Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     DIRETTA

IL MERCURY BATTE 2-1 IL VIANINO SIVIZZANO - TABELLINI - CRONACA

 
MERCURY - VIANINO SIVIZZANO 2-1
 
Mercury: Andronic, Grassi, Franceschini, Costa (dal 65’ Iacca), Salzano, Amoretti (dal 71’ Cesenco), Picello, Pitronaci (dal 48’ Rubertelli), Papaleo (dal 84’ Uccelli), D’Oro, Panno C.. A disposizione: Ferrari, Limoni, Panno F.. All.: Brusca
 
Vianino Sivizzano: Rovani, Coruzzi (dal 66’ Anastasio D.), Astri, Bertoncini (dal 7’ Smigliani), Fall (dal 80’ Bismark), Micheloni (dal 54’ Bazzoni), Toscani, Anastasio A. (dal 83’ Anastasio F.), Costantini, Gennari, Pellegrini. A disposizione: Tanzi, Frassani. All.: Arduini
 
Arbitro: sig. Scaramuzza di Parma
 
Marcatori: 55’ Rubertelli (M), 63’ Gennari (S), 67’ Papaleo su rig. (M)
 
Ammoniti: Rubertelli (M), Toscani (V), Anastasio A. (V)
 
Spettatori: 50 circa
 
Cronaca: La squadra bianco verde di mister Brusca vince la terza partita in altrettante gare di campionato avendo la meglio su un Vianino/Sivizzano che ha raccolto meno di quanto seminato.
 
Nel primo tempo partono meglio gli ospiti che prendono in mano la gara e si stabiliscono nella metà campo avversaria. Tuttavia il possesso non porta a grandi occasioni da rete ma solo a qualche conclusione dalla distanza che comunque non impensierisce Andronic.
Il Mercury di contro si difende abbastanza agevolmente e cerca di ripartire in contropiede. Le occasioni migliori del primo tempo capitano sui piedi di Gennari e Toscani per i giallo neri, ma il primo non inquadra lo specchio da buona posizione mentre il secondo calcia debolmente tra le braccia del portiere di casa.
 
Mentre Panno per i bianco verdi potrebbe battere Rovani sugli sviluppi di una punizione laterale ma non riesce ad impattare bene. Si conclude così senza reti un primo tempo dalle poche emozioni.
 
La seconda frazione inizia invece con un Mercury meno timido che riesce a pressare meglio ed a creare qualche pensiero in più alla squadra avversaria.
Su una ripartenza è bravo Papaleo a mettere in mezzo una bella palla che, dopo i tocchi di Picello e D’Oro, arriva sui piedi del neo-entrato Rubertelli che non lascia scampo a Rovani.
 
La squadra di casa si chiude dietro e si affida al contropiede ed è proprio su uno di questi che Papaleo si trova a tu per tu col portiere ospite che è bravo a respingere, la palla arriva sui piedi di Picello che di prima intenzione colpisce la traversa.
 
Come nella più classica legge del calcio “gol sbagliato gol subito” arriva il pareggio del Vianino/Sivizzano grazie a Gennari che con un tiro da fuori mette alle spalle di Andronic, anche grazie ad una sfortunata deviazione di Grassi.
 
I bianco verdi non demordono e provano a riportarsi subito in avanti e gli sforzi sono premiati dal calcio di rigore trasformato da Papaleo. E’ lui stesso a guadagnarseolo a seguito di un atterramento da parte di Rovani.
 
A questo punto la gara vede il Mercury chiuso a difesa del vantaggio e gli ospiti sbilanciati in avanti alla ricerca del pareggio. A parte qualche calcio piazzato non sfruttato l’occasione migliore capita però sui piedi di Grassi che non riesce a chiudere il match.
 
L’unico pericolo per i padroni di casa arriva da un calcio di punizione di Bazzoni su cui è bravo Andronic a mettere in angolo.
 
Arriva così la terza vittoria in altrettante partite per i bianco verdi che adesso dovranno dimostrare la loro maturità nella trasferta di Domenica 6 Ottobre sul campo del temibile Compiano.
 
Migliori in campo: Papaleo per il Mercury, Gennari per il Vianino/Sivizzano.
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 30/09/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,16406 secondi