Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

1-1 TRA IL CALVIBA E IL MODENA CHE GIOCA UN' ORA IN DIECI

CALVINA                      1

MODENA F.C. 2018     1

MARCATORI: 32’ pt Triglia (C) su calcio di rigore, 39’ pt Letizia (M) su calcio di rigore.

CALVINA: Garletti; Gentili (dal 24’ st Luche),  Mutti, Sorbo,  Rizzi, Danza (dal 35’ st Danza), Franzoni,  Jadid  (dal  14’  st Bertoli),  Moraschi,  Zambelli,  Triglia  (dal  35’  st Serafini). A disposizione: Micheletti, Broli, Kopani, Brunelli, Miglio. Allenatore:  Ennio Beccalossi.

MODENA F.C.  2018:  Piras;  Ndoj,  Gozzi,  Dierna,  Perna; Messori  (34’st  Rabiu), Loviso,  Duca  (24’  st Montella);  Letizia  (10’  st Sansovini),  Ferrario,  Spaviero  (41’st Zanoni). A disposizione: Dieye, Cortinovis, Boscolo Papo, Calamai,   Baldazzi. Allenatore: Alberto Bollini.

DIREZIONE DI GARA: Sig. Luca Cherchi di Carbonia con Assistenti il Sig.  Stefano Camillo di Salerno e il Sig. Gennaro Russo di Napoli.

AMMONITI: Bertoli (C), Tomasoni (C), Messori (M), Sansovini (M).

ESPULSO: Dierna (M) al 33’ pt per intervento su avversario in procinto di concludere una chiara occasione da rete.

Il Modena F.C. 2018 pareggia a Carpenedolo (BS) contro il Calvina al termine di una gara   molto  sofferta  giocata  su un  terreno  di  gioco  caratterizzato  da  un  fondo sconnesso e irregolare, condotta per oltre un’ora con un uomo in meno  in campo.

Il Calvina  si  fa subito  pericoloso  con  Triglia  di  testa al  5’  pt (l’arbitro  segnala  però l’offside) e al 9’ pt con Zambelli, che conclude alto di poco al volo.

Il  Modena risponde  all’  11  pt  con  Ferrario,  che  insacca  la  sfera  in  rete  ma  è  in fuorigioco, e al 12’ pt con Loviso, che  tenta  il jolly con una  conclusione in pallonetto da metà  campo che termina pochi centimetri sopra alla traversa.

I gialli si rendono pericolosi soprattutto sugli sviluppi dei calci piazzati calciati da Loviso: Spaviero al 17’ pt, Gozzi al 21’ pt, Messori al 24’ pt e Letizia al 27’ pt non riescono però a trovare  il colpo vincente.

I padroni di casa si fanno vivi nuovamente solo al 29’ pt con un tiro da fuori sballato di Franzoni, ma al 32’ pt si trovano  improvvisamente in vantaggio e con un uomo in più. Al termine di una  ripartenza infatti Triglia viene steso da Dierna mentre sta per concludere a rete,  e il Direttore di Gara  commina il calcio di rigore e l’espulsione del difensore del Modena. Dal dischetto lo stesso Triglia porta in vantaggio il Calvina.

Gli ospiti accusano il colpo, ma cercano da subito di raddrizzare il risultato, seppur in modo poco  organico e incisivo. Tra i più attivi c’è l’attaccante Antonio Letizia, che al

39’  pt  viene  steso ingenuamente  nell’area  di  rigore  del  Calvina  da  un  difensore bresciano. E’ nuovamente calcio di rigore, e dagli 11 metri è proprio l’attaccante napoletano  a  siglare  la  rete  del  pareggio,  realizzando  la  sua prima  marcatura in maglia canarina.

Al 44’ pt gli ospiti vanno  anche vicini al gol del vantaggio con  Spaviero, che  viene imbeccato in profondità sulla  destra da  Ferrario  ma  al  momento della  conclusione trova l’opposizione del portiere locale Garletti che salva il risultato.

Nella  ripresa  al  1’  st Ferrario  incrocia  da  buona posizione  ma  non  trova  la  porta, mentre sull’altro fronte al 3’ st Rizzi spara alto dal limite sugli sviluppi di un corner.

Al 17’ st Spaviero si accentra, entra  in area e tira di destro, ma ancora una  volta la mira non è precisa.

Al  18’  st invece  il  Calvina  cerca di  approfittare  di  un  errore  di  Duca  in  fase  di disimpegno  causato  da  un  avvallamento  del  manto   erboso, ma  la  conclusione rasoterra di Zambelli da distanza ravvicinata trova la provvidenziale deviazione del portiere canarino Piras ed esce in corner.

Al 21’ st i gialli sono ancora in avanti con un insidioso calcio d’angolo di Loviso che viene smanacciato non senza fatica da Garletti; sugli sviluppi del corner  successivo Duca  opera un cross dalla destra sul quale si lancia Ferrario di testa, che  però  non riesce a trovare  la deviazione vincente.

L’occasione migliore capita al 27’ st allo stesso Ferrario: Garletti raccoglie una palla alta nei pressi della linea di fondo ma cadendo rovinosamente lascia la presa della sfera; il capocannoniere la raccoglie, salta due  avversari e conclude a porta  vuota, ma incredibilmente non centra la rete.

Al 36’ st si fa avanti nuovamente il Calvina con una conclusione al volo in pallonetto di Moraschi che termina alta di pochissimo, mentre al 45’ st Piras si supera sventando un tiro a colpo sicuro da distanza ravvicinata di Luche imbeccato da Serafini.

Il Modena non demorde neanche nel recupero: al centro  di una  mischia nell’area di rigore Montella viene contrastato mentre sta concludendo proprio sulla linea di porta, e  all’ultimo  istante  di  gioco  Ferrario  viene  bloccato  per  un  fuorigioco  millimetrico quando si sta involando verso la rete,  lanciato da Sansovini.

Per la squadra di mister Bollini però non c’è niente da fare: il triplice fischio consegna un altro  pareggio  amaro fuori  casa accompagnato dalle  sonore recriminazioni  dei tifosi modenesi accorsi a Carpenedolo.

 

 

 

Ufficio Stampa Modena F.C. 2018

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 24/03/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,16791 secondi