Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

DOMANI IL DERBY PIACENTINO DI SERIE D TRA CARPANETO E FIORENZUOLA

Calcio serie D girone D, è tempo di derby piacentino: al “San Lazzaro” va in scena Vigor Carpaneto-Fiorenzuola

Domenica alle 14,30 la squadra di Stefano Rossini – reduce dal pareggio contro la capolista Mantova – affronta i “cugini” rossoneri, secondi a -3 dalla vetta. Barba e Rivi ex di turno. La guida al match

CARPANETO (PIACENZA), 1 FEBBRAIO 2020 – E’ tempo di derby piacentino per la Vigor Carpaneto, attesa domenica alle 14,30 al “San Lazzaro” dalla sfida tutta provinciale di serie D contro i “cugini” del Fiorenzuola. Si tratta del sesto confronto di campionato nella storia recente tra le due formazioni, con i biancazzurri di casa che andranno a caccia del primo successo storico contro i rossoneri. Nelle scorse due stagioni, poker di 1-1, mentre quest’anno all’andata il Fiorenzuola si impose nettamente 3-1. Al di là del discorso-derby, per la Vigor i punti in palio sono importanti soprattutto in chiave classifica, dal momento che il Carpaneto si trova in zona play out, mentre viceversa gli avversari di turno cercano il bottino pieno per insidiare, forti del secondo posto a -3, la capolista Mantova. La prima della classe è stata rallentata proprio dalla Vigor, che domenica scorsa ha strappato un pareggio al 94’ allo stadio “Martelli” grazie all’1-1 in extremis siglato da Federico Scappi, uno dei volti nuovi del mercato invernale della formazione del presidente Giuseppe Rossetti.

“Arriveremo – spiega il tecnico biancazzurro Stefano Rossini – alla settima giornata che avremo nuovamente incontrato le prime cinque formazioni della classifica. Cerchiamo di rimanere aggrappati al gruppo delle squadre della seconda parte della graduatoria, provando a conquistare più punti possibili per poi giocare gli scontri diretti. Non è facile, ma stiamo bene, siamo in crescita e siamo fiduciosi soprattutto per questo. Contro il Fiorenzuola non sarà facile: è una squadra che fa bene le due fasi, è giovane e corre tantissimo. Sono stati bravissimi ad arrivare al secondo posto, anche se non penso che inizialmente fosse questo l’obiettivo. Troveremo una squadra in piena salute”. Quindi aggiunge. “Dobbiamo avere rispetto di tutti, dal Mantova fino alle squadre in fondo alla classifica, ma paura di nessuno. Il risultato di domenica scorsa ci deve dare stimoli e motivazioni, anche se dobbiamo migliorare negli ultimi trenta metri”.

Domenica Rossini sfiderà un amico-collega: Luca Tabbiani. “Da giocatori – spiega il tecnico della Vigor – abbiamo condiviso le avventure in B con il Genoa e in C1 con la Cremonese. E’ un bravissimo ragazzo e siamo amici; ci siamo confrontati ed è un allenatore molto bravo che sta facendo molto bene. Complimenti a lui e al Fiorenzuola, che da 3 anni è ai vertici in categoria”.

Tra i convocati c’è il capitano Julien Rantier, reduce in primis da un infortunio e nello scorso week end da un grave lutto familiare (è mancato il padre), con il giocatore rientrato in Francia e tornato in gruppo venerdì per sostenere l’allenamento e la successiva rifinitura di oggi (sabato).

L’AVVERSARIO – Il Fiorenzuola è allenato da Luca Tabbiani e occupa stabilmente la seconda posizione in classifica, anche se ora è più vicino ala capolista Mantova, distante solo tre lunghezze. I rossoneri possono contare sulla miglior difesa del girone (23 reti subite) e domenica scorsa hanno vinto 2-1 in casa contro il Ciliverghe, conquistando la tredicesima vittoria stagionale, la terza consecutiva nel girone di ritorno. Il derby vedrà i rientri di capitan Ettore Guglieri (difensore), reduce da tre turni di squalifica, e del centrocampista Luca Colantonio, che sembra aver superato l’infortunio di dicembre. A presentare la partita è il tecnico Luca Tabbiani, all’andata squalificato e ora pronto al suo primo derby piacentino.

Cosa ha spinto a suo avviso il Fiorenzuola a disputare un campionato di altissima costanza ai massimi livelli?

“In estate il nostro direttore sportivo (Simone Di Battista) ha portato a Fiorenzuola giocatori giovani ma di grande valore e grande voglia di migliorarsi. E’ dal 29 luglio che i ragazzi si allenano alla grande e anche a livello di partite forse mentalmente ne abbiamo sbagliata solo una. Tutto nasce da lì. Poi abbiamo la fortuna di lavorare in una società con un certo spessore umano; vieni trattato come uno di famiglia e questo ti dà la voglia e l’energia per fare sempre qualcosa in più. Sono molto contento dei ragazzi che alleno, mi hanno dato tantissime soddisfazioni sia a livello tecnico sia umano. Non dobbiamo accontentarci di quello che stiamo facendo, ma dobbiamo voler arrivare a maggio nella miglior posizione possibile”.

