Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

PROMOZIONE A, IL RACCONTO DELL' ULTIMA GIORNATA - FILIPPO SANACORE

La domenica che non ti aspetti.

 

FILIPPO SANACORE - Nella quattordicesima giornata di ritorno la Castellana Fontana completa la rimonta e veleggia solitaria in testa alla classifica; la formazione di mister Costa in trasferta all’Antonio Ristori di Meletole a Castelnovo di Sotto, supera senza troppo impegno la formazione del neo tecnico Genitoni, che prosegue la striscia negativa che vede la squadra reggiana raccogliere la sesta sconfitta consecutiva. La gara vede immediatamente bomber Cossetti (5’) mettersi in evidenza infatti l’attaccante riceve in area da D’Aniello e fulmina con un preciso tiro l’incolpevole Ferrari; la Castellana Fontana una volta in vantaggio non si impegna molto e preferisce le giocate di fino che provocano l’espulsione per doppio giallo di Terzo (30’) reo di aver cercato con troppa foga le caviglie di Cossetti; a questo punto mister Costa preferisce impostare la gara con rare ma efficaci azioni offensive che impegnano Ferrari; nella ripresa il copione non cambia e il raddoppio non arriva grazie ancora al giovane Ferrari che tiene in bilico la gara fin quando Bottoli (66’) commette un' entrata killer che l’arbitro non può che sanzionare con il rosso diretto; quindi con maggiori spazi Cossetti verticalizza per Panzetti (71’) che dal limite fulmina l’estremo difensore di casa; reazione immediata dei giovani di casa con Battigaglia che lascia sul posto la difesa ospite ed invita al tiro Gjoka (78’) che conclude indisturbato davanti all’esordiente Valizia facendo infuriare mister Costa che non crede a quanto accaduto; gli attacchi della capolista si intensificano ma non inquadrano lo specchio della porta fin quando Panzetti appoggia al limite per il bomber Cossetti (93’) che conclude di precisione infilando Ferrari con un chirurgico colpo di sinistro che chiude il discorso partita.

Il Borgo San Donnino al Ballotta sottovaluta l’ostacolo Basilicastello mentre mister Bizzi con la solita preparazione maniacale ed esperta, ha portato a casa un successo importantissimo, che lascia appena aperta la possibilità per la disputa dei play out e che condanna i padroni di casa al secondo posto. La partita inizia con il lampo ospite Bertagna anticipa la respinta di Giordani ed appoggia a Traina (4’) che da fuori area, conclude con un eurogol che scavalca Spanu posizionato come da prassi sulla riga dell'area piccola; il Borgo San Donnino si riversa nell’area ospite in maniera goffa ed impacciata creando azioni ma vanificando l’ultimo passaggio; sono i ragazzi terribili ospiti invece a mettere in apprensione Spanu come quando Spaggiari crossa trovando solo in area Barbarini che impatta di testa costringendo all’estremo difensore di casa alla respinta prodigiosa per evitare il gol del ko; nel finale del primo tempo è D’Urso ha mettere un po’ in ansia l’area ospite, ma Cazzato è attento e spazza; nella ripresa Donati sbaglia il controllo della sfera e frana addosso a Fava, per l’arbitro è rigore. Alla trasformazione si incarica di prepotenza D’Urso (73’), che conclude con un tiraccio che fa fare bella figura a Biagini che respinge, sulla testa di Burgazzoli che al momento dell’impatto è ostacolato da Bertagna che lo sposta quel tanto che l’attaccante impatti di testa mandando la sfera sopra la traversa con la porta completamente sguarnita; qui di fatto si chiude la gara per l’ex capolista, che le tenta tutte per riequilibrare il risultato creando varie occasioni; nel finale di gara sbella la punizione velenosa dal limite dell’area di Groppi, che supera la barriera ma non Spanu, che si distende e smanaccia respingendo il tiro a botta sicura.

