Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

LA PICCARDO VINCE 3-2 AD ARCETO - DOPPIETTA DEL DIFENSORE RIETI!!

ARCETANA - PICCARDO TRAVERSETOLO 2 - 3

RETI: 3'pt Rieti (P), 18'pt rig. Predelli (A), 28'pt Greco (A), 28'st Formuso (P), 39'st Rieti (P).
ARCETANA: Cortenova, Leoncelli, Martino, Bernabei, Castrianni (dal 24'pt Pacella), Guerri, Predelli (dal 26'st Cavanna), Corradini, Greco, Luca Ferrari, Ghirelli (dal 40'st Hoxha E.). A disp.: Pè, Caminati, Travagliati, Cacciavellani, Aidoo, Bovi. Allenatore: Paolo Vinceti.
PICCARDO TRAVERSETOLO: Vlas, D'Alessandro, Toma (dal 37'st Kulluri), Fornaciari, Santurro, Rieti, Hoxha J. (dal 43'st Pessagno), Varani, Formuso (dal 37'st Candio), Caputo (dal 23'st Del Porto), Lusoli. A disp.: Reggiani, Montali, Truffelli, Capra. Allenatore: Patrick Fava.
ARBITRO: Piraccini di Cesena (assistenti Bissioni di Cesena e Guido di Bologna).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Corradini (A), D'Alessandro, Toma, Santurro e Lusoli (P).
 
Da Arceto, 2 febbraio 2020L'Arcetana incappa nella prima sconfitta dell'era-Vinceti: oggi i biancoverdi hanno pagato dazio contro la corazzata Piccardo Traversetolo, ponendo così fine a una striscia di risultati utili che durava da ben 9 incontri. Al "Comunale" di via Caraffa si è giocato per il 21esimo turno di Eccellenza: la compagine parmense riveste un ruolo da assoluta protagonista nella lotta per salire in D, e anche stavolta i gialloneri hanno mantenuto fede alla propria fama. La formazione della Val d'Enza ha cercato il bottino pieno con assoluta fermezza, e soprattutto dopo il gol di Formuso è stata capace di accelerare parecchio il ritmo: d'altro canto, anche un pareggio avrebbe complessivamente descritto bene l'andamento del confronto. Pur confrontandosi con un'avversaria di primissimo livello, i nostri beniamini si sono infatti espressi con qualità e senza alcun timore reverenziale: non a caso la squadra di Vinceti ha cullato a lungo, e ragionevolmente, il sogno di conquistare i tre punti. Si tratta quindi di uno stop maturato a testa alta, che non sottrae nulla alla qualità del lavoro svolto fin qui dai biancoverdi: peraltro, nonostante il ko, l'Arcetana continua a stazionare due punti al di sopra della zona play out.
 
Per la cronaca, la Piccardo parte sùbito fortissimo e già al 3' sblocca la situazione in proprio favore: Rieti va in gol da posizione ravvicinata, dopo aver raccolto l'ottimo suggerimento proveniente dall'angolo di Caputo. L'Arcetana risponde all' 8' con Greco, autore di un colpo di testa da centroarea che termina non di molto alto: al 12' Guerri crossa verso centroarea e Vlas smanaccia la sfera senza trattenerla, ma nessun giocatore in maglia biancoverde si fa trovare pronto a ribadire in rete da pochi passi. Al 18', Fornaciari ferma Greco in piena area: l'arbitro non ha alcuna esitazione nell'indicare il dischetto del rigore, e Predelli dagli 11 metri non fallisce riequilibrando così i conti. I beniamini locali prendono sempre più fiducia, e al 28' riescono a ribaltare la situazione: nella fattispecie, Luca Ferrari dalla bandierina serve Corradini, e quest'ultimo all'interno dell'area trova lo spunto decisivo per propiziare il gol di Greco. L'esperto goleador di Cariati si trova proprio a ridosso della linea, e non incontra alcun problema nel depositare il pallone in fondo al sacco. Al 35' la Piccardo cerca il pari con Rieti, che lascia partire un tentativo da ottima posizione innescato dal suggerimento di Caputo: tuttavia, il numero 6 ospite calcia clamorosamente fuori da pochi passi.
 
