Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

IL NIBBIANO VA SOTTO DI DUE GOL A RUBIERA, POI RAGGIUNGE IL PARI

ECCELLENZA, LA FOLGORE RUBIERA SI PORTA SUL DOPPIO VANTAGGIO MA CON IL NIBBIANO VALTIDONE ARRIVA SOLO UN PUNTO: IN GOL RINIERI E HOXHA. MISTER SEMERARO: “DOPO UN PRIMO TEMPO BRILLANTE, NELLA RIPRESA ABBIAMO IN PARTE SOFFERTO L’INIZIATIVA AVVERSARIA. AD OGNI MODO È UN PECCATO, PERCHÈ COMPLESSIVAMENTE PARLANDO AVREMMO MERITATO I TRE PUNTI”

FOLGORE RUBIERA – NIBBIANO VALTIDONE 2 – 2

RETI: 19’pt Rinieri (F), 14’st Hoxha (F), 30’st Di Gennaro (N), 44’st Piccolo (N).
 
FOLGORE RUBIERA: Lanzotti, Blotta, Paglia, Rinieri, Ficarelli, Dallari, Hoxha, Tognetti, Vena, Milos Malivojevic, Vacondio. A disp.: Burani, Bassoli, Durantini, Marko Malivojevic, Acquafresca, Dosso, Agrillo, Zogu. Allenatore: Alessandro Semeraro.
 
NIBBIANO VALTIDONE: Lupescu, De Matteo (dal 1’st Piccolo), Bernazzani, Jakimovski, Di Placido, Davini, Mandelli (dal 1’st Peroni), Kalagna, Dioh, Di Gennaro, Aspas. A disp.: Ziglioli, Caruso, Paesotto, Bottazzi, Amore, Filipov. Allenatore: Alberto Mantelli.
 
ARBITRO: Porchia di Bologna (Del Prete e Monti di Imola).
 
NOTE: spettatori 150 circa. Ammoniti Paglia, Hoxha, Vena e Vacondio (F), De Matteo, Bernazzani, Dioh e Piccolo (N).
 

Questa sera, al “Valeriani”, la Folgore Rubiera ha pareggiato con il Nibbiano Valtidone nel recupero della 21esima giornata di Eccellenza: un punto che lascia spazio a una punta di rammarico, anche perchè i biancorossoblù erano riusciti a portarsi in vantaggio sul 2-0.

Andando con ordine, i primi sussulti arrivano al 3′: nell’occasione Dallari colpisce di testa da buona posizione su suggerimento di Vacondio, ma Lupescu ci arriva. Al 17′ azione insistita in piena area piacentina: Hoxha, Milos Malivojevic e Vacondio cercano a più riprese la via del gol, ma la difesa valtidonese fa sempre buona guardia. Poco dopo arriva Rinieri che sferra un diagonale ravvicinato, deviato in angolo dall’estremo avversario. Il vantaggio della Folgore non è però lontano: appena due minuti più tardi Dallari scodella un pallone di platino per Rinieri, e quest’ultimo piazza il tocco vincente da centroarea con palla che va a insaccarsi a destra del portiere. Al 45′ colpo di testa da centroarea di Aspas, su cui Lanzotti non ha problemi.
 

Nella ripresa, al 3′ l’attivissimo Rinieri ci prova dalla distanza: sfera appena fuori a destra di Lupescu. Poco dopo, Di Gennaro calcia a lato da favorevole posizione ravvicinata, poi al 14′ Hoxha si inventa una pregevole azione personale: al termine l’attaccante di origine albanese lascia partire un potente e preciso diagonale, che manda la palla in fondo al sacco a sinistra dell’estremo ospite.

Al 27′ ancora Hoxha ci prova da fuori area, con pallone che sfila di poco a lato a destra di Lupescu: al 30′ il Nibbiano Valtidone accorcia però le distanze con la punizione di Di Gennaro, che manda il pallone a sbattere contro la traversa prima di insaccarsi alle spalle di Lanzotti. Al 43′ Bernazzani potrebbe colpire a rete da pochi passi, ma la difesa biancorossoblù fa buona guardia su di lui: al 44′ l’angolo di Di Gennaro spiana la strada al neoentrato Piccolo, che trova il 2-2 da posizione ravvicinata realizzando a sinistra del guardiano rubierese.
 
“Nel complesso questo pari rappresenta un’occasione persa – commenta a fine gara Alessandro Semeraro, tecnico della Folgore Rubiera – Nel primo tempo ci siamo espressi su buoni livelli, poi durante la ripresa siamo calati subendo maggiormente l’iniziativa avversaria. Intendiamoci: il Nibbiano Valtidone è squadra di pregevole spessore, e la sua attuale classifica è bugiarda. Comunque sia, complessivamente parlando siamo stati noi a fare qualcosa di più: basti pensare che Lanzotti è rimasto praticamente inoperoso lungo tutta la partita. Vincendo, avremmo potuto dare un’ulteriore svolta al nostro campionato – rimarca Semeraro – Ad ogni modo, non dobbiamo certo scoraggiarci: ora l’obiettivo di base è quello di guardare con slancio alla sfida casalinga di domenica prossima contro il Salsomaggiore”.
 
Ora la Folgore Rubiera è salita a 33 punti in classifica, mentre il Nibbiano Valtidone si è portato a 22.
 
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 06/02/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,07711 secondi