Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

AMARCORD: CONTINUA IL VIAGGIO DEI RICORDI DI CALCIODUCALE/EMILIAGOL

2012 - Zero Dieci n° 3 - Cronaca ByAlbert di Felino - Solignano 1-1 - Fine della storia d'amore tra Mister Ghillani e la Medesanese

Vai alla galleria

 

ZERO DIECI - N° 3 - Venerdì 22 Dicembre 2012

Voto 10: al Soragna che è campione d'inverno con due partite di anticipo. Al Fidenza che nel recupero di mercoledì con il Formigine ha gettato il cuore oltre l'ostacolo ed è riuscito a vincere la partita più difficile che ci potesse essere, visto gli avvenimenti della settimana precedente.

Voto 9: al Carignano che è andato ad espugnare l'impossibile campo della capolista Meletolese, uscendo così dalla zona play out. Il voto se lo merita anche Roberto Mori della Valtarese che domenica scorsa ha siglato una tripletta contro il Sant' Ilario e poi mercoledì nel recupero con il Basilica 2000 ha segnato il rigore che ha dato il meritato pareggio ai suoi. 4 goal in 3 giorni sono un ottimo bottino, ma non tanto da meritare un bel 10: primo, perchè 2 sono stati segnati su rigore, e secondo perchè nel resto del campionato uno forte come Roberto Mori non può segnare solo 3 goal.

Voto 8: alla Valtarese che sotto di due goal a Sant' Ilario, è riuscita a ribaltare il risultato rifilandone 4 di fila alla squadra di casa. Lo stesso voto meritano ancora la Valtarese e il Basilica 2000 per lo spettacolo offerto nell'avvincente recupero che si è disputato mercoledì sera; peccato che la partita l'abbiamo vista in pochi. Di solito chi sta a casa ha sempre torto, specialmente se lo spettacolo merita; ma con al fred ca' feva, i'han fat be' a ster a ca' !

Voto 7: al Fornovo per la bella partita in casa della capolista, che seppur terminata con una sconfitta ha dimostrato che la squadra nonostante le importanti assenze, c'è. Il voto se lo merita anche il mercato del San Secondo che ha rinforzato la squadra in modo deciso. Stesso voto al Solignano che è riuscito a far risalire il Taro ad un ottimo elemento come Leoni (ex Fornovo, Medesanese, Crociati e Parma). Un oggetto del desiderio per molte squadre di Prima.

Voto 6: al manso che mercoledì scorso si è sobbarcato Fidenza-Formigine e poi a seguire e al gelo, Basilica 2000-Valtarese. Il voto è la media tra l' 8 meritato per la passione e per il servizio svolto al sito, e il 4 meritato per la mancanza di cognizione.

Voto 5: allo spettacolo offerto da Mister Baratta (ex Fidenza) nella trasmissione di Romenghi. Dimettersi e poi parlare bene di tutto e di tutti, non è esercizio facile, ed infatti il Mister mica ci è riuscito a convincerci. Per essere buoni, il Natale incombe, diamo lo stesso voto all' ex Ds, che si è cimentato più o meno nello stesso difficile esercizio e lo ha fallito nello stesso modo. Se per non cadere ti aggrappi ad un muro con le unghie fai qualche cosa che non sta ne in cielo ne in terra, perchè è logico che finisci comunque sdraiato a terra, e in più hai le dita che sanguinano. Un brutto spettacolo, anche per noi che eravamo lì a guardare, perchè la pietà è pietà. Le miga na levra!

Voto 4: a Guloo.

Voto 3: a quel "coso bianco" alla Babbo Natale che aveva in testa il DS del Brescello Andrea Boni, mercoledì sera in tribuna a Basilicanova e che non si capiva se era 'na calza, 'na cuffia, o tutte e due insieme. Sarà 'na moda reggiana? Beh, i reggiani sono così. Se c'è qualche cosa sul mercato che fa senso, loro ce l' hanno per primi. Rido!

Voto 2: alla Federazione che ha cercato in ogni modo di far giocare le partite di domenica scorsa.

Voto 1: alla Picardo & Savorè che ha regalato a Guloo 2 bottiglie del suo pregiatissimo Olio di Olive Taggiasche. Ma spol in tal dumila e dodes ster lì ancòra a dar i biscot a gl' esin? No, molto meglio darle a chi ne apprezza la prelibatezza. Cioè il manso!

Voto 0: se lo son meritato quegli addetti ai lavori che per tutto questo lungo 2012 hanno preso/copiato i nostri scoop senza mai citarci. Zero di incoraggiamento anche a questo sito, che per non aver uguali, cita sempre, proprio coloro che non lo citano mai. Un altro zero (meritato in coppia) lo tengo in serbo per una delle prossime puntate, perchè siam sotto Natale e anch'io ho un cuore. Cuore che non vale per Max Ravanetti che si è meritato quest'altro bruttissimo voto. Il perchè se lo sia meritato non lo so, ma sicuramente lo sa lui. Rido!

ByManso

 

..............................

