Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

PROMOZIONE A, RACCONTO DELLA UNDICESIMA GIORNATA - FILIPPO SANACORE

La capolista Bibbiano San Polo stacca le inseguitrici.

 

Promozione A – La capolista Bibbiano San Polo stacca le inseguitrici.

L' undicesima giornata di campionato vede la capolista il Bibbiano San Polo staccare le immediate inseguitrici; i ragazzi di mister Beretti hanno la meglio sulla giovane truppa di mister Bizzi della neo nata Basilicastello con una zampata del bomber ritrovato Remigini (10’), che supera Biagini sfruttando un invito al bacio di Mantelli. La formazione reggiana non ha saputo chiudere la gara sbagliando più volte il raddoppio nel primo tempo con Bedotti, Bianchini e Faye e nella ripresa con Remigini; di contro nell’unica occasione avuta dal Basilicastello, Ferrari ha concluso sopra la traversa una occasionissima davanti a Rizzo.

Il Borgo San Donnino tra le mura amiche sovrasta la Langhiranese (sempre in continua emergenza per le tante assenze). Langhiranese che subisce gli attacchi borghigiani resistendo per un’ora, anche se Ferrari viene salvato dal palo quando Billone (37’) scarica un tiro da fuori. Nella ripresa i ragazzi di mister Voltolini (3^ vittoria consecutiva), che nel frattempo effettua tre cambi, passa in vantaggio grazie a Montali (60’), che infila sotto porta l’incolpevole Ferrari; i borghigiani continuano ad attaccare ed arrivano con D’Urso (76’) al raddoppio sfruttando l’assist di Billone; a questo punto i ragazzi della juniores langhiranese hanno una reazione d’orgoglio e trovano anche il modo di procurarsi un penalty che Pè (85’) incaricato della trasformazione spara alto sopra la traversa.

La Castellana Fontana al Pinetto Soressi di Castel San Giovanni regola la pratica Real Val Baganza giocando una gara offensiva fin dal via; Zarbano (2’) siglerebbe il vantaggio con l’arbitro che però interviene fischiando il fallo in attacco; ma appena dopo D’Aniello (8’) porta in vantaggio i piacentini sfruttando una giocata di Cossetti. I ragazzi di mister Costa pressano alto e trovano il raddoppio con Losi (30’) che impatta di testa un cross di Antonio Mawa con Pollini che miracolosamente respinge per poi bissare in gol la palla che gli torna tra i piedi. Nella ripresa Cossetti (50’) chiude i conti e i continui attacchi non portano ad altre segnature grazie alle risposte di un eterno Pollini, che limita il passivo. Il Real Val Baganza ha una piccola reazione che porta al gol della bandiera con Fontanesi (75’), che supera il giovanissimo Castagnetti (2001), che già in precedenza aveva avuto qualche amnesia non sfruttata dagli avanti salesi.

La Fidentina rallenta ottenendo solo un pareggio dalla trasferta all’Antonio Ristori di Meletole, dove la Castel Meletolese impone il suo ritmo ai ragazzi di mister Montanini. La gara inizia con i reggiani in fase offensiva ed un cross di Attolini pesca in area Miftah (10’), che conclude in gol sorprendendo l’incerto Ghiretti. Pronta la reazione della Fidentina con Bruschi che semina gli avversari crossa in area dove Pasaro (15’) impatta in gol superando il giovane Ferrari, che poi sale in cattedra compiendo almeno tre super interventi e negando così, il gol del raddoppio; questo anche grazie agli uomini della difesa che respingono almeno altre tre palle gol che potevano portare alla debaclè. Un punto dalla massima importanza per i ragazzi di mister Vinceti.

La Pontenurese lanciata all’inseguimento delle zone alte della classifica, inciampa nella trasferta del Lino Notari di Montecchio. La squadra di mister Dario Bongiorni viene imbrigliata dall’attenta disposizione messa in atto dal collega Gussoni, che blocca tutte le possibili iniziative piacentine. Solo nel finale della ripresa accade qualcosa di importante: prima la Pontenurese con Riccardo Bongiorni che calcia una punizione che Viva respinge come può con la palla che finisce sui piedi di Statella (74’), che spara incredibilmente sopra la traversa, poi c'è la reazione reggiana con Kulluri (91’), che dopo neanche sessanta secondi dal suo ingresso calcia in porta e supera Silva, anche lui appena entrato, che non può evitare che la palla gonfi la rete per l’apoteosi montecchiese.

Il Brescello mette sotto il Noceto, ma non passa l’attenta disposizione tattica dei ragazzi di mister Cerri anche grazie all’imprecisione sotto porta di Picchi, Addae e  Ferretti, che fanno infuriare mister Piccinini ancora di più quando Macchitella (92’) viene strattonato da Elezovic in area di rigore con l’arbitro che invece sposta la sfera appena fuori dall’area; punizione esterna di Ferretti, calciata in modo vergognoso che permette la ripartenza di Balestrazzi, che verticalizza per Costantino che crossa in area piccola per Provenzano che è ostacolato da un difensore. L’arbitro, tra le proteste reggiane, ravvisa gli estremi per il penalty che Balestrazzi (94’) calcia sul fondo facendo infuriare tutti e nel recupero Provenzano e Coli vengono mandati anticipatamente sotto la doccia dal direttore di gara.

Il Marzolara sul “neutro” dei campi Stuart di San Pancrazio di Parma, sbaglia il modo di affrontare la gara e riesce a reggere le percussioni offensive del Bobbio, che non passa, anche se le occasioni non sono mancate e quindi il risultato rimane inchiodato sullo zero a zero.

Il Luzzara al Walter Compagnoni non è riuscita a portare a casa i tre punti contro la Viarolese, anche se era andato in vantaggio con Sessi (16’), che direttamente da calcio d’angolo ha concluso in porta con Donati che sulla riga non ha saputo respingere la sfera ostacolando il proprio portiere. Nella ripresa i ragazzi di mister Pompini partono all’attacco con Partelli, che crossa una palla radente nell’area piccola e Bonfante e Sapetti non si capiscono, con Donati (47’) che conclude in gol. Raggiunto il pareggio le squadre fanno qualche timido tentativo, ma poi si accontentano della divisione della posta.

Il Carignano in trasferta a Piacenza sul campo del Gotico Garibaldina, perde contro i piacentini ancora arrabbiati dopo la cocente sconfitta a Pontenure nel turno infrasettimanale. Il Gotico scende in campo con l’atteggiamento giusto e stringe d’assedio l’area parmigiana e prima Moschetti spreca, poi tocca a Zanaboni (20’) fare tutto da solo sfruttando la verticalizzazione di Volpe e superando due avversari nonché Dessena. I ragazzi di mister Maurizio Cremona continuano ad attaccare e trovano il raddoppio con Cremona Matteo (25’) che capitalizza il cross di Zanaboni. Nella ripresa mister Delmonte cerca di inserire forze fresche che portano al gol della bandiera con Batchouo (55’), che impatta di testa un cross dalla tre quarti di Conti; però non riescono a rimontare definitivamente la gara, che viene chiusa con la vittoria piacentina che dà nuova linfa positiva ai ragazzi piacentini.

La dodicesima giornata il programma prevede: il macht cloud di Fidentina vs Castellana Fontana; e le interessanti gare: Pontenurese vs Marzolara; Brescello vs Montecchio; Basilicastello vs Noceto e Viarolese vs Gotico Garibaldina.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Filippo Sanacore il 07/11/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,98059 secondi