Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

IL COLORNO VA SUL 2-0, LA F. RUBIERA RIMONTA, MA IL COLORNO FA 3-2

FOLGORE RUBIERA SAN FAO - COLORNO 2 - 3
RETI: 3'pt Selpa (C), 15'pt Carlucci (C), 19'pt Malivojevic (F), 29'pt rig. Greco (F), 23'st Serroukh (C).
FOLGORE RUBIERA SAN FAO: Mora, Vacondio, Porrini, Tognetti, Paglia, Dallari, Macrì (dal 37'st Chiossi D.), Sekyere, Greco, Malivojevic, Rizzuto (dal 14'st Silipo). A disp.: Burani, Minniti, Bonini, Paterlini, Boukal, Dosso. Allenatore: Alessandro Semeraro.
COLORNO: Giaroli, Crescenzi (dal 29'st Callegari), De Min, Diaw, Bonacini, Raggi, Traorè (dal 44'st Terranova), Arati, Selpa (dal 14'st Bandaogo), Lari, Carlucci (dal 42'pt Serroukh). A disp.: Grossi, Danesi, Amadini, Barusso, Allodi. Allenatore: Mattia Bernardi.
ARBITRO: Frasynyak di Gallarate (assistenti Guizzardi di Lugo di Romagna e Capasso di Piacenza).
NOTE: spettatori 250 circa. Ammoniti Porrini, Tognetti, Paglia e Sekyere (F), Crescenzi e Bandaogo (C). Espulso al 46'st Silipo (F) per doppia ammonizione.

Purtroppo, oggi si è ripetuto un copione già visto troppe volte nelle ultime settimane: anche stavolta la Folgore Rubiera San Fao ha disputato una partita vivace, frizzante, tenace e parecchio propositiva, ma tutto ciò non è stato sufficiente per evitare la quinta sconfitta consecutiva in questo girone A di Eccellenza. Colorno corsaro in un "Valeriani" che sembra ormai diventato terra di conquista: quest'anno, infatti, i nostri beniamini non sono ancora riusciti a vincere una partita di campionato sul terreno di via Mari. I gialloverdi ducali albergano nell'altissima classifica, e non si tratta certo di un caso: tuttavia la gara odierna ha fatto notizia anche per l'arbitraggio, che in alcuni tratti ha punito la Folgore in modo quantomeno discutibile.

Per quanto riguarda i cenni di cronaca, i parmensi sbloccano la situazione in proprio favore già al 3': nella circostanza Raggi offre un traversone d'oro a Selpa, e quest'ultimo sfrutta l'indecisione della retroguardia rubierese per realizzare di testa da pochi passi. Al 10' i padroni di casa reagiscono con l'angolo di Rizzuto: la palla giunge a Paglia che piazza un'inzuccata a ridosso della linea di porta, ma la sfera è troppo su Giaroli. Al 15' è invece il Colorno a trovare nuovamente la via della rete: Carlucci realizza indisturbato da posizione ravvicinata, dopo avere abilmente raccolto il suggerimento di Bandaogo. Il pubblico di fede biancorossoblù protesta per un fuorigioco che in verità pare piuttosto evidente, ma ovviamente l'arbitro non cambia idea convalidando lo 0-2. Comunque sia la formazione di mister Semeraro non si perde affatto d'animo: nel giro di pochi minuti, i rubieresi trovano la lucidità e la qualità necessarie per riequilibrare le sorti della contesa. Al 19' Milos Malivojevic si rende protagonista di una pregevole azione personale: dopo aver saltato alcuni avversari con un'astuta serpentina, il numero 10 biancorossoblù si presenta a centroarea per poi trafiggere Giaroli con assoluta freddezza. La palla va a sbattere contro il palo a sinistra del portiere, prima di terminare in fondo al sacco per il momentaneo 1-2. Al 22' Giaroli effettua un'uscita acrobatica per intercettare la palla proveniente dal corner di Rizzuto, poi al 29' Crescenzi interviene su Malivojevic in piena area: l'arbitro non incontra esitazioni nell'indicare il dischetto del rigore, e Sasà Greco pareggia con una esecuzione impeccabile. Al 41' Arati ci prova da fuori area, ma Mora risponde con prontezza: al 45' anche Sekyere cerca la via del gol dalla distanza, ma la palla termina non di molto fuori a sinistra dell'estremo ducale.

Nella ripresa, al 3' Giaroli chiude senza affanni sulla punizione in diagonale di Rizzuto: al 5', sugli sviluppi dell'angolo battuto da Malivojevic, lo stesso Rizzuto effettua un tentativo dal limite che tuttavia manda il pallone fuori misura. Al 13' Mora respinge bene la conclusione ravvicinata di Bonacini, ma poi al 23' Tognetti ferma Raggi all'interno dell'area rubierese: anche in questo caso l'arbitro indica il dischetto del rigore, e dagli 11 metri il neoentrato Serroukh sigla quello che poi si rivelerà il gol-vittoria per i gialloverdi. Pur ferita, la Folgore Rubiera San Fao tenta ugualmente di reagire: al 28' Silipo cerca di piazzare un diagonale in area, ma Giaroli riesce ad anticipare con maestria il numero 18 rubierese. Poco dopo Malivojevic cerca il 3-3 da buona posizione in area, ma la palla si perde di un niente fuori. Sul finale c'è anche il rosso comminato a Silipo, un altro provvedimento che dà adito a più di qualche discussione.

Da segnalare anche i problemi di infermeria: i biancorossoblù hanno dovuto fare a meno pure di Mattia Spezzani, fermato da un improvviso stiramento rimediato durante l'allenamento di venerdì sera. L'assenza dell'esperto centrocampista si è aggiunta a quelle già previste di Bassoli, Vena e Ficarelli. Per quanto riguarda invece il Colorno, Carlucci ha dovuto abbandonare la sfida già nel primo tempo a causa di un fortuito scontro di gioco con il suo compagno di squadra Selpa. 

A fine gara, da parte della Folgore Rubiera San Fao non arrivano dichiarazioni ufficiali: nell'ambiente biancorossoblù filtra un certo disappunto nei confronti di alcune decisioni assunte dal direttore di gara, ma nessuno rilascia un commento più organico o approfondito. A parlare è invece Luca Rastelli: "Vittoria meritata, in un trasferta che si è rivelata proprio come ci aspettavamo - commenta il viceallenatore del Colorno - La Folgore si è rivelata avversaria ostica, particolarmente combattiva e molto ben organizzata a livello di gioco. Noi abbiamo avuto un inizio davvero roboante, poi i rubieresi hanno effettuato qualche efficace cambiamento tattico riuscendo a recuperare il doppio svantaggio. A quel punto avremmo facilmente potuto disunirci e scoraggiarci: invece anche stavolta abbiamo dimostrato di non mollare mai, e di credere sempre nella vittoria anche nei momenti più complessi".

La Folgore Rubiera San Fao resta quindi a quota 14 punti, e per il momento è ancora fuori dalla zona play out: il Colorno sale invece a 26. I biancorossoblù torneranno in campo mercoledì prossimo 27 novembre: dalle ore 14.30, il "Tesauri" di Traversetolo sarà il teatro del recupero di campionato contro la Piccardo.

RISULTATI E CLASSIFICA

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 24/11/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,16456 secondi