Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

CARPANETO, IL NUOVO PORTIERE E' MARCO LASSI 2000 EX SONDRIO

Classe 2000, è maturato nel Sondrio, dove nonostante la giovane età ha già disputato due campionati di Eccellenza e uno di quarta seri

 

CARPANETO (PIACENZA), 9 LUGLIO 2019 – Arriva da Sondrio il nuovo portiere della Vigor Carpaneto 1922, formazione piacentina che disputerà per il terzo anno il campionato di serie D. La società biancazzurra del presidente Giuseppe Rossetti dà il benvenuto a Marco Lassi, estremo difensore classe 2000 proveniente dalla realtà della città lombarda, lo scorso anno inserita nel girone B di serie D.

Originario di Ardenno, Lassi (alto un metro e 90 centimetri) ha mosso i primi passi calcistici nella squadra del paese, poi è approdato al Sondrio, città dove è nato il 10 ottobre 2000. Nel capoluogo ha disputato una stagione da Giovanissimo e una da Allievo, per poi giocare due annate in Eccellenza e – nei mesi scorsi – conoscendo da vicino la serie D da protagonista, giocando 20 partite in campionato.

“Quando abbiamo fatto la scelta di giocare con il portiere in quota giovani – spiega il presidente Giuseppe Rossetti – tra i nomi papabili c’era quello di Lassi, un grandissimo talento che ha dimostrato grande voglia di venire a Carpaneto. Toccherà a lui difendere i nostri pali e spero che la Vigor sia un trampolino di lancio per la sua carriera”.

“Volevo avvicinarmi – racconta Marco Lassi – al luogo dove frequenterò l’Università, ossia Parma (sceglierà tra le facoltà di Fisica o Economia, ndc), inoltre desideravo vivere una esperienza nuova, lontano da casa per crescere. Perché Carpaneto? Mi ha fatto molto piacere l’interesse tempestivo e concreto della società nei miei confronti, poi mi ha convinto anche il colloquio con il preparatore dei portieri (Francesco Cavi). Come caratteristiche, penso che il mio punto di forza sia tra i pali, anche se l’altezza mi aiuta anche nelle uscite alte. Fin da ragazzino, mi è sempre piaciuto un altro aspetto del mio ruolo, quello di coordinare la difesa”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 09/07/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,14285 secondi