Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

THE BOSS, PRIMA CATEGORIA A E B, IL COMMENTO DELLA GIORNATA

GIRONE A
 
Nella domenica che vede la frenata della superfavorita Bobbiese, bloccata sul pari in trasferta dalla Spes Borgotrebbia, e le vittorie delle altre piacentine che se la giocano davanti, ovvero Pontolliese, Sannazzarese e Vigolzone, da segnalare il ritorno alla vittoria del Fidenza che, pur faticando oltre il dovuto, supera il fanalino di coda Borgonovese per 3 a 2: in vantaggio di due goal i ragazzi di mister Bonazzi si fanno raggiungere a metà ripresa e riescono a vincerla nel finale con il goal di bomber Testa, soffrendo anche gli ultimi assalti culminati nel palo colpito a tempo quasi scaduto da un giocare ospite; bene comunque per i bianconeri che adesso devono ritrovare serenità e continuità per riportarsi in zona playoff.
 
Lotteria del goal a Rottofreno dove il Soragna prova il miracolo negli ultimi dieci minuti ma deve soccombere: 5-4 il risultato per i padroni di casa in una partita che non ha annoiato gli spettatori presenti; peccato per i punti persi, ma la squadra cara allo storico ds Tato Faroldi mostra comunque di non mollare mai e questo sarà molto importante nel proseguimento della stagione.
 
Brutto risveglio della San Leo che subisce una cinquina sul campo del Vigolzone: giornata storta per i ragazzi di mister Baudo che, dopo aver terminato il primo tempo sotto di un goal, provano a recuperare nella ripresa ma senza impensierire la squadra locale che dilaga nel finale; i blucerchiati hanno comunque la possibilità di riprendere al più presto il loro cammino verso la salvezza che rimane l’obiettivo da raggiungere.
 
A Fognano va in scena lo scontro fra due attacchi per ora “spuntati” che sono quelli di Aurora e Fontanellato: su un campo in non perfette condizioni, ne esce una partita non bella, maschia e con poche occasioni da goal; leggermente meglio il Fontanellato nel primo tempo (palo di Cardinali su punizione a portiere battuto) e decisamente più in palla la squadra cittadina nel secondo: goal decisivo di Alinovi su rigore (netto) a un quarto d’ora dalla fine e buio totale per i gialloneri che non impensieriscono mai l’attento portiere Melegari e subiscono anche l’espulsione di Boga per doppia ammonizione.
Sconfitta che costa la panchina al tecnico Giorgio Savi.
 
GIRONE B
 
Rinviata per nebbia Calestanese-Boretto (a proposito di nebbia, da segnalare l’incredibile sospensione della partita infrasettimanale fra Viadana e Solignano dopo 30’ quando la visibilità era ampiamente soddisfacente), ne approfitta Il Cervo per portarsi davanti a tutti battendo la Povigliese per 4-2; brutta settimana per la compagine reggiana che fa un punto in tre partite e nonostante il gioiellino Nunziata (sua la doppietta in quel di Collecchio), viene meritatamente sconfitta grazie a un secondo tempo tutto di marca locale. Non è la prima volta che succede e, soprattutto in casa, questo sta diventando un fattore importante per la squadra di mister Ferrari: chiaro segnale che il gruppo è ben preparato e in questo momento convinto dei propri mezzi.
 
Marzolara che non molla un centimetro e fa poker con il malcapitato Levante: esordio non positivo per mister Zaccardi (subentrato in settimana) che dovrà cercare di dare una svolta ai “sorbolesi”, anche se la prima non era delle più semplici; da segnalare nelle file marzolaresi il ritorno al goal nel finale del non più giovanissimo Adorni, vera “bandiera” nelle fila biancoblu, e delle tante voci che si rincorrono in questo periodo per integrare la rosa a disposizione di mister Bianchi in modo da cercare un immediato ritorno nella categoria superiore.
 
La doppietta di Ughetti permette al Ghiare di riavvicinare la zona playout (anche grazie ai continui stop delle squadre che precedono in classifica, Viadana e Levante su tutte): la squadra cornigliese sta sfruttando al meglio il momento d’oro del suo fantasista (giocatore dalle grandi doti tecniche e che avrebbe potuto fare categorie ben superiori se fosse stato più continuo) e risucchia il Solignano in una posizione di classifica davvero inaspettata prima del campionato; qualche attenuante a livello di rosa corta per la squadra di mister Giordani che comunque è chiamata al riscatto nelle prossime partite: lascia perplessi il fatto di avere per adesso il peggior attacco del girone nonostante giocatori (invidiati da tanti) del calibro di Palumbo, Lekcaj e Boateng.
 
Nelle zone basse è definitivamente approdato il Viadana (voci dicono di parecchi ragazzi che vorrebbero abbandonare, ma sono tutte da verificare), per adesso la più grande delusione del campionato: sconfitta dei mantovani per 1-0 in casa del Fornovo (anche se si è giocato sul sintetico di Collecchio) e squadra di mister Valenti che continua la serie di vittorie ritornando ad essere una delle grandi favorite per il successo finale (demerito forse di tutte le altre che non sono riuscite a fare il vuoto), anche grazie a quella che per adesso è la migliore difesa del girone; dopo aver stentato un po’ all’inizio (tanto è vero che per alcune settimane la panchina non appariva solidissima), i fornovesi hanno ingranato la marcia giusta e adesso fanno davvero paura a tutti.
 
Inaspettata sconfitta della Valtarese di mister Tino Setti che offre una partita non all’altezza in trasferta a Castelnovo Sotto: giornata negativa che può capitare per i borgotaresi i quali domenica prossima avranno la grande occasione per riscattarsi nella partita casalinga con Il Cervo; si prospetta una partita di alto livello agonistico e tecnico, sicuramente da non perdere per gli appassionati.
 
Pesante capitombolo interno per la Biancazzurra che incassa quattro reti a domicilio contro la Casalese: prestazione da dimenticare per la squadra dell’allenatore-giocatore Fabris, anche se c’è da dire che i cremonesi sembrano avere imbroccato la via giusta e possono davvero tornare a fare la voce grossa nelle posizioni che contano.
 
Si riprende il Real Val Baganza che espugna il campo di Traversetolo: squadre dagli attacchi con nomi altisonanti (su tutti Nardi da una parte e Fiordelmondo dall’altra) dalle quali ci si aspetta molto di più proprio in virtù dei notevoli sforzi estivi delle due società; è ancora presto e i campionati si decidono in primavera ma non bisogna perdere troppi punti per strada. Oltre ai già citati, da segnalare nelle file salesi il goal dell’estroso Sarr (da poco arrivato in casa Real), colored che ha le potenzialità per “spaccare” le partite e il cui arrivo manifesta tutta l’intenzione della società di provare a giocarsela fino in fondo. Team che per adesso paga i troppi pareggi per poter stare in alto: anche qui la rosa è di buon livello e toccherà a mister Volpi trovare la soluzione per sbloccarsi.
Print Friendly and PDF
  Scritto da The Boss il 03/12/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,16725 secondi