Pensa di trovare una Vigor diversa - al di là del modulo e di qualche interprete - rispetto all'andata?

“Credo che troveremo una Vigor Carpaneto diversa rispetto all’andata. All’epoca era in un momento particolare, poi la partita si è incanalata nel miglior modo per noi con un doppio vantaggio e la superiorità numerica già nel primo tempo. Da lì è stata una gara messa più in discesa anche grazie a questi episodi. Domenica sarà una partita completamente diversa; saremo in trasferta e la Vigor avrà una grande voglia di rivalsa. Ce lo aspettiamo, ma siamo pronti a giocarci le nostre carte”.

Che temi può offrire a suo avviso la partita?

“Siamo due squadre che tendono a proporre calcio e che sono entrambe in fiducia. Nel 2020 la Vigor ha vinto con il Fanfulla e ha pareggiato con Mezzolara e Mantova, quindi sta facendo molto bene. Avendo entrambi grande autostima in questo momento, sono convinto sia una bella partita. Le due formazioni non si accontenteranno di vivacchiare nei novanta minuti. Spero possa essere una gara a ritmi alti e con una bella cornice di pubblico”.

Il suo rapporto con il collega Rossini.

“Con Stefano ho un ottimo rapporto. Ho iniziato la mia avventura nel calcio professionistico giocato nel Genoa, dove lui era già stabilmente in prima squadra. Eravamo vicini di posto in spogliatoio, ho questo ricordo perché chi fa questo lavoro si ricorda ogni dettaglio dei primi anni di carriera. In seguito l’ho incontrato nuovamente alla Cremonese; io ero cresciuto e insieme abbiamo vinto un campionato di C1. Vivendo io a Genova e lui a Piacenza, negli ultimi anni ci eravamo un po’ persi di vista, ma ci siamo ritrovati da avversari in questa stagione e spesso ci sentiamo per commentare le partite e parlare di calcio. Anche per questo sarà un match divertente, dove nei 90 minuti saremo avversari, ma al fischio finale torneremo a essere amici come sempre”.

LA TERNA ARBITRALE - A dirigere l’incontro tra Vigor Carpaneto e Fiorenzuola sarà l’arbitro Alfredo Iannello della sezione AIA di Messina, coadiuvato agli assistenti Giovanni Pandolfo di Castelfranco Veneto e Jacopo Cioffredi di Padova.

GLI EX –  Sulla sponda biancazzurra, nella casella-ex figurano due giocatori: il terzino Samuele Barba, che vanta trascorsi al Fiorenzuola con un quadriennio in prima squadra, e l’attaccante Lorenzo Rivi (1999), lo scorso anno in rossonero nella formazione guidata da Lucio Brando.

ALL’ANDATA FINI’ COSI’… - Nella sfida dello scorso 29 settembre al “Pavesi” di Fiorenzuola, i rossoneri di casa si imposero 3-1. Questo il tabellino dell’incontro.

FIORENZUOLA-VIGOR CARPANETO 1922 3-1

FIORENZUOLA: Battaiola, Olivera (78’ Hathaway), Guglieri, Zaccariello, Bruzzone, Cavalli, Tognoni, Amore (64’ Tunesi), Piraccini (83’ Bigotto), Guerrini (78’ Carrara), Pozzebon (68’ Arrondini).(A disposizione: Bertolazzi, Vago, Bajic, Cremona). All.: Tabbiani (squalificato, in panchina Cammaroto)

VIGOR CARPANETO: Lassi, Brizzolara, Barba (83’ Romeo), Bini, Abelli, Zuccolini, Rossi, Zazzi, Rantier, Galazzi (64’ Favari), Rivi (71’ Giannini). (A disposizione: Dieye, Rocchi, Rossini, Mastrototaro, Bruno, Fittà). All.: Adailton

ARBITRO: Totaro di Lecce (assistenti Fuccaro e Taverna)

RETI: 16’ rig. Piraccini (F), 21’ Guerrini (F), 61’ Guglieri (F), 86’ rig. Rantier (V)

NOTE: Spettatori 800. Espulso al 28’ Rossi (V) per proteste. Allontanato al 33’ il tecnico Adailton (V) per proteste.  Ammoniti Brizzolara, Zazzi, Rivi, Rantier (V), Olivera, Pozzebon (F). Corner 3-4, recupero 2’ e 4’.

GLI ALTRI PRECEDENTI – Negli scorsi due campionati di serie D, le due squadre si sono affrontate quattro volte con altrettanti pareggi per 1-1, mentre il Fiorenzuola due stagioni fa espugnò il San Lazzaro nel turno preliminare di Coppa Italia.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 01/02/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,17644 secondi