 

Seconda Categoria Girone C   Felino – Solignano 1-1 2012/13

By Alber

Trasferta piena di insidie per la capolista Solignano alle prese con numerose assenze per infortuni e squalifiche contro un Felino che soltanto con una vittoria potrebbe ritrovare le speranze di poter dare un senso ad un campionato ben al di sotto delle aspettative che aveva in partenza e che ora lo vede occupare la 5 posizione a ben 7 lunghezze dal Solignano. Già dalle prime battute il Solignano si dimostra ben disposto in campo e padrone del gioco con un Felino abile nelle ripartenze e nei lanci lunghi che mettono in alcuni casi in difficolta' i due centrali del Solignano (Bassi e Bozzetti) che appaiono un po lenti nei confronti dei rapidi attaccanti del Felino. Ma ogni qual volta il Solignano attacca crea con Bertorelli e Luzi seri problemi alla difesa del Felino che e' costretta a capitolare al 20° a seguito di un corner trasformato in gol da uno splendido colpo di testa de bomber Filippo Bertorelli. Ma come spesso accade, il gol da maggiori stimoli alla squadra che lo ha subito e complice il solito arbitro non all'altezza della situazione che non concede al Solignano un rigore nettissimo,il Felino prima della fine del primo tempo trova il pari. La ripresa e' sulla falsa riga del primo tempo anche se il Solignano accusa un po di stanchezza in alcuni suoi giocatori (Bertorelli e Luzi) e con un Caputo che ci e' apparso per molti tratti della partita fuori dal gioco. Nonostante la superiorita' numerica per circa 20 minuti e un rigore molto dubbio concesso dall' arbitro e sbagliato da Bertorelli e alcuni tiri sul finire della partita ottimamente parati dal portiere del Felino, il Solignano non è riuscito a segnare quindi la partita finisce in parita e bisogna capire se si puo' parlare di due punti persi oppure di un punto guadagnato perche come ci insegna il calcio queste partite molte volte si possono anche perdere. Tutto sommato il Solignano visto oggi ci fa ben sperare per il proseguo del campionato e con il recupero di alcuni giocatori infortunati e con l'esperienza di mister Setti i Valtaresi potranno togliersi molte soddisfazioni. Per quanto riguarda il Felino visto oggi difficilmente potra impensierire le quattro squadre che attualmente si trovano ai primi posti della classifica

 

by Alber

................................

Finita la storia d'amore tra Mister Ghillani e Medesanese (Maggio2012)

(Promozione)

Medesano - La storia infinita è terminata con i due innamorati che improvvisamente si sono accorti di non amarsi più. Questo è il succo e la polpa della separazione consensuale che forse, lascia entrambe le parti con un po' di amaro in bocca. La Medesanese e Mister Ghillani si erano sposati 6 anni fa in un momento in cui entrambi avevano bisogno di un bel rilancio. Il Mister era reduce da un brutto esonero nella sua Fornovo, e la Medesanese erano ormai anni che navigava in zona salvezza in Seconda. Il matrimonio, portò fortuna ad entrambi, perché il Presidentissimo Ceci, gran conoscitore di calcio e il Ghilò, sono riusciti a trovare quell'intesa, che in una Società con pochi mezzi, fa sempre la fortuna della Società stessa. In 5 anni sono arrivati in Promozione e poi si sono salvati con qualche patema finale in questo campionato. Una gran corsa che si è fermata perché tutti nel calcio, specialmente gli allenatori, prima o poi fanno il loro tempo. Le parole del mister sono state molto belle nei confronti della Medesanese e del suo Presidente, ma forse dovuto al momento, avevano celata una punta di amarezza. Logicamente è tutto da capire, perché quando ci si accorge di non amarsi più, poi non si può essere contenti nel momento del distacco, perché volenti o nolenti si ripercorrono i momenti felici come in un film in bianco e nero. Stesse parole e stessa malinconia da parte della Società. Tanto che al manso è venuto spontaneo chiedersi perché mai si siano separati. Però tanto per abbandonare il libro Cuore, c'è da dire che qualche cosa si è rotto tra le parti, perchè altrimenti tutto questo non avrebbe senso. Cosa si è rotto? Beh, all'interno dello spogliatoio qualche mugugno degno di nota si è trascinato per tutto il girone di ritorno, e i risultati non proprio bellissimi, hanno fatto il resto. Il mister però rifiuta questa analisi del manso, facendomi notare, a ragione, che nell'anno nuovo la Medesanese non è mai stata dentro ai ply out. Giorgio Ghillani ci ha confidato che per ora si prenderà un meritato periodo di riposo, perchè lo stres dell'ultima parte del campionato è stato davvero tanto; poi deciderà se prendere in considerazione le proposte che ha ricevuto o se prendersi una pausa ancora più lunga. Ora a Medesano inizia un nuovo corso, con la rosa plasmata da Ghillani che con qualche rinforzo mirato potrebbe mettere in condizione il nuovo Mister Montanini (ex Fidentina) (sarà, ufficializzato tra oggi e domani) di fare un campionato di vertice. Troppo? beh, il manso non ne capisce nulla di calcio; ma se a questa squadra aggiungiamo 3 buoni acquisti la cosa non sembra tanto campata in aria. Non lo dice solo il manso, ma questa è l'opinione comune di molti addetti ai lavori. Questo però vale se i punti di forza della squadra saranno o potranno essere confermati. Perché se solo se ne va Terranova allora "parola torna indrè", per il manso. La Società con il cambio della conduzione tecnica sia in prima squadra che nella juniores, si è presa una bella responsabilità, perchè i risultati saranno lì a parlare e noi non faremo finta di niente, ma saremo lì ad ascoltarli.

Oggi o domani ci sarà inoltrato il comunicato stampa della Società, che comunque abbiamo già anticipato se non nelle parole almeno nel senso.

Stasera Mister Ghillani era al campo di Fornovo per una bellissima rimpatriata con i suoi ex giocatori per festeggiare i 20 anni di quel Fornovo che finì la Seconda Categoria imbattuto e si guadagnò la promozione in Prima. Una bella festa, con partitella (Ghilò nn ci credo che hai giocato) che come al solito è poi finita con i piedi sotto i tavoli di una nota Trattoria della zona (se mi invitavano ne facevo il nome).

 

ByManso

 

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 30/01/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,06289 secondi