Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

FINISCE 1-1 TRA PICCARDO E FOLGORE RUBIERA

Piccardo Traversetolo – Folgore Rubiera 1-1

Marcatori: 40’ Rieti (P), 42’ Durantini (F)

Piccardo Traversetolo
1 Cavallini
2 Candio
3 Bottioni
4 Santurro
5 Savi (78’ Gueye)
6 Rieti
7 Musiari
8 Bovi
9 Mezgour (65’ Attolini)
10 Dallaglio
11 Lusoli
12 Reggiani
13 Benelli
14 Sana
15 Bonora
16 Gueye
17 Bandaogo
18 Attolini
19 Capitani
20 Fornaciari
 All. Stefano Dall’asta  
Folgore Rubiera
1 Burani
2 Blotta (83’ Durantini)
3 Paglia (69’ Zogu)
4 Rinieri
5 Ficarelli (94’ Acquafresca)
6 Dallari (78’ Bassoli)
7 Hoxha
8 Tognetti
9 Vacondio
10 Malivojevic Mi.
11 Porrini
12 Oleari
13 Vena
14 Acquafresca
15 Malivojevic Ma.
16 Bassoli
17 Dosso
18 Zogu
19 Durantini
20  
 All.  Alessandro Semeraro   
Arbitro Sig. Raffaele De Lorenzi (sez. di Forli')Assistenti Sig. Emanuele Antonio Cocchiara (sez. di Piacenza) e Sig.ina Roberta Russo (sez. di Piacenza) 

Note: ammoniti:  Santurro e Candio (P);  Rinieri (F). Espulsi:

Spettatori 200 circa

Cronaca daTraversetolo

Ricomincia il campionato di Eccellenza con la prima giornata del girone di ritorno che vede Il Piccardo Traversetolo ospitare al Tesauri la Folgore Rubiere. Come nei due scontri precedenti fra le due compagine la partita odierna è stata una gara equilibrata e a tratti nervosa.

Al 13’ dopo un inizio gara reso nervoso dall’atteggiamento della squadra ospite, è proprio il Rubiera ha rendersi pericolo con un tiro cross di Vacondio che attraversa tutto lo specchio avversario senza che però nessuno dei suoi compagni trovi la deviazione vincente. I padroni di casa rispondono poco dopo con una bella incursione di Bottioni cui cross sul secondo palo pesca Metzguor cui tiro viene respinto dalla difesa a pochi metri dalla linea di porta sulla respinta recupera la palla Bovi che si libera per il tiro che viene deviato in angolo.

Alla mezz’ora sono nuovamente gli ospiti a rendersi pericolosi con un’azione sulla sinistra di Porrini che con un cross basso pesca Rinieri, ma la deviazione del centrocampista azzurro finisce incredibilmente fuori. La partita scivola via equilibrata fino al 42 del primo tempo quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto come sempre magistralmente da Savi, Rieti  trova la deviazione vincente. Immediata risposta degli ospiti che sfiorano il paraggio allo scadere del primo tempo con una splendida conclusione da fuori di Oxa che si stampa sul palo.

La ripresa comincia con gli ospiti che spingono per cercare il pareggio ma sono i padroni di casa a farsi più pericolosi in contropiede, al 11 Lusoli prova il filtrante per Dallaglio che però viene anticipato di un soffio prima della conclusione, al 16 l’occasione per il radoppio capita sui piedi di Metzguor ma il tiro del centravanti viene ben bloccato da Burani.

Al 75 episodio dubbio in area di rigore del Piccardo che porta l’arbitro a decretare un calcio  di rigore per gli ospiti parso alquanto generoso. Dal dischetto si presenta Hoxa che centra nuovamente il palo. Gli ospiti si sbilanciano sempre di più e il Piccardo riesce spesso a costruire i presupposti per il raddoppio senza mai però concretizzare le belle combinazioni.

Quando ormai il Piccardo sembrava essere in grado di portare a casa la vittoria arriva il pareggio degli ospiti sugli sviluppi di corner cui respinta viene raccolta da Durantini che tira in mezzo a una selva di gambe e coglie il pareggio.

 Da Rubbiera -  La Folgore Rubiera inaugura il 2019 agonistico con un pareggio in rimonta, ottenuto su uno tra i campi più complessi del campionato di Eccellenza: oggi si è giocato per la 18esima giornata, e i nostri beniamini hanno impattato al “Tesauri” di Traversetolo contro i padroni di casa della Piccardo. Un punto prezioso e di grande valore per i biancorossoblù, anche se non manca qualche motivo di rammarico: osservando il livello del gioco espresso e le occasioni da gol create, una vittoria ospite non avrebbe certo fatto gridare allo scandalo.