Il Bibbiano San Polo tra le mura amiche asfalta il frastornato Brescello che ha perso la bussola e per ora anche i play off; la squadra di mister Beretti ha saputo offrire un gioco ed una solidità migliore costringendo la corazzata di mister Piccinini ad arrendersi ed uscire con le ossa rotte dal terreno di gioco; nel primo tempo la squadra di casa attende pazientemente il momento per colpire e lo fa appena prima dell’intervallo quando Bedotti verticalizza in area per Mantelli (40’) che chiude il tiro e gonfia la rete del non molto attento Borges; nella ripresa il Brescello cerco di costruire qualcosa ma non ci sono idee anche per l’assenza di nonno Gozzi di questo ne approfitta il Bibbiano che con Ametta costruisce l’azione che produce l’inserimento di Guareschi (72’) che evita Boni e conclude in gol chiudendo di fatto la contesa.

La Fidentina in trasferta al Gianni Levoni di Piacenza riesce a portare a casa la vittoria sul Gotico Garibaldina rimanendo così, attaccata per un punto alla zona play off; i ragazzi di mister Montanini attaccano a testa bassa l’avversario che si difende con ordine ed attenzione; quindi Mazzini conclude dal limite con Petrelli che respinge permettendo un fulmineo contro piede con Rizzi che appoggia per Coscelli che crossa in area per Pasaro che conclude a botta sicura e con Anelli che in maniera miracolosa respinge ma sui piedi dell’accorrente Terranova (31’) che sigla il gol da due passi per il vantaggio ospite; la reazione piacentina giunge nel finale di tempo con Conigliaro che lascia sul posto prima Ferretti poi Rampini ed appoggia sotto porta per Cremona (43’) che non sbaglia per il gol del pareggio; nella ripresa le squadre lottano caparbiamente a centrocampo dove non mancano gli interventi decisi in cui ne fa le spese Rizzi (49’) espulso per doppio giallo; ma mentre tutti si aspettano la spinta offensiva piacentina si deve ricredere infatti Coscelli (61’) conclude e Pietra devia in maniera decisiva la palla che scavalca l’incolpevole Anelli per il nuovo vantaggio ospite; quindi Ghiretti compie un paio di miracoli respingendo i tiri di Zanaboni e Volpe per arrivare al contropiede finale di Bruschi (94’) che si invola e conclude in gol per la vittoria che non ti aspetti.

La Pontenurese al centro sportivo Il Noce di Noceto domina la gara fin dalle prime battute di gioco ma trova nel portiere Menta un ostacolo duro da superare infatti l’estremo difensore di casa sfodera parate che lasciano invariato il risultato fin quando nella ripresa Cabrini è costretto al fallo per evitare che Dattaro appoggi da due passi in gol un tiro cross di Russolillo con l’arbitro che sanziona con il penalty alla cui battuta si presenta Bongiorni (68’) che non angola molto la traiettoria con Menta che respinge; inutile le successive conclusioni del giovane attaccante piacentino che vuole riscattare l’errore ma trova ancora nel portiere ottime respinte; di contro Jibril (76’) sugli sviluppi di un’azione di alleggerimento lascia partire dai venti metri un bolide di rara potenza e precisione che sorprende Silva infilandosi all’angolino alla destra dell’estremo difensore; neanche il tempo per reagire che Beatrizzotti cerca di appoggiare in area a Provenzano con la sfera che viene toccata di mano da Dametti. Per il direttore di gara è rigore, alla cui trasformazione si presenta Selloum (88’) che spiazza Silva e manda in visibilio il pubblico di casa che torna a sperare nella salvezza diretta.

Il Carignano al Walter Compagnoni di Luzzara esce vittorioso da una gara che non doveva proseguire a causa nella ripresa di una bomba d’acqua che ha allagato il terreno di gioco con l’arbitro che ha sospeso la gara per 45’ minuti prima di riprenderla con una parte del campo (lato panchine) sommerso da venti centimetri di acqua con un gigantesco laghetto dalla bandierina del calcio d’angolo; la partita che non è mai stata una partita ha visto la giovane (in campo con quattro elementi della juniores) compagine di mister Delmonte saper chiudere bene i varchi e con Basoni che ha saputo sfoderare parate in serie ed alcune spettacolari che hano fermato attaccanti come Beccaria, Scappi e Bellini; nel finale di gara Campioli ha sradicato palla tra i piedi di Michelini lanciato in contropiede Gratis che ha evitato prima Saviola poi Curini ed appoggiato a centro area ad Orzi (89’) che di piatto ha superato Fantini per il gol che ha innescato veementi proteste sia in campo che fuori anche dopo il termine della gara che costringe il Luzzara nella lotta per evitare i play out.

