Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

PICCARDO, E' CAMAGNONI IL 2° DI FAVA - D'ALESSANDRO ALLA JUNIORES

 

REDAZIONE - La Asd Piccardo Traversetolo comunica che ad affiancare Patrick Fava nel suo nuovo incarico di allenatore della prima squadra sarà Davide Camagnoni. Camagnoni Davide classe 1980 è da ormai otto anni che alterna importanti esperienze come allenatore delle squadre juniores ad altrettanti momenti importanti come vice allenatore nelle prime squadre, nella stagione 2018/19 dopo aver conseguito il patentino “Uefa B” ha affiancato proprio Mister Fava a Fiorano.

Siamo andati a raccogliere le prime impressioni di entrambi, partiamo da Mister Fava, mister com’è il tuo stato d’animo alla luce di questa nuova avventura?

 Subentrare è una cosa che mi è già capitata in seconda categoria ed è una cosa che non è mai facile poiché la si fa a discapito di un collega, che tra l’altro in questo caso ha portato 30 punti nel girone d’andata e che quindi non ha demeritato.

Come hai trovato il gruppo dopo questi primi allenamenti? E che idea di gioco hai in mente?

 Il gruppo mi sembra un gruppo di ragazzi motivati che in questi giorni sta lavorando bene, sarà importante amalgamarci il prima possibile e recuperare i giocatori infortunati in modo da condividere al meglio le idee. La mia idea di gioca si basa sulla convinzione che è fondamentale imporre il proprio gioco su qualunque campo per fare questo penso ad una squadra con baricentro alto capace di pressare alto, un calcio palleggiato che abbia come obbiettivo la verticalizzazione; e mi piacerebbe fare coesistere il più possibile i giocatori offensivi che ho a disposizione senza mai ovviamente perdere l’equilibrio e le distanze tra i reparti.

Con tutto il girone d’andata da disputare e 6 punti di svantaggio dalla prima dove pensi possa arrivare la Piccardo?

La piccardo se è quinta in classifica vuol dire che è una squadra con dei valori, importante sarà  partire con il giusto piglio, premendo forte il piede sull’acceleratore, come determinante sarà verificare le risposte dei ragazzi ad un calcio differente da quello proposto precedentemente da Mister Melli che era più basato sul pragmatismo, l’obiettivo  è quello di portare la squadra a giocarsi il campionato fino all’ultima partita, forse è più un sogno che è un obiettivo ma ce la metteremo tutta e  ripeto che sarà di vitale importanza fare più punti possibile nelle prime giornate della ripresa del campionato.

TI dispiace aver abbandonato i ragazzi della juniores?

Sono ovviamente dispiaciuto perché con i ragazzi si è fatto e si stava facendo qualcosa di importante sia a livello di risultati che di gioco ma penso che siano capitati in buone mani infatti,  Matteo D’Alessandro è un ragazzo intelligente con un passato in categorie importanti e che potrà dare qualcosa di più ai ragazzi che comunque penso che abbiano ben immagazzinato le idee portate avanti da metà agosto, li saluti tutti con affetto e faccio un grosso in bocca al lupo a Matteo D’Alessandro.

Passiamo ora a Davide Camagnoni che a poco tempo di distanza si ritrova ad affiancare Patrick Fava, cosa rappresenta approdare alla Piccardo Traversetolo?

La chiamata della Piccardo mi gratifica tantissimo, che ricompensa me e la mia famiglia dei sacrifici fatti in passato; è senz’altro è ulteriore passo nel mio percorso di formazione e crescita professionale. Entro a far parte di una società importante con ambizioni, capace di guardare sempre avanti e di proporre progetti e iniziative stimolanti. Una società dove bisogna essere sempre pronti a dare il 110 per 100 delle proprie possibilità e questo è anche il mio intento per dare il mio contributo alla causa coadiuvando al meglio Mister Fava, al quale rivolgo i miei ringraziamenti per avermi segnalato alla dirigenza.

Quali difficoltà si possono incontrare subentrando in corso d’opera?

Non è mai facile perché spesso i cambiamenti portano forti emozioni dentro i giocatori. Quindi è importante entrare da subito in sintonia con l’intero gruppo e instaurare con esso un forte legame di fiducia da subito. Il tempo a disposizione è poco e per questo è necessario creare immediatamente quella unità di intenti indispensabile per ripartire. I primi tre allenamenti sono spesso cruciali per ricevere dalla squadra la giusta stima e considerazione e per noi dello staff tecnico capire i ragazzi e le loro caratteristiche mentali. In questo caso avendo già lavorato con mister Fava parto avvantaggiato poiché conosco i suoi metodi e principi, so già quello che chiede ai ragazzi e quindi penso di poter essere un valido aiuto per tutti loro.

La Asd Piccardo Traversetolo inoltre, rende nota la riorganizzazione tecnica avvenuta in seno alle formazioni giovanili dopo il passaggio di Patrick Fava dalla juniores alla guida della Prima Squadra.

SQUADRA JUNIORES REGIONALI : Matteo D’Alessandro (Allenatore) Matteo Degli Andrei (Vice)

UNDER 17 ÉLITE REGIONALI: Luca Bertolini (Allenatore) Matteo Tiberini (Vice)

UNDER 16 INTERPROVINCIALI: Federico Barcella e Domenico D’Angelo

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 30/12/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,07343 secondi