-Friuli VG 1-1 ; Abruzzo-Emilia Romagna 2-0

Classifica: Abruzzo punti 6, Friuli VG 5, Emilia Romagna 4, Liguria 1

ABRUZZO-EMILIA ROMAGNA 2-0 

RETI: 12 pt Di Sante, 29 pt Di Sante 

Jr Abruzzo : Florindi, D'Adamo, Albertazzi, Fizzani, Di Sante, Valerio, Torsellini, Maloku, Iallonardi, Menna, Digifico a disp: Conte Di Massimo D'Ottavio Stivaletta Meluso Legnini Ferrara Ramundo Cifaldi . Sostituzioni: 14 st Fizzani (Conte), 26 st Menna (Ramundo), 36 st Fizzani (D'Ottavio); AlL.Marcangeli 

Emilia Romagna: Malvicini, Bolelli Montoya, Bertelli, Fornaciari, Valizza, Lucchini, Giuliani, Ravaioli, Reggiani, Olivo a disp: Menta Pezzi Scala Mancastroppa Traorè Mascolo Franca Pellegrini Stella Belcastro. Sostituzioni: 1 pt Bolelli Montoya (Franca), 31 pt Fornaciari (Scala), 38 pt Giuliani (Mascolo); All. Gottardo

ARBITRO: Sokolic (Trieste) 

Ammonizioni: Florindi, Fizzani, Di Sante, Albertazzi (A), Bolelli Montoya, Reggiani, Lucchini, Scala, Olivo (E)

Espulsioni: Scala (E)

 

ALLIEVI

Umbria, Toscana, Lombardia, Abruzzo e Trento si qualificano come prime classificate nei rispettivi gironi. Lazio, Friuli Venezia Giulia e Marche come migliori seconde dei cinque raggruppamenti. Terza giornata per cuori forti. L'ultima tornata di gare della fase a gironi della categoria allievi ha riservato non poche sorprese e colpi di scena. Si è definita così la griglia dei quarti di finale (stasera il sorteggio per gli abbinamenti): Umbria, Toscana, Sardegna, Abruzzo e Trento si qualificano come prime classificate nei rispettivi gironi; Lazio, Friuli Venezia Giulia e Marche come migliori seconde dei cinque raggruppamenti. Nel girone A l'Umbria, stessi punti (5) e stessa differenza reti con la Sicilia, la spunta grazie a due gol un più realizzati. Nel B la Toscana pareggia 2-2 con il Piemonte ma il punto le basta per tenere la testa del girone, dove il Lazio conquista il secondo posto ed il passaggio ai quarti battendo 2-0 la Basilicata. Nel C qualificazione trionfale per la Lombardia che chiude la fase eliminatoria a punteggio pieno battendo anche la Sardegna (2-1), mentre la Calabria saluta la competizione ottenendo almeno una vittoria (2-0 ai danni del Molise). Nel girone D l'Abruzzo ottiene il passaggio battendo per 1-0 l'Emilia Romagna, mentre il Friuli Venezia Giulia riesce nell'impresa pur pareggiando 0-0 contro la Liguria fanalino di coda. I quattro gol segnati dai padroni di casa nella gara contro l'Emilia sono serviti a spuntarla con l'altra seconda a 5 punti, la Sicilia, che però ha realizzato una sola marcatura in tutta la fase a gironi. Situazione ingarbugliata nel girone E dove CPA Trento, Marche e Veneto hanno chiuso tutte a quota sei. Alla fine la spuntano le prime due, regolamento alla mano, con classifica avulsa (Veneto è risultata "peggiore" avendo segnato meno gol, pur avendo differenza reti assolutamente identica) e conteggi. Trento passa come prima classificata (vinto lo scontro diretto con le Marche 2-1), le Marche come una delle migliori seconde.

Allievi Girone D

Liguria-Friuli Venezia Giulia 0-0; Abruzzo-Emilia Romagna 1-0

Classifica: Abruzzo punti 7, Friuli Venezia Giulia 5, Emilia Romagna 3, Liguria 1 

ABRUZZO-EMILIA ROMAGNA 1-0

RETI: 21'pt Retico (A)

Abruzzo: Petrini; Fabriani, Camporese, Gentile, Ferretti; Varveri, Xhaferi (6st Liberati), Di Paolo (25st Natale); Ciarcellutti (20st Ettorre), Retico (32st Parker), Galasso (34pt De Leonardis). A disposizione: Della Pelle, Katal, Langellotti. Allenatore: Gabriele Aielli.