Parlando dei cenni di cronaca, al 13′ la prima incursione offensiva è proprio di marca rubierese: nell’occasione il tiro-cross di Vacondio attraversa tutta l’area parmense, ma nessun giocatore della Folgore è pronto nel piazzare il guizzo vincente. Al 20′ sono invece i padroni di casa a rendersi pericoloso: Mezgour, ben pescato da Bottioni, lascia partire una conclusione sul secondo palo che viene respinta con grande attenzione dalla retroguardia avversaria. Pochi istanti dopo la palla giunge a Bovi, che si rende autore di un tiro a colpo sicuro da posizione favorevole: tuttavia la difesa della Folgore riesce ancora una volta a intervenire, mandando stavolta in angolo. Al 30′ ottimo movimento di

 

Porrini, che sferra un cross basso all’indirizzo di Rinieri: il numero 4 ospite potrebbe realizzare da posizione ravvicinata, ma il tentativo dell’ex San Michelese termina di poco fuori. Il punteggio cambia al 40′, quando la Piccardo passa in vantaggio: l’autore dell’1-0 è Rieti, abile e lesto nell’approfittare del pallone proveniente dal corner di Savi. Nonostante il gol parmense, la compagine allenata da Semeraro non perde la propria dose di energia e motivazioni: appena due minuti più tardi Hoxha effettua un pregevole tiro da fuori area, che spedisce la sfera a stamparsi sul palo.

A inizio ripresa i biancorossoblù spingono parecchio in avanti per cercare il pari, ma rischiano qualcosa all’ 11′ in contropiede: l’ex di turno Lusoli serve bene Dallaglio, che tuttavia viene anticipato prima della possibile conclusione a rete. Al 16′ è quindi Mezgour a sfiorare il 2-0, ma Burani si fa trovare decisamente attento. Alla mezz’ora, la difesa della Piccardo ferma Rinieri in piena area: l’arbitro non incontra esitazioni nell’indicare il dischetto del rigore, ma dagli 11 metri uno sfortunato Hoxha trova ancora il palo. Ad ogni modo, l’appuntamento con il meritato pari è soltanto rimandato: al 42′, pochi istanti dopo essere entrato in campo, Lorenzo Durantini approfitta di una respinta avversaria per siglare il definitivo 1-1 da posizione ravvicinata.

 

“Credo che la Folgore abbia fatto qualcosa in più rispetto alla Piccardo, e sotto questo aspetto potremmo parlare di due punti persi – commenta a fine gara il trainer rubierese Alessandro Semeraro– D’altronde, dopo una partita così non è affatto il caso di nutrire inutili malumori. Abbiamo comunque ottenuto un pari di grande valore, sul campo di una tra le formazioni maggiormente competitive del girone A: anche oggi la Piccardo ha dimostrato tutta la propria forza, sia sotto l’aspetto tecnico sia per quel che riguarda l’atteggiamento. Noi ci siamo comportati egregiamente, dimostrandoci più che mai all’altezza della situazione: se avessimo avuto un pizzico in più di fortuna sui due pali di Hoxha, penso proprio che adesso saremmo qui a parlare di una vittoria. In ogni caso – prosegue Semeraro –questo 1-1 rappresenta un netto e sensibile passo avanti rispetto alla sconfitta del 16 dicembre scorso: contro il Pallavicino eravamo proprio lontanissimi dalla nostra abituale tipologia di gioco, e probabilmente ci sentivamo già in vacanza prima del tempo. Il duello di oggi a Traversetolo rappresentava una precisa occasione, e noi siamo stati capaci di coglierla in maniera efficace: abbiamo dimostrato che la sbiadita prova di Busseto è stata soltanto un incidente di percorso”.

Ora la Folgore Rubiera è quinta in classifica a quota 28 punti, mentre la Piccardo occupa la terza piazza a quota 33: “Domenica prossima saremo di scena al “Valeriani”, contro un’avversaria in consistente crescita – sottolinea il tecnico veneziano – Ospiteremo infatti la Cittadella Vis San Paolo, in arrivo da due convincenti vittorie consecutive. Un altro appuntamento che ci richiederà moltissimo, sotto ogni punto di vista”.

RISULTATI E CLASSIFICA

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Emiliagol il 06/01/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,15922 secondi