Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

FIGC, RIUNIONE SULLA VIOLENZA - VIDEO - INTERVISTE - FOTO GALLERY

Hanno partecipato all'importantissima assemblea, il Prefetto di Parma Giuseppe Forlani, il Questore Gaetano Bonaccorso, il Vice sindaco Marco Bosi, e due responsabili di Carabinieri e Polizia - Pericolo Daspo - Se sei un Dirigente, un Allenatore, un Giocatore, un Genitore o anche un nonno e ami il calcio e ti vuoi mettere al suo servizio per impedire che muoia sotto i colpi della violenza, non perderti nulla di quanto è stato detto!

Vai alla galleria

 

ByManso - L'altra settimana si è tenuta nella sede della FIGC, una riunione aperta a tutte le componenti del Calcio parmense a cui hanno partecipato il Prefetto di Parma Giuseppe Forlani, il Questore  Gaetano Bonaccorso, il Vice sindaco Marco Bosi, e due responsabili di Carabinieri e Guardia di Finanza.

Dopo la breve introduzione del signorile padrone di casa, il Delegato Presidente del Comitato FIGC di Parma Martini, ha preso la parola il Prefetto, che ha elencato in generale e in particolare, tutti i problemi inerenti appunto alla violenza, “che parte dagli stadi per arrivare ai piccoli campi di periferia”. Impossibile non dargli ragione su molti degli argomenti toccati; e dagli applausi del folto pubblico intervenuto all'importantissima riunione, questa impressione non è sicuramente stata solo nostra.

Il Questore ha ripercorso anche lui le strade tracciate dal Prefetto, dimostrando di conoscere la materia e ribadendo che le autorità di Pubblica Sicurezza saranno sempre a disposizione per ogni evenienza e per questo, ha pregato le Società di non esitare a fare la fatidica telefonata, anche solo per per prevenire gli incidenti.

I due alti graduati, appartenenti ai Carabinieri e Guardia di Finanza, hanno sottolineato che saranno a disposizione sempre e comunque con una nuova figura che prenderà in carico appunto queste situazioni.

Il Vice Sindaco di Parma Marco Bosi, vecchia conoscenza del calcio dilettantistico, ha spiegato con il piglio di chi conosce l'argomento, come pensa la prevenzione. Non ha mancato di ritornare sulle sue dichiarazioni che non molto tempo fa avevano fatto arricciare il naso anche a noi, definedole provocatorie. Ecco, ne siam più che contenti; a volte leggere non è poi la stessa cosa che sentirle dal vivo! 

Matteo Comastri, Presidente degli arbitri della Sezione di Parma, ci ha davvero convinto nel suo intervento, perchè ha toccato quei punti che arrivano dal campo e che innegabilmente sono materia che tutti ben conosciamo. Il Presidente AIA, ha avvertito le Società, che gli arbitri, al primo disordine o alle prime minacce è “obbligato” dalle direttive sue, in concerto con il Prefetto, a chiamare le Forze di Pubblica Sicurezza che logicamente non mancheranno di intervenire.

Matteo Comastri, ha inoltre parlato del Daspo, che aggiungiamo noi, da quel che si sente sui campi e sulle tribune è materia ignorata dai più.

Davvero da non perdere il suo intervento, perchè può aprire gli occhi a tutto il nostro mondo; e sappiamo benissimo che quando si han gli occhi aperti, gli incidenti son già che belli prevenuti.

Il Daspo (sono molteplici in base alla gravità degli atti), cari miei, lo si può prendere in campo, ma anche in tribuna solo per aver offeso qualcuno.

Il nostro lavoro in quest'ultimo anno per avvertire del pericolo spiegando questo provvedimento, dovrebbe aver dato i suoi frutti almeno in quelle persone che si prendono la briga di dare uno spiraglio di sapienza alla propria ignoranza.

Detto del Daspo, che secondo noi andrebbe prima studiato dai Dirigenti e insegnato negli spogliatoi, per poi essere “consegnato” come compito a casa per i genitori, vi invitiamo a guardare i video degli interventi del pubblico, perchè, a parte quello del rappresentante dell' UISP, che, nonostante i risultati sbandierati, ci è parso alquanto aleatorio, son interventi che arrivano direttamente dai Dirigenti di Società e quindi han quel sapore di nostrano che fan pari con gli anolini di Natale.

Il Manso, qualche cosa ha alla fine dovuto dire, perchè se è vero che si è parlato di prevenzione (disponibilità del Prefetto e del Questore ad andare a tenere riunioni Comune per Comune su tutta la provincia) è altrettanto vero che nessuno ha toccato un argomento importantissimo: “ il Calcio rappresenta lo specchio della Società e se la Società ha problemi, il calcio non può fuggire da quei problemi; e in più, le Società calcistiche e i loro dirigenti, sono le vere vittime di quanto succede sui campi, perchè se i ragazzi si possono scegliere anche in base al comportamento, i loro genitori te li trovi in casa da perfetti sconosciuti, che però impari a conoscere solo quando il danno è già purtroppo belle che fatto. Non è mancato da parte del manso, anche un suggerimento per la prevenzione, che al Torneo Emiliagol ha più che funzionato.

Insomma, una gran bella serata per chi ha a cuore tutto il movimento; e se non hai partecipato, ma se sei un Dirigente, un Allenatore, un Giocatore, un Genitore o anche un nonno e ami il calcio e ti vuoi mettere al suo servizio per impedire che muoia sotto i colpi della violenza, perdi un paio d'ore e guardati il video della riunione. Non sono le solite cazzate, ve!

 

 INTERVENTI DELLE AUTORITA' 

 

 INTERVISTA A GIUSEPPE FORLANI PREFETTO DI PARMA

 

 INTERVISTA AL VICE SINDACO DI PARMA MARCO BOSI

 

 INTERVENTO DEL PRESIDENTE AIA MATTEO COMASTRI

 

 INTERVENTO DEL MANSO EMILIAGOL

 

INTERVENTI DEL PUBBLICO

 

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 07/11/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,17807 secondi