Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

UN'OTTIMA CORREGGESE TORNA DA MANTOVA CON UN AMARO 1-1

MANTOVA – CORREGGESE 1-1

MANTOVA: Athanasiou, Galazzini, Venturini, Mazzotti (29’ st Carminati), Scotto, Guccione, Altinier (32’ st Finocchio), Husiani, Aldrovandi, Lisi, Giorgi (15’ st Valentini). A disposizione: Adorni, Navas, D’Iglio, Carnicelli, Tremolada, Haveri. Allenatore: Lucio Brando.

CORREGGESE: Sorzi, Casini (38’ st Barbieri), Calanca, Valeriani, Mandelli, Ghizzardi (39’ st Fiorini), Carrasco, Landi, Franchini, Saporetti, Messori (40’ st Bosio). A disposizione: Rossi, Fattori, Galli, Pedrazzoli, Davoli, Bosio, Sarzi Maddidini. Allenatore: Cristian Serpini.

Reti: 7’ st Saporetti (C), 13’ st rig. Scotto (M).

Arbitro: Maria Sole Ferrieri Caputi di Livorno (Paolo Cipolletta – Giuseppe Maiorino).

Note: espulso Venturini (M) al 27’ del secondo tempo per fallo da ultimo uomo su Carrasco lanciato a rete. Ammoniti: Lisi (M), Casini (C). Angoli: 3 / 6. Recupero: 1’ pt, 7’ st. Spettatori presenti: 2000 circa.

La Correggese esce dal Martelli con un solo punto dopo l’1 a 1 in casa del Mantova, ma sono gli uomini di mister Serpini a recriminare per un risultato che sta sicuramente stretto ai reggiani che recriminano anche per due falli in area di rigore su Carrasco prima e su Mandelli poi non fischiati dal direttore di gara, dopo che i padroni di casa avevano pareggiato proprio dal dischetto il momentaneo vantaggio di Saporetti.

Primo tempo in cui la Correggese gioca senza paura al cospetto della capolista. Sono infatti gli uomini di mister Serpini a mantenere il possesso del pallone e ad arrivare più volte nei pressi dell’area di rigore dei padroni di casa, dove manca però il colpo finale per trovare il vantaggio. Tra le fila della Correggese ci sono tanti ex Mantova ed è proprio Franchini, uno di questi, a provarci dalla distanza, ma il suo sinistro si spegne sul fondo, mentre in più di un’occasione i difensori mantovani riescono all’ultimo a fermare a turno Carrasco, Saporetti e Messori quando si avvicinano pericolosamente alla porta. I padroni di casa provano ad aumentare la pressione nell’ultima parte della prima frazione di gioco e, ogni volta che il pallone arriva nei piedi di Scotto o Giorgione sono sempre in grado di creare pericoli. L’occasione più ghiotta per i mantovani arriva a 2’ dall’intervallo con Giorgi che viene prima fermato da un ottimo intervento di Sorzi e, sulla ribattuta calcia alto sulla traversa. In campo c’è anche l’ex granata Christian Altinier che all’interno dell’area di rigore si muove sempre per cercare lo spazio giusto per colpire, anche se nella prima frazione di gioco è sempre disinnescato dall’ottimo lavoro dei difensori correggesi.

La ripresa si apre con i padroni di casa che provano subito a spaventare la Correggese, ma c’è Sorzi che dice di no a Guccione con uno splendido intervento. E superato l’iniziale spavento è la Correggese che torna ad essere padrona del campo, con i padroni di casa che si affidano solo alla qualità dei propri giocatori offensivi. Al 7’ della ripresa però la Correggese trova il gol: Ghizzardi anticipa perfettamente Scocco a centrocampo e dopo una percussione centrale serve Saporetti che, dal vertice sinistro dell’area di rigore fredda il portiere di casa sul primo palo. Una volta in vantaggio la Correggese gioca sulle ali dell’entusiasmo e prova a far male nei varchi lasciati dai padroni di casa e qui arriva il primo episodio dubbio. Carrasco servito al volo in area da Saporetti controlla la sfera e poi viene travolto da un difensore di casa, ma il direttore di gara lascia proseguire e, pochi minuti dopo il Mantova trova il pari proprio dal dischetto dopo un contatto tra Casini e Giorgi. Sul pallone va Scotto che spiazza Sorzi.

La Correggese non si abbatte e continua a macinare gioco, arrivando spesso nei pressi dell’area di rigore mantovana ed è Mandelli che ha una clamorosa occasione trovandosi a pochi passi dal portiere dei padroni di casa. La difesa lo trascina a terra, ma anche in questo caso per l’arbitro non ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Al 27’ della ripresa l’arbitro non può però esimersi dal mostrare il cartellino rosso a Venturini, che atterra Carrasco lanciato a rete. Nell’ultima parte di partita i biancorossi credono nell’impresa. Mister Serpini inserisce Bosio giocando con tre attaccanti e Carrasco ha sui piedi la palla del gol vittoria, ma proprio all’ultimo momento viene chiuso dal portiere di casa. All’ultimo respiro è invece Calanca che al volo dall’interno dell’area di rigore non riesce a inquadrare la porta, strozzando in gola l’urlo del gol a tutti i tifosi correggesi.

COMMENTO DEL MISTER

“Sono davvero felice per questa prestazione – ha sottolineato mister Serpini a fine gara – perché la squadra ha giocato alla grande contro un avversario come il Mantova. Siamo riusciti a far vedere le nostre qualità e sono convinto che questa partita potrebbe essere la svolta della nostra stagione”. Un po’ di rammarico in casa Correggese per i rigori non fischiati a proprio favore: “Non mi piace parlare degli arbitri – ha affermato il tecnico – però dalla mia posizione mi sembrava che almeno uno dei due a nostro favore ci potesse essere, poi potrei anche sbagliarmi”. Ora la Correggese deve ripartire da questo risultato: “Nelle ultime settimane non riuscivamo più a trovare le nostre giocate abituali – ha concluso Serpini – ma in questa partita, contro un grande avversario e in un bello stadio, ho rivisto la mia Correggese. Da qui dobbiamo ripartire”.

DALLA D ALLA TERZA - RISULTATI E CLASSIFICHE

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 02/12/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,17946 secondi