Il Montecchio al Lino Notari controlla agevolmente le sfuriate offensive della Bobbiese alla disperata ricerca della vittoria che non raggiunge neanche dopo che la squadra di casa nel finale è rimasta in inferiorità numerica; la partita ha visto l’imprecisione sotto porta degli attaccanti da ambo le parti con un paio di interventi dei portieri che sanciscono un salomonico pareggio ad occhiali.

La Viarolese in trasferta all’Amoretti di Marzolara non riesce ad uscire indenne dalla difficile trasferta che ha visto i ragazzi di mister Savi conquistare una vittoria importantissima che potrebbe condurre alla salvezza diretta; la partita nel primo tempo ha visto la supremazia della squadra di casa che ha fatto poco per impensierire Mingardi; prima dell’intervallo Zuelli si è inserito sulla fascia ed ad appoggiato in area per l’accorrente Colacicco Alessandro (40’) che ha concluso in gol; nella ripresa la Viarolese ha reagito ed ha riportato la gara in parità grazie ad una iniziativa di Dedè che ha seminato il panico nell’area della squadra di casa liberando al tiro bomber Gualtieri (69’) che ha sorpreso nell’occasione capitan Peri che lo ha lasciato colpevolmente a tu per tu con Colacicco Pier Filippo ed lo ha infilato per il gol che ha mandato nello sconforto i ragazzi del Marzolara; mister Savi decide di fare alcuni cambi ma è il capitano ha rimediare all’errore precedente grazie a Colacicco Alessandro che batte un perfetto angolo con Peri (78’) che impatta imperiosamente in area di rigore siglando il nuovo vantaggio che stavolta sarà difeso ad oltranza e con il coltello tra i denti.

La Langhiranese in casa al Sandro Pertini ha dovuto sudare le proverbiali sette camice per avere ragione dell’indomita Real Val Baganza che una volta sotto di tre reti a messo sotto la retroguardia di casa costringendola ad un affannosa difesa del risultato per evitare una topica rimonta che alla fine giunta ha permesso a Mister Tassi di uscire dalla zona play out a discapito del Luzzara che adesso trema; la partita ha visto la Langhiranese subito protagonista che però ha trovato in Dall’Aglio un avversario difficile da superare infatti Urbano (19’) ha infilato nel sette una punizione dal limite; quindi ancora protagonista il portiere che evita il gol in un altro paio di azioni fin quando Urbano da angolo ha scodellato in area per Miftah che impatta di testa per Bottioni (37’) che sotto porta si è dimostrato un autentico centravanti d’area, quando in realtà attaccante non è, ma ha comunque raddoppiato per la propria compagine; nella ripresa è subito gol per la squadra di casa con Mercadanti Marco che libera solo davanti a Pollini, il centravanti Miftah (52’) che non sbaglia chiudendo di fatto la gara; ma purtroppo il gol ha messo in ginocchio la squadra di casa che ha iniziato a perdere terreno ed a vedersi stringere d’assedio dai ragazzi di mister Franzese che prima trovano il gol su rigore con Benedini (57’) concesso per una tocca di mano di Dalla Fiora su cross di Paini; quindi appena dopo Fontanesi ha verticalizzato in area per Mercadanti Andrea (65’) che a tu per tu con Ferrari lo ha infilato per il gol del 3 a 2; dopo di che ogni palla che è giunta in area langhiranese e stata spazzata anche alla viva al parroco per evitare pericoli alla porta di Ferrari che respinge l’ultimo assalto di Carpanini (86’) che da due passi aveva concluso a botta sicura rifugiandosi in calcio d’angolo.

Nella quindicesima giornata il programma prevede: il big match è “Pontenurese vs Borgo San Donnino”, interessante, per il prevedibile spettacolo, è “Carignano vs Montecchio” e per la zona play out “Real Val Baganza vs Basilicastello”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Filippo Sanacore il 10/04/2019
Tempo esecuzione pagina: 5,93304 secondi