Emilia Romagna: Avanzi; Barolo (19st Taroni), Succi, Malservisi, Benincasa (Mema 28pt); Tonelli, Guagneli (19st Cattani), Battistotti; Toure, Souare (19st Tacchini), Sana. A disposizione: Grossi, Amadori, Boni, Farina, Placci. Allenatore: Marco Tremaglia.

Gara tirata tra Emilia Romagna e Abruzzo per l'ultima giornata della categoria Allievi. La tensione in chiave qualificazione blocca le formazioni nei primi 20 minuti, ma l'equilibrio destinato a rompersi quando Retico prende le misure alla difesa emiliana e sigla il gol del vantaggio per i neroverdi. L'Emilia Romagna reagisce e passa a 3 difensori dopo essere partita con il 433. Ma le occasioni sono ancora per l'Abruzzo, che non trasforma in gol un paio di contropiedi favorevoli. La fine del primo tempo vede dunque i ragazzi di Aielli avanti su quelli di Tremaglia, e i giochi qualificazione ancora del tutto aperti. Alla ripresa delle ostilit l'Emilia cerca il pari con veemenza, ma la retroguardia abruzzese risponde colpo su colpo, coadiuvata dai centrocampisti, con Varveri uomo ovunque. Al 14' ghiotta palla gol per i gialloneri, che su azione da corner sciupano con Tonelli da due passi. L'Abruzzo soffre ma si rende pericoloso nelle ripartenze. Al 29' Retico si mette ancora in evidenza dettando un assist pregevole per Ettorre, ma la punta non lesta a trasformare in rete per chiudere i giochi. Ultimi minuti all'insegna dell'agonismo con l'Emilia Romagna a premere per il pari (pericolosa da corner e su un paio di calci di punizione vicini al bersaglio grosso) e l'Abruzzo in attesa del triplice fischio, che arriva dopo 4 minuti di recupero a decretare il passaggio del turno dei ragazzi di Gabriele Aielli.

 

GIOVANISSIMI

Qualificate ai quarti di finale Umbria, Lazio, Sardegna, Friuli VG e Veneto come prime classificate e Campania, Toscana e Lombardia come migliori seconde.L'ultimo turno della fase eliminatoria fuga ogni dubbio in chiave qualificazione senza particolari alchimie regolamentari. Per sgomberare il campo da eventuali conteggi e ripescaggi, molto del loro ce l'hanno messo il Veneto campione in carica, che ha concluso con un vittoria di misura contro Bolzano, ed i padroni di casa del Friuli Venezia Giulia, che chiude a 7 punti relegando addirittura a 3 lunghezze di distanza la seconda classificata. I veneti concludono dunque con un ruolino di marcia impressionante: 3 vittorie su 3 gare, 9 gol fatti e 0 subiti. Nello stesso raggruppamento, il pareggio per 1-1 tra Marche e Trento esclude dai giochi qualificazione entrambe le squadre. I friulani impattano 1-1 contro la Liguria, ma la vera notizia è che oggi a segnare non è stato bomber De Anna, bensì Roman. Passando agli altri gironi, nel C è festa per Sardegna e Lombardia, rispettivamente prima e seconda in virtù del risultato delle scontro diretto odierno terminato 1-0 in favore dei sardi grazie alla marcatura su rigore di Delogu. Nel raggruppamento B, il Lazio vince contro la Basilicata e guadagna il primo posto di un solo punto sulla Toscana che comunque passa come migliore seconda. I toscani travolgono i piemontesi con un Khadim stratosferico: segna addirittura 3 reti e trascina i suoi ai quarti di finale. Nel girone A, la sconfitta dell'Umbria contro la Puglia non toglie il primo posto alla formazione di Parbuoni che viene affiancata dalla Campania, vittoriosa contro la Sicilia nell'ultima gara, ma resta in vetta in virtù della vittoria all'esordio nello scontro diretto.