Nella ripresa, al 1' Caputo trova sùbito il gol: tuttavia, l'arbitro annulla ravvisando un visibile fuorigioco. Al 18' Judmir Hoxha (uno tra i grandi ex di turno) si rende autore di una pericolosa conclusione a giro dal limite dell'area: la sfera si perde di un soffio fuori a sinistra di Cortenova, che era comunque sulla traiettoria. Al 25' lo stesso Judmir Hoxha sferra un'autentica fiondata da posizione angolata in area, che per pochissimo non inquadra lo speccio della porta: al 28' il 2-2 arriva comunque con Formuso, in rete da centroarea al termine di un veloce e tambureggiante movimento offensivo giallonero. La Piccardo insiste, e al 31' Varani sfiora il terzo gol dalla distanza: in questo caso Cortenova risponde però in modo magistrale, mandando il pallone in angolo sulla propria sinistra. Al 36' Del Porto calcia alto da posizione ravvicinata tra la sorpresa generale, poi la Piccardo concretizza la vittoria al 39': nell'occasione Rieti realizza il 2-3 da pochi passi, dopo aver agganciato con grande precisione la palla proveniente dalla punizione di Judmir Hoxha. 
 
"Nonostante il risultato, la prova fornita dai nostri ragazzi merita comunque un plauso - commenta a fine gara il tecnico biancoverde Paolo Vinceti - Si è trattato di una gara ben giocata da ambo le formazioni: noi non abbiamo affatto sfigurato, contro una tra le pretendenti più accreditate per il salto in serie D. I nostri piani si sono complicati al 24', quando Dario Castrianni è stato costretto a uscire per uno stiramento rimediato in un fortuito scontro di gioco: una defezione non facile da fronteggiare, anche perchè Acanfora ha dovuto dare forfait a causa dell'influenza. Nonostante ciò - rimarca Vinceti - la squadra ha continuato a macinare gioco e occasioni con grande impegno e costanza da parte di tutti. Ora, però, dobbiamo concentrarci per cercare di correggere un nostro limite - sottolinea il timoniere dell'Arcetana - Stiamo prendendo troppi gol su calci piazzati, ed è un problema su cui dovremo riflettere e lavorare a fondo anche nei prossimi giorni".
 
"Questi tre punti non erano per niente scontati - evidenzia invece Patrick Fava, allenatore della Piccardo Traversetolo - L'Arcetana proveniva da 9 risultati utili di fila, e soprattutto nel primo tempo ci ha creato parecchi grattacapi: in particolare, nei 45' iniziali gli avversari hanno saputo sfruttare bene le notevoli peculiarità del loro reparto avanzato. Allo stesso modo noi siamo stati abili nel non perderci mai d'animo, nemmeno quando la sfida aveva preso una piega decisamente negativa per noi: così durante la ripresa abbiamo saputo esprimere le nostre qualità con maggiore efficacia, ottenendo tre punti davvero d'oro. E' un successo che ci teniamo ben stretto, specie considerando il modo in cui è scaturito".
 
Ora l'Arcetana è undicesima in graduatoria a quota 25, mentre la Piccardo Traversetolo alberga al secondo posto con 40 punti: tre in meno rispetto alla capolista Bagnolese. Domenica prossima i biancoverdi saranno impegnati nella complessa trasferta sul campo del Colorno, squadra che al momento condivide la seconda piazza proprio con la Piccardo.
 
Da Traversetolo -  Parte forte la Piccaro che stringe d’assedio la squadra di casa e al 3 minuto sblocca su azione di calcio d’angolo ben battuto da Hoxha che trova la deviazione vincente di Rieti.

All ottavo minuto si fanno vedere i padroni di casa con un bel colpo di testa di Greco che termina alta.

Al 17 rigore per i padroni di casa abbastanza generoso, l’arbitro punisce un contatto fra Fornaciari e Greco apparso abbastanza normale, rigore trasformato da Predelli che spiazza Vlas.

Piccardo che subisce il contraccolpo del pareggio e non riesce più ad imporre il proprio gioco e al 26 i padroni di casa passano in vantaggio sugli sviluppi di un’azione di calcio d’angolo confusa dove la deviazione vincente è di Corradini a due passi dalla porta.

La ripresa comincia con la Piccardo che pressa forte i padroni di casa alla ricerca dell’immediato pareggio e al 18 Hoxha prende il palo con un tiro a giro di Hoxha

Alla mezz’ora arriva il pareggio degli ospiti con una sontuosa avanzata di D’alessandro che superata la trequarti serve una palla d’ora per Formuso che con un prezioso controllo a seguire si presenta a tu per tu con il portiere e batte il portiere avversario, poco dopo superba parata di Portonova su gran tiro da fuori di Varani

All’80 grande azione della Piccardo e cross in mezzo all’area per Del Porto che calcia alto un rigore in movimento

Al 85 Piccardo che passa meritamente in vantaggio ancora con un gol di Rieti bravissimo ad avventarsi sulla punizione calciata dalla trequarti da Hoxha.

Piccardo che raccoglie un’importante quanto sofferta ma meritata vittoria

RISULTATI E CLASSIFICA

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 02/02/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,69833 secondi