Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

MA CHE BRUTTO, ARBITRI E SOCIETA' "GIALLE", PENALIZZATE DALLA FIGC!

La storia è Incredibile di per se e ve la raccontiamo così vi schiarite le idee - I nostri dirigenti federali, si affidano alle chat risultati per dare indicazioni. Sul Comunicato, no? Mica si vergogneranno, vero? A rid!!

 

Bymanso - Incredibile ma vero, se ad inizio stagione gli arbitri erano stati avvertiti che potevano indossare una pettorina o la casacca dello scorso anno, la Legea, nuovo sponsor della FIGC e quindi anche dell' AIA, oggi ha fatto diramare una circolare interna, in cui si ordinava alle Federazioni Regionali dell' AIA che va indossata esclusivamente la Casacca del nuovo Sponsor.

Quindi? Bhe il regolamento è chiaro, la Società che ha la maglia dello stesso colore di quella dell'arbitro deve cambiarla e gli arbitri quindi, che ne hanno ricevuto solo una (gialla), son obbligati a non far giocare (0-3), se le squadre non provvedono a cambiare il loro giallo.

Come si è arrivati a questo?

Chiarissimo, la FIGC ha deciso di cambiare lo Sponsor Diadora, e di prendere i soldi da Legea, che oltre a sponsorizzare tutte le squadre della FIGC stessa, sponsorizza, sempre per decisione contrattuale della FIGC, anche l' AIA, sia dei professionisti che dei Dilettanti, e che su queste cose non può mettere bocca!

Il problema però, è che nel contratto, la FIGC ha provveduto si a far dare tre maglie di colori diversi agli arbitri dei professionisti (ma to), mentre per i dilettanti si è provveduto a darne una sola; appunto quella gialla. Ma to!

Trentamila son gli arbitri incazzati neri, e forse son altrettante le Società in Italia che hanno divise color giallo e di cui la FIGC non ha tenuto conto.

Che il contratto sia stato accettato dalla FIGC con la testa di coloro che non sanno leggere, è più che certo (rido), perchè ignorare il problema proprio non si poteva.

I soldi son soldi e che ci siano di mezzo i soldi, questo è più che chiaro, ma quello che fa più incazzare è chel a FIGC consapevolmente, punisce l' AIA e punisce quelle Società che la mantengono e che sono alla base del movimento.

Son tanto consapevoli in FIGC di quello che sarebbe successo, che ad inizio stagione non hanno comunicato come sarebbero state le cose con il nuovo sponsor.

E chi ha fatto maglie nuove gialle con lo sponsor, magari nuovo anche lui?

E chi è Società piccola e ha magari due sole mute, una gialla e una nera, come fa se in casa si presenta l'altra Società (in trasferta) con maglia nera?

E chi ha i colori sociali gialli, che fa, li cambia?

Ma non è finita, perchè anche all' AIA son incazzati neri con la FIGC!

Primo, perchè i dirigenti anche i nostri regionali, cercano di scaricare la colpa all' AIA; e secondo, perchè i primi ad essere in difficoltà son proprio gli arbitri, che da regolamento e da istruzioni arrivate oggi, debbono far cambiare la maglia alle società; pena la non disputa della gara!

Poi che dire degli arbitri, che fanno la doppietta? La doppietta è quella cosa per cui lo stesso arbitro, dirige una partita al sabato e poi la domenica. Chi l'asciuga la maglia Legea? Non mi verrete a dire, cari dirigenti FIGC, che il nuovo sponsor ha creato maglie auto-lavanti e auto-asciuganti?

La maglia degli arbitri, solo la maglia, costa una cinquantina di euro, e se un arbitro non vuole avere balle e non vuol essere ingiuriato (A TORTO) ad inizio partita, deve comprarsela con i suoi soldi!

La vergogna della FIGC e ripeto, dei suoi dirigenti, non ha davvero limiti, perchè ci vogliono far credere che è un problema impossibile, ma con i soldi in più (speriamo) che la FIGC ricava dal contratto, quelle 30.000 maglie le fanno in 15 giorni.

Ma siamo ad ottobre, e quindi è chiaro, che lo Sponsor ha calcolato quelle 30.000 maglie in meno nell'esborso del totale e la FIGc, dal canto suo, preferisce lasciare le sue Società dilettanti e tutta l'AI nella merda più completa., piuttosto che mettersi d'accordo con lo sponsor. E si, i soldi son soldi e così quei soldi rimangono nelle casse!

La figura del cacchio della FIGC è davvero inenarrabile, e fanno ancor più male le dichiarazioni dei nostri dirigenti regionali che inoltrano messaggi nelle chat dei dilettanti e non scrivono niente sui loro comunicati (abbiamo aspettato a fare questo articolo, perchè ci aspettavamo qualche riga in merito, proprio sul comunicato di oggi).

Ecco Braiati, Presidente del Comitato FIGC Emilia Romagna sulle chat condivise dei risultati: “ In attesa che venga definita questa antipatica questione, invito le Società le cui maglie ufficili sono di colore giallo a fare indossare ai propri calciatori indumenti di gioco di colore diverso per evitare problemi con i Direttori di Gara”.

E no, caro Paolo, i problemi non sono tra gli arbitri e le società gialle,il problema delle società gialle e degli arbitri son quei dirigenti federali che invece di andare a Roma a difendere le componenti che rappresenta per votazione, cercano di scaricare tutto su chi di colpe non ne ha!

Purtroppo le votazioni per alzata di mano, con un solo candidato a cui costringete le Società, portano a questo, e quando le Società, capiranno che così facendo, diventano complici di questi sistemi, sarà sempre troppo tardi!

Quindi, care Società gialle, non prendetevela con gli arbitri, loro non c'entrano nulla, perchè anche loro son delle vittime, che in più, sono chiamate a far rispettare il regolamento; regolamento proprio oggi, richiamato dallo Sponsor Legea.

Finisco come ho iniziato: lo schifo non ha limiti, ma la colpa alla fine è poi delle Società, che si piegano sempre e comunque per paura del rigore contro.

Ecco, sveglia, gli arbitri stavolta il rigore contro, se mai, lo fischierebbero contro la FIGC!!

E detto in dialetto parmigiano, i farison be!!

Ps: e la Legea, si fa pubblicità così? Boh, da mi l'anciapa mei pu' un bor, col le poch, ma sicur!

Ps2: l'unica soluzione, è che le società "gialle" si dtino di una casacca Legea color fuxia da dare agli arbitri che li arbitreranno, per poi farsela restituire a fine gara!

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da manso il 02/10/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,10217 secondi