Girone D - Liguria-Friuli VG 1-1, Abruzzo-Emilia Romagna 2-2 Classifica: Friuli VG 7, Emilia Romagna e Liguria 4, Abruzzo 1. 

Abruzzo - Emilia Romagna 2 - 2 

RETI: 19 pt e 3' st Antonelli, 8 pt Orlando, 11 st Nigretti 

Abruzzo : Napoletano, D'Andrea Ricchi, Mattei, Kossiakov, Di Renzo, Tarquini, Antonelli, Cichella, Gallo, Evangelista, Passaro a disp:Ferrante Santozzi Pelacà Spinelli De Simone Perfetti Pintauro Foglia Di Norsia. Sostituzioni: 10 st Di Norsia (Cichella), 10 st Santozzi (Evangelista), 16 st Spinelli (Napoletano), 19 st Pelacà (Passaro), 29 st Pintauro (Antonelli), 30 st Foglia (Tarquini), 9 st De Simone (Di Renzo),  All: Silvano Crisante 

Emilia Romagna: Villa, Donati, Ballerini, Ghini, Franceschelli, Nigretti(11 st'), Bonandi, Tamagnini, Orlando(8 pt'), Magliozzi, Di Giuseppea disp: Cambiuzzi Bertolini Baldisserri Rossi Di Muro Angelini Boninsegna Belli Zanetti. Sostituzioni: 16 st Cambiuzzi (Ghini), 16 st Baldisserri (Magliozzi), 8 st Bertolini (Villa),  All: Valter Sapucci 

ARBITRO: - Carboni (Udine) 

Dal CRER

TDR, I RISULTATI DELLA TERZA GIORNATA, TRIS DELL'EMILIA ROMAGNA
Grande Emilia Romagna alla cinquantatreesima edizione del Torneo delle Regioni in corso in Friuli Venezia Giulia. Ha il dolce sapore del riscatto il tris servito dalle nostre Rappresentative che cancellano le amarezze della scorsa edizione, volando in tre ai quarti di finale. Calcio a 5 maschile, calcio a 5 femminile, calcio a 11 femminile. Sono queste le discipline in cui l'Emilia Romagna continuerà a rincorrere il titolo. 
Nella terza e ultima giornata dei gironi eliminatori occasione sprecata per la Juniores di Gottardo che, perdendo 2-0 dall'Abruzzo, è rimasta fuori classificandosi terza nel gruppo B alle spalle dello stesso Abruzzo e dei padroni di casa del Friuli Venezia Giulia. 
Eliminate anche la Rappresentativa Allievi allenata da Tremaglia, battuta 1-0 dall'Abruzzo e terza sempre dietro allo stesso Abruzzo e al Friuli Venezia Giulia, e la Rappresentativa Giovanissimi seguita da Sapucci, che, nonostante il 2-2 con l'Abruzzo e il secondo posto nel girone D insieme alla Liguria, non si è qualificata tra le migliori seconde. 
Esultano, al contrario, entrambe le Rappresentative di calcio a 5. Nel femminile la squadra di Villa batte 5-3 la Calabria, fanalino di coda del girone B, e si qualifica come seconda dietro al Lazio, guadagnandosi il quarto di finale contro la Sicilia, in programma domani, giovedì, alle 10, a Latisana (Udine), mentre nel maschile i ragazzi di Carobbi pareggiano 4-4 con l'Abruzzo, accedendo ai quarti insieme agli avversari. 
La copertina va tuttavia alla Rappresentativa di calcio a 11 femminile che, fin qui, ha dimostrato di essere la più forte. Unica squadra a vincere il proprio girone a punteggio pieno, la compagine allenata da Gieri ha travolto 7-0 l'Abruzzo, conquistando il primo posto nel gruppo B che vale il quarto di finale con la Sicilia in programma domani, giovedì, alle 16, a Porpetto (Udine).
Oggi, mercoledì, giorno di riposo. Domani di nuovo in campo per i quarti di finale. 

 

 
Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 16/04/2014
Tempo esecuzione pagina: 1,05185 secondi